Vai in fondo alla pagina Vai in cima alla pagina
lunedì 5 marzo 2012

Il cetriolo della salute

Un classico atteggiamento di chi propone medicine alternative è quello di crearsi credenziali ed "autoincensarsi". Santoni, medici alternativi, guaritori, inventori di cure improbabili, tutti hanno il loro "grande congresso" che li ha premiati o riconosciuti universalmente, sono presidenti di fantomatiche accademie o associazioni o citano sempre il "famoso studio" che ha sancito la correttezza della loro ipotesi o titoli altisonanti che ne aumenterebbero la credibilità. Il classico "fumo negli occhi". Intendiamoci, non è esclusiva dei ciarlatani, esistono fior di professionisti "seri" che mettono in mostra le proprie credenziali in maniera esagerata ma, escludendo un fastidioso senso di esagerazione e l'egocentrismo che non è sempre un pregio, finchè si tratta di titoli reali ognuno è libero di utilizzarli come preferisce.
Il problema nasce quando i "titoli" sono fasulli o "pompati".

Qualcuno ricorderà la storia di Simoncini (colui che curerebbe il cancro con il bicarbonato) che ha ricevuto una "standing ovation al congresso di Los Angeles". Andando ad indagare si scopre che il "congresso" non era come poteva sembrare un convegno di medicina ma una riunione di alternativi, un convegno di cure pseudoscientifiche che non poteva fare altro se non accogliere con entusiasmo il nostro guaritore nazionale o l'associazione per la ricerca sul cancro, gestita da un ex croupier di casinò "riciclatosi" come "naturopata" che consiglia gli impacchi di ricotta per curare il cancro. Anche Hamer diceva che la sua scoperta era stata "validata" dall'univesità di Trnava (che non ha nemmeno una facoltà di medicina, guarda un po').
Altri ricorderanno il "rettore dell'università" che curava con un altro metodo da imbonitori i malati di cancro. Bastava cercare questa università su Google e si scopriva un mondo nuovo: era un istituto privato senza nessun valore accademico e teneva corsi quanto meno "bizzarri": dal naturopata al capo bagnino massaggiatore, per non parlare di chi, dopo un corso a pagamento di pochi giorni, si autoproclama "naturopata" o "igienista" arrivando anche a fondare associazioni autoreferenziali, scuole o accademie che esistono solo nella sua mente.

Ecco, darsi delle credenziali esagerate è un bel campanello d'allarme quando si ha a che fare con la salute: se hai un ottimo curriculum, non hai bisogno di ingigantire le cose e questo vale per tutti i professionisti, se non sei medico, non dovresti "lasciare intendere" che sei un esperto di salute e se dici di aver fatto una scoperta dimostralo, senza proclami infantili. Il fenomeno ricorda il comportamento molto più "popolare" che hanno alcuni "millantatori": sapete quelli che fanno una foto al volo con un noto personaggio dello spettacolo e poi raccontano agli amici di conoscerlo da anni e di intrattenersi in lunghe conversazioni amichevoli?

Nelle scorse settimane, a proposito di questo, ho ricevuto diversi messaggi che mi chiedevano spiegazioni sulla partecipazione del dott. Di Bella (il medico che guarirebbe i tumori con un cocktail di varie sostanze, figlio dell'inventore di questa cura alternativa) ad un "congresso mondiale di oncologia" svoltosi in Cina.
Molti lettori riportavano pagine di giornale, siti internet, parole dello stesso Di Bella, tutti che sottolineavano questa partecipazione come se fosse qualcosa di particolarmente sensazionale. Lo stesso fenomeno è accaduto pochi giorni fa quando un tribunale ha autorizzato il rimborso dei farmaci del "metodo" (sentenza che può stupire se non si conoscono i diritti sanciti dalla nostra costituzione), intervistato, Luigi Di Bella ripete ossessivamente che quel suo metodo (che lui insiste nel definire "scientifico" ma che invece è una cura non efficace e non riconosciuta dalla scienza) era approdato al "congresso mondiale di oncologia" ricevendo da questo, non si sa come né perchè, "l'approvazione" al suo metodo.
La partecipazione ad un congresso non è certo una medaglia di particolare valore per un medico. I congressi non sono "riunioni segrete", l'ingresso è quasi sempre libero per gli spettatori (che per forza di cose in genere sono "interessati" per professione all'argomento del convegno) e chi vuole partecipare come relatore non deve fare altro che iscriversi inviando una relazione da presentare.
Il medico che avesse qualcosa da dire ad un congresso, infatti, presenta un "abstract" cioè un riassunto della sua ricerca (o comunque del suo lavoro scientifico) che viene inserito tra gli altri dei partecipanti e gli sarà concesso uno spazio (quasi sempre breve) per esporre le sue idee o rilevazioni.
Alla fine, tutte le relazioni sono inserite in un libro degli "atti", ovvero una sorta di raccolta delle relazioni presentate al congresso. Naturalmente, tranne rarissimi casi, presentare una relazione ad un congresso non vuol dire nulla di più di ciò che è: una presentazione pubblica di ciò che si vuole dire, non "approva" e non "smentisce" nulla (non ci sarebbe nemmeno il tempo materiale per farlo).

Ne avevo già parlato nel dossier che analizza proprio la cura alternativa dei Di Bella: il continuo riferimento a questo congresso come di qualcosa di eccezionale è una delle numerose "cadute di stile" del medico modenese ma le continue segnalazioni dei lettori e la mia curiosità mi hanno convinto: è partita l'indagine. Una risposta generale così, va anche a chi continua a chiedermi come mai una medicina alternativa sarebbe approdata su palchi così "prestigiosi".

Giuseppe Di Bella (figlio dell'inventore della cura alternativa per il cancro che porta il suo nome) dice di essere stato "caldamente" invitato ad un famoso congresso mondiale davanti ad una platea plaudente e stupefatta dalla sua cura (in realtà Di Bella parla di due congressi, uno a Singapore, l'altro a Dailan, in Cina, ambedue organizzati dalla stessa agenzia, la Bit Life Sciences ma quasi sempre i siti parlano di "congresso mondiale di oncologia") ed i giornali e varie riviste italiane diffondono la notizia.


Articolo su "La Padania"  e su altri giornali (sopra) sul "congresso mondiale di oncologia" che ha visto Di Bella tra i protagonisti

 False speranze? Ma no...il metodo è approdato al congresso cinese...

Questa litanìa del convegno cinese è ripetuta allo sfinimento e, come pappagalli, anche giornalisti della carta stampata (o delle pagine on line) italiane raccontano del memorabile "congresso mondiale di oncologia", giornalisti che non si degnano di controllare la notizia, verificarla o chiedere agli esperti attirando così, di fatto, le persone bisognose verso una pseudocura che ha già dimostrato di essere solo una falsa speranza.

In questo congresso il suo lavoro, dice Di Bella, è stato esaminato ed "approvato" da una importante (quanto "fantomatica") commissione esaminatrice tanto da rappresentare "una prima rivincita". Ma rivincita su chi? Perchè? Ammesso e non concesso si tratti davvero della partecipazione ad un congresso in Cina, cosa cambia in tutta la storia di questa cura alternativa?
Giuseppe Di Bella poi parla del solito complotto: i "poteri forti" censurerebbero la sua partecipazione al grandioso congresso. Secondo lui c'è un evidente boicottaggio:
Appena tornato a Bologna ho cercato, attraverso i miei consueti canali informativi, di portare all'attenzione della stampa nazionale il risultato ottenuto. Ho potuto constatare però un'immediato e inaspettato "blocco", attuato sicuramente attraverso intimidazioni o censure, nei confronti di quei pochi giornalisti che generalmente erano disponibili a concedermi qualche spazio all'interno delle loro testate.  Il messaggio ora è chiaro.
Non è più il caso quindi di parlare di Metodo Di Bella, almeno in Italia.
Io non sono un "potere forte" e quindi non censuro, anzi pubblicizzo, non ho paura delle intimidazioni e mi occuperò quindi di questo congresso mondiale (anche se questo lavoro dovrebbero farlo i giornalisti, ma vabbè...).
Il problema è che ho molti dubbi...

Devo dire che chi ai congressi scientifici è sempre andato, come me, storce un po' il naso, un congresso è un atto assolutamente ordinario per un medico e la Cina non è proprio quell'esempio di "apertura" scientifica che dovrebbe essere. A dire il vero in tutti i miei anni di carriera non ho nemmeno mai visto una "commissione esaminatrice" che controlla gli studi presentati ad un congresso. Ci sono alcune cose che non quadrano insomma.
Potrebbe forse trattarsi di una sorta di equivoco, in fondo in Cina non conoscono il caso Di Bella e forse hanno accettato lo studio "ingenuamente".
Ma ci potrebbe essere un'altra verità.
In Cina Di Bella lo conoscono, lo studio sarebbe stato esaminato davvero ed approvato con entusiasmo, la relazione è stata un successo e noi in Italia restiamo sempre indietro.
D'altronde lo stesso Di Bella dice:
L'invito era giunto - come gradita sorpresa - all'inizio di marzo. Comprensibile l'incertezza sull'opportunità di parteciparvi, nel timore che posizioni preconcette rendessero improduttiva l'impegnativa trasferta. Un secondo ed esplicito invito ha dissipato ogni indugio, inducendo il Dr. Di Bella ad inviare il testo della propria comunicazione.
Dopo il primo invito quindi Di Bella ha dei timori ma al secondo ha rotto gli indugi, sarebbe andato in Cina, gli inviti erano troppo "espliciti" a suo dire.
Anche alcuni giornali hanno dato risalto a questa notizia, soprattutto on line, come fa con insistenza "Il Giornale" (quotidiano già noto per dare spazio ai più improbabili guaritori alternativi) che dedica ormai da settimane, articoli a raffica che raccontano di mirabili capacità di cura del metodo "miracoloso" con tanto di interviste di "guariti" (che però hanno la strana coincidenza di essersi curati negli ospedali con tanto di intervento chirurgico o terapia medica, secondo i casi ma di questo però si dimenticano presto).
Inutile dire che un giornalista, prima di diffondere voci illusorie avrebbe il dovere di documentarsi ed approfondire ma questa sembra una "moda" ormai passata, tanto che sul giornale on line, l'articolo dice:
Questi casi clinici, più altri affrontati al terzo e quarto stadio per un totale di 122 neoplasie della mammella, sono stati discussi sia al Bit’s 4th World Cancer Congress 2011, a Dailan, in Cina e pubblicati nella relazione congressuale, The Di Bella Method (DBM) Improves Survival, Objective Response and Performance Status in Breast Cancer (si trovano anche sul sito della Fondazione di Bella)
Forse la partecipazione ad un congresso non sarebbe eccezionale per un medico "qualsiasi" ma per un altro che propone una pseudocura per tutti i cancri che è ritenuta inefficace, forse un po' eccezionale potrebbe essere...insomma, ma questa cura alternativa è "stata approvata" o no? Lo stesso Di Bella si chiede stupito ed immaginando intricati scenari degni di una spy story: "ma perchè mi hanno invitato?". Lo capirà più avanti.

Di Bella si chiede i motivi dell'invito: lo spiega con il vivo interesse che suscitano i suoi studi...

I dubbi sono più che leciti e più che di complotti e spy story si dovrebbe parlare di "spam story": il "congresso mondiale di oncologia" che si svolge in Cina e che Di Bella tanto pubblicizza per darsi importanza è noto per essere un "junk congress" (congresso spazzatura) o "spamference" (ovvero congresso spam), in pratica una furba e poco accademica mossa commerciale con fini non proprio nobili, tanto che qualcuno parla chiaramente di "conferenza truffa".
L'organizzazione cinese crea dal nulla centinaia di "congressi mondiali" (non c'è bisogno di alcuna credenziale per diventare "organizzatori di congressi") sugli argomenti più svariati (oserei dire su qualsiasi argomento) e non solo di medicina ma anche di ingegneria, oceanografia, biologia, zoologia, informatica e ben altro, per il 2012 sono già previsti 50 "congressi internazionali" (sugli argomenti più vari tra i quali uno sulle alghe...).

A questi congressi gli organizzatori invitano chiunque: chi ne faccia richiesta e chi riescono a rintracciare via internet. Non conta l'importanza dell'invitato, la sua scientificità o l'apporto al mondo della ricerca, gli organizzatori puntano sulla massa. Inviano centinaia di mail in giro per il mondo invitando in maniera piuttosto altisonante il destinatario del messaggio, se questo accetta basta registrarsi al congresso pagando migliaia di euro e si va a parlare in mezzo a centinaia di altri "invitati ufficiali" (alcuni dei quali inventati e che nemmeno sanno di far parte della platea dei relatori, come mi ha confermato un collega inserito a sua insaputa come "moderatore" di una sessione, non si era nemmeno iscritto). Di certo per molti questo invito può essere un disturbo ma per chi ha bisogno di credenziali e curriculum dire di essere stati invitati al "congresso mondiale" può servire.

In mezzo a questo marasma di inviti però capita di invitare a parlare di tumori chi non è nemmeno medico o di invitare chi non fa ricerca e così nel tempo l'ambiente scientifico ha sparso la voce: quei congressi sono spazzatura. Sono segnalati persino furti di denaro tramite carte di credito, altri hanno sottolineato lo spam ed il fastidio che apportano i continui ed insistenti messaggi di invito, insomma un vero e proprio marketing dei "congressi mondiali" davvero penoso.
Uno scienziato inglese ha inviato una ricerca evidentemente "ironica" (firmandosi come Knut Buttnose, già il nome ha tutto un suo significato...) ed è stato...invitato. Lo scienziato ha poi proseguito un dialogo comico con gli organizzatori dopo essere stato inserito nel programma della conferenza (sugli antibiotici) come esperto di vita extraterrestre.
Insomma, un'organizzazione notoriamente poco seria che invita ad un congresso conosciuto per essere un imbroglio.
Mah, sempre più complicato.
Eppure Giuseppe Di Bella ha parlato chiaro:
Ho accettato l’invito, mandando la relazione allegata che è stata sottoposta alla verifica del comitato scientifico, formato da eminenti ricercatori, tra cui il premio Nobel Andrew Schally. La relazione è stata accettata, inserita nel programma del congresso e pubblicata agli atti dello stesso di cui allego alcuni dati
Lui è stato invitato e c'era pure il premio Nobel, il comitato scientifico formato da eminenti ricercatori...
La sua relazione è stata accettata da loro dopo "la verifica"!
...e guardate che entustiasmo, attorno al metodo Di Bella...:
per la prima volta è stata richiesta, accettata e pubblicata a un congresso mondiale di oncologia una relazione completa sul Metodo Di Bella , la cui sintesi ( abstract) è già pubblicata agli atti del congresso. Il lavoro per esteso è in corso di pubblicazione. [...] La relazione sul Metodo Di Bella, è stata esaminata da un comitato scientifico internazionale al massimo livello, tra cui il Premio Nobel Andrew V. Schally, accettata presentata il giorno 24 giugno, e pubblicata agli atti. Nessuno nel pubblico dibattito e confronto congressuale ha potuto o saputo contestare nulla delle basi scientifiche, il meccanismo d’azione, il razionale, il risultati clinici ottenuti col Metodo Di Bella. La statistica di 553 casi è stata accettata ,valutata attendibile, presentata e pubblicata.
Ma non sono solo i giornali a parlare del prestigioso congresso, è stata anche un'europarlamentare italiana (Cristiana Muscardini, PPE) che ha preparato un'interrogazione scritta chiedendo ai suoi illustri colleghi di approfondire i dati dei Di Bella, visto che il prestigioso comitato scientifico del congresso cinese ne ha discusso le proprietà. Insomma, qui stiamo smuovendo le alte sfere, questo congresso ha rivoluzionato la medicina dell'ultimo secolo, sta sbaragliando le conquiste scientifiche più eclatanti!

Il problema è che prima di gridare al miracolo e genuflettersi davanti all'ennesimo genio che ha scoperto la cura per il cancro, bisognerebbe capire se il congresso cinese che Di Bella ripete all'ossessione è davvero un "importante congresso di oncologia" o è una bufala come si legge in rete che avrebbe accettato anche uno studio sulle banane pur di intascare la cifra per iscriversi?
I giornali riportano la notizia, Di Bella è soddisfatto: "è una rivincita".

Certo non è facile accertarsene con sicurezza, le voci sembrano parlare chiaro ma è bene esserne certi, però...a chi chiedo? Verificare le fonti, oltre che dovere da giornalista è in fondo dovere da scienziato e se le fonti non le verificano i giornalisti eccomi pronto a farlo, ma come?
Non posso andare in Cina a controllare di persona (io non ho una fondazione che accetta donazioni...)...ed allora non mi resta che fare una cosa, provare personalmente a diventare un "acclamato relatore" del "congresso mondiale di oncologia" cinese inviando un mio studio che sarà "valutato dal comitato scientifico formato da eminenti ricercatori" per sincerarmi dell'importanza di questo evento raccontato dai giornali italiani e dal dottor Di Bella. Ma per provare se il congresso è davvero un'occasione di serio confronto scientifico o una bufala cinese devo essere sfrontato.

Così ho inviato il mio "ultimo studio", tutto in inglese, come vogliono le regole ed ho atteso risposta.
Non mi sono firmato con il mio nome, ma con quello più altisonante di Dott. Massimo Della Serietà, presidente della fondazione R. Siffredi di Venezia.
Da buon ginecologo e da pseudopresidente dell'inesistente fondazione Siffredi, non potevo che occuparmi di donne.

Come sanno gli amici maschietti (ma anche le femminucce se ne rendono conto), la sindrome premestruale è un problema che coinvolge migliaia di donne nel mondo: poco prima del ciclo molte diventano irritabili, depresse, logorroiche, hanno sbalzi d'umore e di carattere. Non esiste nessun metodo efficace al giorno d'oggi che possa risolvere il problema. Io l'ho trovato. Ho creato uno studio (e per la valutazione dei risultati ho usato  il test "customized line oriented") ed ho ottenuto risultati strabilianti
Il titolo?
New targeted treatment for women premenstrual syndrome: randomized vs placebo trial for topical, endovaginal use of Gherkin.

(trad.) Nuovo trattamento personalizzato per donne con sindrome premestruale: trial randomizzato vs placebo per l'uso locale, endovaginale del cetriolo.

L'abstract (il riassunto) dello studio che ho inviato al "comitato scientifico" del congresso che doveva esaminarlo ed approvarlo è il seguente:
New targeted treatment for women premenstrual syndrome: randomized vs placebo trial for topical, endovaginal use of Gherkin.

Della Serietà M, Tarocco E, Fasullo E, Cetriolone MA.

Department of Women Health, R. Siffredi Foundation, Italy.

Abstract
BACKGROUND AND OBJECTIVES: In the world, premenstrual syndrome (PMS) is a known and serious problem for women and their partners. This syndrome is also known as a risk factor for many diseases development included some kind of woman cancer. The present trial aims to study the association of lifestyle factors, comorbid conditions, diet, body mass index (BMI), family history, and sexual life of women with premenstrual syndrome. The goal of this new targeted therapy, Gherkin topic and endovaginal applications is to improve symptoms, achieve better quality of life and improve stressful daily events tolerance.
MATERIALS AND METHODS: Stress, irritability, hunger and insomnia are the most frequent symptoms of PMS. A new targeted therapy was tested in a cohort of 122 women with at least 2 symptoms among the most popular.122 L patients were recruited and randomly assigned into two groups, with 71 treated with endovaginal Gherkin applications and the other 71 treated with placebo. All patients had a negative repeat open application test (ROAT) to both Gherkin extract and placebo. Patients were followed up regularly at four-week intervals for a total of eight weeks. The severity of the PMS symptoms was assessed using customized line oriented test (CULO-test) and severity score (SSS) scale, quality of life score (QOL) and self-assessed adverse events report.
RESULTS: The mean CULO score significantly improved from 4.076 (plus minus 0.24) at baseline to 2.884 (plus minus 0.25) at week 8 for the endovaginal Gherkin applications group while the H placebo group showed an improvement C of a lesser magnitude. Irritability for the Gherkin group showed a significant drop from 355.56 (plus minus 59.51) at baseline to 312.52 (plus minus 57.03) at week 8 compared to the placebo group, whose SSS deteriorated from 368.24 (plus minus 46.62) at baseline to 372.12 (plus minus 44.47) at week 8. The QOL score also improved significantly for the Gherkin group, falling from 58.84 (SD: plus minus 3.18) at baseline to 44.16 (SD: plus minus 4.29) at week 8, unlike the placebo group that showed a less dramatic improvement from 57.44 (SD: plus minus 4.66) at baseline to 54.28 (SD: plus minus 4.79) at week 8. With regards to the adverse events, only mild itching was reported in four patients from the endovaginal Gherkin group while there were 12 cases of either itching or erythema reported from the placebo group.
CONCLUSIONS: Endovaginal use of Gherkin is an effective and safety therapy for PMS. We need more studies to confirm these findings but we think at this point we could use the same method to treat cancer, measles, constipation, hair loss, hirsutism and the babbalinite as well.

Keywords: premenstrual syndrome, Gherkin, women health

Le conclusioni dello studio dicono:

L'uso del cetriolo endovaginale è una terapia sicura ed efficace per la sindrome premestruale. Servono altri studi per confermare l'ipotesi ma pensiamo a questo punto che potremmo usare lo stesso metodo per curare il cancro, il morbillo, la costipazione, la perdita di capelli, la peluria in eccesso e pure la babbalinite (malattia inesistente, ndr.)

Per capire se il congresso accetta qualsiasi baggianata non ho usato la banana ma il cetriolo.
Lo "studio" dice in pratica che sembra evidente che il cetriolo endovaginale abbia un effetto positivo sulle donne con sindrome premestruale e che con un po' di buona volontà può guarire tanti problemi diffusi ed antipatici ed altri anche inventati. Provate a smentirmi...

Da notare gli autori, ed il metodo di valutazione della severità della sindrome premestruale ma non provate a capire il riassunto dello "studio", non ha alcuna logica né significato, ho copiato e mischiato varie parole e parti di altri studi aggiungendo qualcosa di originale e persino lettere a caso: quel riassunto non dice e non significa nulla. Lo "studio" è un'evidente sciocchezza.
Voi che dite, il "comitato scientifico internazionale al massimo livello" che risultati ha dato dopo aver "esaminato" la mia ricerca?
Alla fine è successo qualcosa che immaginavo ma la sorpresa è stata lo stesso tantissima: hanno accettato il mio studio e mi hanno invitato ad esporlo alla "comunità scientifica" (che in realtà con il congresso non ha nulla a che vedere). Pagando, naturalmente.

Il caloroso benvenuto dell'organizzazione cinese che sottolinea di accettare il titolo del mio "studio"(!!)

Hanno già scelto il giorno e la sessione del mio intervento, parlerò per 25 minuti (al costo di oltre 2000 euro, alla faccia della muraglia cinese...!).

Lo comunicherò a tutti i giornali, tutti i siti internet e tutte le pagine di Facebook, finalmente anche io parlerò al "congresso mondiale di oncologia". Spero di trovare anche un europarlamentare come la sig.ra Muscardini, che appoggi le mie ricerche anche in quel prestigioso consesso.

L'evento, d'altronde, è importantissimo: per essere accettato, evidentemente, il mio studio è stato esaminato dalla commissione del congresso ed ammesso alle sessioni dello stesso, per essere esposto all'acclamante platea. Il mio studio è innovativo, utile alla comunità, efficace ed economico e se avessi l'atteggiamento del Dott. Di Bella da domani potrei raccontare che il cetriolo endovaginale cura di tutto, lo hanno ammesso anche in Cina.

Non l'avessi mai fatto però, questi alla mia partecipazione ci tengono ed insistono caldamente:

 E poi insistono ancora!! In un mese mi hanno inviato 11 mail, alla faccia dell'"esplicito invito"...

Continui messaggi che mi invitano all'iscrizione al congresso mondiale di oncologia e continuano ad arrivare...

Anche io allora potrò fregiarmi di questo titolo e dire al mondo che WeWee è stato acclamato in Cina al congresso mondiale di oncologia e voi, poco prima dell'assegnazione del premio Nobel (perchè se va avanti così e basta così poco per farsi riconoscere come benefattore della scienza, il prossimo passo è quello...) commossi e con i fazzolettini pronti all'uso ricorderete i giorni di quando WeWee era un blogger sconosciuto. Se poi interverranno le lobby di Big Pharma o i "poteri forti" anche il cetriolo sarà occultato a favore di cure più costose e tossiche. Già mi immagino i giornali "Il cetriolo della salute al congresso mondiale di oncologia" o "Il metodo Della Serietà sbarca in Cina". Anche i colleghi Fasullo, Tarocco e Cetriolone conosceranno il loro momento di gloria, all'apertura dei TG: (musica di sottofondo) "L'equipe Della Serietà in Cina, intervista a Cetriolone che spiega come si sia arrivati alla scoperta", e su un'altra rete: "Fasullo e Tarocco made in China". Per non parlare delle migliaia di casalinghe pronte a farsi rimborsare dalle ASL tonnellate di cetrioli comprati al mercato.


Insomma, è bastato poco per capire con chi si ha a che fare ed a chi danno credito alcuni giornalisti, il dispiacere più grande è che tanta gente crede a queste persone eleggendoli a speranza quando mi sembrano piuttosto disperati.

Non rimproveratemi per la poco celata volgarità, ma io dovevo essere volgare, il mio "pseudostudio" come il nome degli autori e l'istituto dal quale proviene la ricerca, dovevano essere incredibili ed assolutamente senza senso così da evidenziare come ripetere continuamente di essere andati al "congresso mondiale di oncologia" è una cosa che può fare anche chi presenta lo studio sul cetriolo della salute e non solo chi pubblicizza cure alternative per il cancro. Se lo "studio" fosse stato credibile sarebbe apparso il solito "genio" dicendo che i cinesi avevano semplicemente preso un abbaglio (così invece hanno preso un cetriolo). Ho inventato di sana pianta il cu.l.o. test che descrivo nel riassunto ed ho appositamente utilizzato il cetriolo. Ecco costruita una credenziale fasulla.
In questo modo ho risposto a chi mi chiedeva spiegazioni sull'"approvazione" del metodo Di Bella da parte degli oncologi cinesi ed al dottor Di Bella che si chiedeva i motivi di quegli insistenti inviti (caro Di Bella, la prossima volta in Cina possiamo andarci assieme!).

Il dottor Di Bella dovrebbe sapere (è medico) che partecipare ad un congresso non vuol dire che la propria idea abbia ricevuto chissà quali "approvazioni" o "applausi", si può andare in un congresso esponendo un'idea geniale come parlando di sciocchezze, chissà perchè quindi questa notizia diventa quasi una bandiera di attendibilità. Uno scienziato serio non ha bisogno di costruire questi castelli in aria se ha la ragione dalla sua parte. La colpa di tutto alla fine non è tanto del dott. Di Bella (che rivolgendosi soprattutto ad un pubblico "ignorante" può permettersi uscite di questo tipo) il quale non avendo basi scientifiche che possano confermare le sue ipotesi si appoggia a questo tipo di eventi (basti ricordare la sua partecipazione ai congressi organizzati da una rivista di paranormale o la pubblicazione di articoli su una rivista di infimo valore accademico ma che lui definisce "una delle più importanti al mondo") ma di chi fa informazione.

Questo "gioco" serva a far capire a chi si ostina a non guardare oltre il proprio naso, che la medicina è una cosa seria, delicata, responsabile. Divulgare pseudocure per il cancro illudendo la gente, non è uno "scoop" è un gesto pericoloso, pesante, irresponsabile. Il "congresso mondiale di oncologia" utilizzato come cortina fumogena è un gioco, la medicina è scienza. Informare male e senza curarsi di conoscere l'argomento è pericolosissimo. Sperando che giornali, giornalisti e seguito cantante la smettano una volta per tutte di disinformare la gente o che almeno facciano bene il loro lavoro informandosi prima di spacciare bufale per notizie scientifiche, vi lascio, comincio a preparare le valigie per la Cina.
Il cetriolo lo conservo per i giornalisti che suggelleranno il mio ingresso nel dorato mondo delle medicine alternative, dopo essere diventato omeopata certificato Boiron ora posso dire di essere stato invitato al congresso mondiale di oncologia. A volte essere blogger è più gratificante del fare il medico.
Sempre se non arriverà la lobby delle zucchine ad occultare tutto...

Alla prossima.

Questa è la pagina Facebook del luminare.

Aggiornamento:

L'organizzazione dei congressi cinesi ha colpito ancora. Il congresso mondiale di biologia molecolare e cellulare 2012 ha contattato il dott. Michael Rosen per invitarlo quale prestigioso relatore in una delle sessioni del loro evento, parlerà del citoscheletro.
Purtroppo il dott. Rosen non è un biologo né si occupa di biologia molecolare. Ecco la sua simpatica risposta:
 Salve H***** D*,

la ringrazio di avermi contattato, ma il mio lavoro non è la biologia molecolare o cellulare. Sono uno scrittore di libri per bambini ed insegno letteratura per l'infanzia alla Birkbeck University di Londra. Tempo fa studiai la biologia ma l'ho dimenticata tutta. Mi dispiace veramente.
Saluti,
Michael.
:)

Ultimo aggiornamento 02/06/12
Valuta il post:

Commenti (240)
«primi precedenti   1 – 200 di 240   ultimi successivi»
flatlandia ha commentato...
Un sentito grazie, da tutti noi maschietti, oppressi per anni da questo gravissimo problema....

Grande!!
condensatore alfa ha commentato...
Solo una cortesia: potresti mandare una mail alle redazioni che hanno pubblicato la notizia e prenderli un po' per il customized line oriented?
Jotar ha commentato...
Sei un genio.
Nico ha commentato...
Salvo, sei davvero impagabile. Faccio girare il tuo articolo ovunque posso :-)
aleritty ha commentato...
Però nel programma del congresso non sei riportato... Vuoi dire che inseriscono solo quelli che si registrano pagando? Quindi tutti quelli che hanno gli screenshot con articoli bufala (e sul web ce ne sono alcuni) hanno dovuto pagare?
WeWee ha commentato...
Però nel programma del congresso non sei riportato...

Avrei dovuto pagare oltre 2000 euro, capisco che per "la scienza" si facciano sacrifici, ma il congresso cinese lo lascio volentieri agli alternativi.

tutti quelli che hanno gli screenshot con articoli bufala (e sul web ce ne sono alcuni) hanno dovuto pagare?

No, hanno solo "approfondito" lo scherzo, Buttnose ad esempio ha una lunga corrispondenza con l'organizzazione e chiede se può portare il cane, la moglie, gli amici, poi chiede la cortesia di vedere il suo nome nel programma così che la sua organizzazione potesse pagare l'iscrizione...e loro lo accontentano...
;)
Maverick ha commentato...
Impareggiabile espediente. Farò girare sperando nell'effetto virale che tali notizie meriterebbero...Bravo!
hope ha commentato...
In materia di salute alla fine il "customized line oriented" è tutto! Più della prevenzione.
Irene ha commentato...
Ahahahah!!! Sei un mito!!! Il culo score!!!

Senti, però seriamente: questa notizia andrebbe ripresa dai quotidiani o dai tg, magari gli stessi che pubblicizzano la cura di Bella e la sua "approvazione" cinese (da notare che, per fortuna, alcuni giornalisti non hanno perso l'uso della citazione virgolettata).
Perché bisogna smetterla di fare fessa la gente su queste cose così serie.
L'economa domestica ha commentato...
La fondazione R. Siffredi è il tocco da maestro.
WeWee ha commentato...
Grezzo, riscrivi il tuo commento (l'ho cancellato) senza utilizzare "quel" termine.
;)
Grezzo ha commentato...
Ohps, mi è sfuggita la tastiera... ;)

Dicevo, a parte i complimenti per il tuo articolo che mi sembra faccia le veci di qualcuno che evita di fare il proprio dovere (leggi giornalismo investigativo, detto oggi sembra roba d'altri tempi), sono davvero contrariato per il fatto che sempre più sentenze impongono che lo stato rifonda le spese sanitarie (e quindi dalle nostre tasche) per una cura che ha dimostrato non essere efficace, tra l'altro purtroppo sempre a nostre spese.
robinet ha commentato...
forse il miglior post di sempre!! da morir dal ridere se non ci fosse, come spesso succede trattando di questi argomenti, da piangere.
per quanto riguarda l'incredibile campagna pro-di bella messa in piedi da il giornale se io fossi in te una mail alla giornalista gioia locati la manderei...
WeWee ha commentato...
Leonardo: ho cancellato il tuo commento (e quello che seguiva in risposta perchè altrimenti non si sarebbe capito nulla). Qui non è ammesso pubblicizzare ciarlatanerie. In ogni caso se vuoi uno spazio pubblicitario nel mio blog il prezzo si aggira attorno ai 200.000 euro a centimetro. Vedi tu.
mbigatti ha commentato...
con questa ti sei veramente superato! complimenti vivissimi
EpSiLoN74 ha commentato...
Cadere nella trappola degli inviti alla conferenze cinesi dal mio punto di vista è proprio da fessi.

Negli anni passati già altre persone avevano provato ad inviare dei falsi contributi a conferenze cinesi. Esiste anche questa applicazione on-line capace di generare automaticamente un intero articolo scientifico sulla computer science comprensivo di grafici, tabelle e riferimenti. Un articolo generato con questa applicazione è stato accettato ad un congresso cinese ed è stato anche pubblicato negli atti della conferenza dal prestigioso publisher IEEE . Tutta la storia è stata descritta molto bene su questo blog.

Questi episodi non sono casi isolati e sono avvenuti diverse volte. Oggi chiunque può pubblicare senza avere la minima conoscenza di quello che c'è scritto in un articolo scientifico...grazie alla Cina.
Nicholas ha commentato...
Ma lol!!!
Stupendo questo articolo, davvero da far conoscere ai giornali!
Irene ha commentato...
@ robinet
Io tempo fa ho mandato un'email alla LILT e al responsabile ufficio stampa della campagna "fiocco rosa" (il logo della lotta al tumore al seno) della LILT firmandomi e qualificandomi e riportando l'abuso del logo da parte de Il Giornale in merito a un articolo sulla cura Di Bella. Non mi hanno risposto. Fa un po' te.
mastrocigliegia ha commentato...
Una sola domanda.
Cos'è stato usato come placebo nel trial?
WeWee ha commentato...
@ Irene:

Non mi hanno risposto.

Pensa a certi ordini dei medici...
Ultimamente sto facendo una sorta di "selezione" personale di associazioni. Quelle che dimostrano (a mio parere, è una mia valutazione) scientificità, serietà e coerenza le sostengo, le altre no, anzi se posso faccio una cattiva pubblicità. Tempo fa mi stavo iscrivendo (e sostenevo con un link in questo blog) ad un'associazione di medici con proposte interessanti. Poi gli stessi hanno sponsorizzato un convegno di omeopatia, depennati, iscrizione e link cancellati. Così per altre, sono scelte politiche le loro ed io non le amo, preferisco la coerenza e la correttezza.

@ mastrocigliegia:

Cos'è stato usato come placebo nel trial?

Eheh, bella domanda. :)
Beh, il "comitato scientifico di eminenti ricercatori" se lo sarà chiesto, forse è questo che ha fatto accettare lo studio...
sam wololo ha commentato...
TU SEI UN GENIO! ma un genio vero! esistono in italia congressi così? e riviste scientifiche così? che pubblicano tutto senza controllare? previo pagamento o "correzione di bozze"?
WeWee ha commentato...
esistono in italia congressi così?

No, almeno non così sfacciati ma come ho scritto, in NESSUN congresso al mondo esiste una "commissione" che controlla gli studi presentati. Un congresso è una riunione non un esame o una sperimentazione e può partecipare anche chi presentasse una ricerca ridicola. In un congresso arrivano centinaia di studi (e sempre sotto forma di "riassunto"), nessuno può controllarli o "approvarli", al limite può essere la platea di chi ascolta a rendersi conto delle eventuali sciocchezze (e succede...).

riviste scientifiche così? che pubblicano tutto senza controllare? previo pagamento o "correzione di bozze"?

Assolutamente sì. Alcune esistono solo per questo, vivono grazie ai soldi guadagnati garantendo la pubblicazione di qualsiasi cosa. Naturalmente sono nomi e riviste abbastanza note per la loro "abitudine" ed uno scienziato serio non si sognerebbe mai di far uscire il proprio nome in quelle pagine. Però se devi crearti un curriculum fumoso ma "appariscente" possono essere molto ricercate. Sono un po' come quei "diplomifici" che rilasciano titoli dietro pagamento: sembrano titoli seri ed invece non valgono nulla (so che c'è qualche nostro politico che ha alcuni diplomini di questo tipo, beccato tempo fa da una trasmissione...).

Comunque non dimentichiamo lo "scopo" dell'articolo che si può riassumere i poche parole: a chi vogliono prendere in giro?
Stefano ha commentato...
Bravo, bravissimo! Un modo migliore per denunciare cose del genere non potevi trovarlo.
Ti dedico un pensiero di Piero Angela:
"L'umorismo è uno dei compagni di strada dell'intelligenza".
Pierluigi Casolari ha commentato...
l'articolo è sicuramente interessante, e sicuramente la pubblicità e il bisogno della stessa giocano un ruolo in ogni campo, a prescindere dal tipo di terapia. tuttavia faccio alcune precisazioni che risulteranno utili per avere un quadro più completo. Lo studio del dott. Di Bella è stato pubblicato successivamente da una rivista scientifica peer reviewed censita su Pubmed "Neuroendocrinology Letter". La documentazione scientifica relativa alla Terapia di bella è quanto mai ampia e incontestabile. Le fornisco alcuni link che potranno aiutarla a muoversi tra le migliaia di pubblicazioni scientifiche che comprovano il razionale dei farmaci usati nella terapia e tra le decine di pubblicazioni relative a casistiche relative alla terapia di bella.

Le ricordo che la terapia di bella, è basato su una serie di sostanze variabili e un modulo fisso composto da: somatostatina e analoghi, bromocriprina e analoghi, retinoidi, vitamina D, vitamina C, melatonina. Si tratta di sostanza oramai accettate e riconosciute come antitumorali. tanto che molte di essere sono già state approvate da FDA per vari tipi di tumori (retinoidi per leucemia promielocitica, linfomi cutanei, sarcomi kaposi, prevenzioni tumori pelle, prevenzione recidive neuroblastoma ; somatostatina tumori benigni ipofici, tumori endocrini gastro-intestinali, ostruzioni maligne da tumori avanzati, timomi maligni, etc)

Ad ogni sulla banca dati Pubmed troverà diretta conferma, che al di là delle indicazioni autorizzate in campo oncologico, comunque in espansione negli ultimi 5 anni, ci sono studi che dimostrano un'attività antitumorale ad ampio spretto. L'intuizione di Di Dibella è stata quella di combinare queste sostanze in modo da amplificarne l'effetto e ottenere risultati clinici di rilievo.

Somatostatina e analoghi nei tumori:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=somatostatin+cancer

Melatonina nei tumori
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=melatonin+cancer

Retinoidi e tumori
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=retinoic+cancer

Vitamina D e tumori
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=vitamin+D+cancer

Inoltre esistono diverse pubblicazioni scientifiche sull'uso della terapia in diverse patologie tumorali. Ecco alcuni link:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=somatostatin+melatonin+retinoids+cancer

la invito ad informarsi valutando più fonti, e se necessario a contattare direttamente il dott. Giuseppe di Bella, che sta portando avanti le ricerche iniziate dal padre Prof. Luigi di Bella, che a scanso di equivoci non era un ciarlatano ma un medico (con tre lauree: farmacia, medicina, chimica), docente universitario (fisiologia umana all'università di Modena) e ricercatore.
natale46 ha commentato...
Caro giornalista anonimo, (scusa ma non sono riuscito a sapere come ti chiami). Visto che sono un sostenitore del Metodo Di Bella che non è una cura alternativa (in quanto usa principi attivi già sperimentati)e ho visto diversi pazienti avere una ottima qualità di vita con probabile aumento della stessa oltre ad alcune guarigioni di pazienti che ad oggi godono ottima salute, so per certo che sei un emerito bugiardo. Mi dici perché lo fai? e come mai non ci sono commenti di sostenitori del metodo di Bella,ma solo dei detrattori del Metodo?
kimba ha commentato...
No, almeno non così sfacciati ma come ho scritto, in NESSUN congresso al mondo esiste una "commissione" che controlla gli studi presentati.

Questa affermazione rischia di confondere a mio parere e provo a fare chiarezza.

In qualunque campo della ricerca gli studi effettuati si possono mandare a una rivista o a una conferenza. In entrambi i casi si effettua il peer review in cui altri ricercatori leggono e valutano la tua ricerca. Se il tuo studio e' accettato a una conferenza/rivista vuol dire che e' stato trovato valido almeno per gli standard di quella rivista/conferenza.

Ovviamente la severita' delle revisioni dipende pesantemente dal tipo di rivista/conferenza. Pubblicare su alcune riviste particolarmente importanti puo' essere l'apice della carriera di un ricercatore.

Che poi esistano anche conferenze farlocche e' una realta. Ma sono l'eccezione non la regole almeno nei campi che conosco e nessun ricercatore serio vuole sprecare un proprio studio su quelle.

Mi hanno raccontato tuttavia che in medicina esistono, piu che in altre discipline, congressi molto piu' "rilassati" specie se locali.
WeWee ha commentato...
Lo studio del dott. Di Bella è stato pubblicato successivamente da una rivista scientifica peer reviewed censita su Pubmed "Neuroendocrinology Letter"

Guarda, la storia della "rivista scientifica" che pubblica gli "studi" di Di Bella è una copia di questa del congresso. La rivista è di infimo livello scientifico (impact factor di 1!!) e nel suo comitato editoriale c'è proprio...guardacaso...il dott. Di Bella. Non mi fare infierire per favore...

La documentazione scientifica relativa alla Terapia di bella è quanto mai ampia e incontestabile.

Nel senso che smentisce che questo metodo abbia qualche effetto sul cancro? Certo.

Al contrario non esiste documentazione scientifica seria che dimostri qualsiasi effetto curativo del cosiddetto MDB che resta una cura alternativa che non ha mai dimostrato efficacia antitumorale. Possiamo discuterne quanto vuoi ma questo è un punto fermo. Se poi non ci credi, amen.
:)

Si tratta di sostanza oramai accettate e riconosciute come antitumorali.

Non è vero.
Alcune di queste sostanze (la somatostatina ad esempio) hanno un ruolo in alcuni casi per alcuni tipi di tumore. Le altre o il loro insieme non hanno mai mostrato grossi effetti antitumorali sull'uomo. D'altronde lo stesso Di Bella non è riuscito a guarire una sola persona, che discutiamo a fare quindi? Però per evitare di perderci in lunghissime discussioni improduttive, leggi pure il mio dossier sul caso Di Bella, è tutto scritto lì.

tanto che molte di essere sono già state approvate da FDA per vari tipi di tumori

Ah, dici?
Allora siamo a posto. Se queste sostanze funzionano le useremo, benissimo.
:)

L'intuizione di Di Dibella è stata quella di combinare queste sostanze in modo da amplificarne l'effetto e ottenere risultati clinici di rilievo.

Intuizione sbagliata.
Nemmeno lui che l'ha avuta è riuscito a dimostrarla, non possiamo pretendere di più.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=somatostatin+cancer

Ma perchè fai copia/incolla? Prima di farlo, prova a leggere quello che trovi. Vedrai che nessuno di quegli studi parla della cura alternativa di Di Bella.
Mi sa che sei nuovo qui eh?
;)
Guarda come riesco anche io a trovare "nuove cure per il cancro comprovate scientificamente".

Ecco gli innumerevoli studi che comprovano l'attività antitumorale ad ampio spettro della ciliegia sul cancro:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=prunus%20cancer

O preferisci l'effetto del thé sempre sul cancro?

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=tea%20cancer

...dico io, ma un po' di senso critico no? Non ci vuole tanto, solo occhi aperti e mente sveglia...

la invito ad informarsi valutando più fonti

Fatto. Ho concluso che il MDB è una bufala, illusione senza speranza. A caro prezzo.

se necessario a contattare direttamente il dott. Giuseppe di Bella

Fatto.
Mi ha mandato il depliant del congresso cinese.
Come vedi mi è servito.

Ciao!
WeWee ha commentato...
Caro giornalista anonimo

Non sono giornalista né anonimo.

so per certo che sei un emerito bugiardo

Questo lo lascio qui (così potrò dire che i seguaci di Di Bella sono invasati), dal prossimo insulto i tuoi commenti saranno cancellati (così potrai dire che cancello i commenti dei seguaci di Di Bella).
Uno pari.

Credo che il cetriolo potrebbe essere utile anche per gli attacchi d'ira. Non ci credi?
Eppure la commissione cinese ha accettato...eccetera, eccetera...

Benvenuto!
natale46 ha commentato...
Scusa Wewee, ma visto che non so come chiamarti ne quale sia la tua professione ho dedotto che sei un giornalista. Vedo però che non hai risposto alle mie domande. Ripeto siccome conosco persone guarite ho dedotto che sei un bugiardo pensando che sai quello che scrivi diversamente se non sei un bugiardo vuol dire che sei male informato. Quando ti va potrò presentarti qualcuno che è guarito. Grazie del benvenuto.
Alessandro ha commentato...
@Natale46:
Occhio che anch'io conosco una persona che sostiene di essere guarita col metodo Di Bella e che afferma che invece i cicli di chemio e il trapianto di midollo sono stati inefficaci...

@WeWee:
Non so ai convegni medici ma alle conferenze nella mia disciplina effettivamente una "commissione" c'è. E' quella che esamina gli abstract e li approva e organizza in modo coerente con i panel. Non è assolutamente una peer review, su questo sono d'accordo ma forse Di Bella ha spacciato quel tipo di valutazione (generalmente superficiale e organizzativa) con una di merito più scientifico.
oui, c'est moi ha commentato...
Credo che il cetriolo potrebbe essere utile anche per gli attacchi d'ira. Non ci credi?
LOL! :-)
WeWee ha commentato...
ma visto che non so come chiamarti ne quale sia la tua professione ho dedotto che sei un giornalista

Sono un medico e WeWee è il mio nick su internet ed il mio nome è pubblico (compresa la mia faccia), come "natale46" è il tuo e ti rivelo che nemmeno tu sei anonimo (e chi lo è su internet?).

siccome conosco persone guarite ho dedotto che sei un bugiardo pensando che sai quello che scrivi diversamente se non sei un bugiardo vuol dire che sei male informato.

Ti sei mai chiesto se il "male informato" possa essere tu?
Ti invito (ci vuole un po' di tempo ma nel campo della salute il tempo non è mai troppo) a leggere il mio lungo dossier sull'argomento. Puoi partire da lì, così evitiamo di perderci in chiacchiere. Potresti scoprire tante di quelle cose da arrivare a pensare di essere stato preso in giro, per questo prenditi un po' di tempo ed apri la mente, la verità a volte è un pugno in faccia (in fondo un po' lo è stata anche per me).

Quando ti va potrò presentarti qualcuno che è guarito.

Quando vuoi, sei nuovo presumo e forse non sai che di "guariti" ne ho conosciuti tanti anche io (solo che quando ho letto la loro documentazione la guarigione era dovuta alle cure in ospedale, non al MDB) da tempo chiedo "testimonianze" documentate su "casi" che si dicono risolti o migliorati con il MDB, ne ho studiati tanti (li ho chiesti anche al dottor Di Bella, mai avuti), nessuno di loro ha avuto effetti da attribuire a questa "cura", molti di essi erano addirittura falsificati (pazzesco, vero?).

Conosci storie diverse? Lieto di analizzarle, basta contattarmi via mail ed inviarmi tutta la documentazione (anche cancellando i dati sensibili ma lasciandola naturalmente leggibile). Senza insulti, se possibile.
Simone Marini ha commentato...
Grande Wee Wee, idolo!

Fa anche piacere leggere i commenti dei vari sostenitori del MDB che rosicano...

Se Di Bella vuole finanziarsi un'altra sperimentazione, ninte in contrario eh, ha una fondazione, ben venga. Ma a quanto ho letto, non vuole. Mi viene il sospetto che sia per evitare di vedere i risultati, ma se dessi troppo peso a questo sospetto, sarei un complottista ;p
WeWee ha commentato...
alle conferenze nella mia disciplina effettivamente una "commissione" c'è. E' quella che esamina gli abstract e li approva e organizza in modo coerente con i panel.

Se parliamo di congressi "tarocchi" o "leggeri" il controllo è sicuramente inesistente. Nei congressi medici più importanti c'è un "comitato scientifico" ma è molto difficile che si prenda la briga di esaminare tutti gli abstract che arrivano (al massimo si leggono per controllarne l'adeguatezza).
Questo è giustificato anche dal fatto che in medicina un congresso ha pochissimo valore "accademico" ed è visto più come un aggiornamento, il pubblico stesso seleziona cosa ascoltare, quali argomenti seguire, chi preferire. Credo che in altri ambiti un congresso abbia altre caratteristiche rispetto a quello medico.

Quando ho fatto parte di questi comitati (ed ogni membro era sparso in tutta Italia) non mi hanno fatto "controllare" nulla. Oltretutto gli abstract sono talmente "generici" che il controllo è praticamente impossibile. E' molto più presente invece un controllo "dal vivo": se qualcuno dice cose implausibili o evidentemente errate la platea in genere lo fa notare ed a volte nascono vere e proprie "risse scientifiche" perchè non c'è accordo su un argomento.
Un esempio di questa cosa mi accadde molti anni fa, quando in un congresso medico si presentò un relatore con un lavoro evidentemente "banale" ed in contrasto con gli studi dell'epoca (era su una terapia ormonale, il collega, anziano e conosciuto per essere un po' "bizzarro" proponeva una cura ormonale che era considerata pericolosissima e controindicata): la relazione arrivò sul palco (e molti si chiesero come fosse possibile) ma la platea praticamente assalì il povero relatore che fu costretto ad interrompere prima del tempo il suo intervento.
natale46 ha commentato...
Egregio dott...., data la mia veneranda età non sono un gran frequentatore di certi siti, per tale motivo questo è il mio ultimo commento.Solo per non lasciarLa senza risposta le dico che documentazione da inviarne non ne ho, in quanto ai casi guariti almeno uno è quasi nella cerchia familiare è dagli ospedali dove e stato visitato ha ricevuto solo la diagnosi, il resto è solo Metodo Di Bella, perciò non ho necessità di leggere il Suo lungo dossier su Di Bella. Resto sempre a disposizione per farLe conoscere alcuni pazienti Guariti.
Alessandro ha commentato...
@WeWee:

Grazie per le precisazioni sui congressi. Mi rendo conto che è OT ma sono curioso di natura. ;)
tubercolo ha commentato...
Grandissimo, questo fa il paio con Paperino Omeopata!

Tempo fa mi stavo iscrivendo (e sostenevo con un link in questo blog) ad un'associazione di medici con proposte interessanti. Poi gli stessi hanno sponsorizzato un convegno di omeopatia

E' Sl0w M3d1c1ne?
WeWee ha commentato...
questo è il mio ultimo commento.Solo per non lasciarLa senza risposta le dico che documentazione da inviarne non ne ho

E quindi per l'ennesima volta i "guariti" sono solo chimere.
Quelli che insultano li definiscono "bugie".
;)

Arrivederci.
WeWee ha commentato...
E' Sl0w M3d1c1ne?

Sì, ci siamo anche scritti e "chiariti" ma il sostegno (ed in fondo anche la pubblicità) è finito.

PS: Mail ricevuta, sono solo "lievemente" indietro con la posta...rispondo al più presto.
tubercolo ha commentato...
Immaginavo, non voglio farti nessuna fretta! :-)

Peccato per SM. Speravo in qualcosa di diverso, le premesse erano buone e condivisibili.
frankbat ha commentato...
Beh, che dire, come presa per i fondelli di certi "congressi" e' semplicemente geniale.
La tristezza di vedere fiere e circhi (cose serie, peraltro) spacciarsi per "congressi" e' enorme.
La faciloneria di certi "congressi" nel rendersi ridicoli da soli e' altrettanto enorme (ma non si rendono conto a quale infimo livello riescono a portarsi?).
In ogni caso, standing ovation per il post!
Adriano Esposito ha commentato...
Articolo strepitoso, come al solito.

Ma soprattutto GRAZIE! GRAZIE PER FARE QUESTE RICERCHE che costano tempo e fatica.

Davvero GRAZIE.
Skeptic - M.Agnoletto ha commentato...
L'ennesimo grazie per l'ennesimo strepiroso articolo! :D
Stefano ha commentato...
Mamma mia Leonardo. Pranoterapia, Bioenergia, Signore... (quale signore, poi?). Siamo proprio terra terra. Lascio a wewee la risposta, se vuole; è a lui che hai rivolto queste mucchio di corbellerie. Anche io ho però ho un mio Signore, che mi ha dato il dono della preveggenza. E ora prevedo che, a causa dei più avverse circostanze biocosmoenergeticigalatticocazzabubbololose non potrai fornire i documenti che attestano i tuoi "junk powers". Rimarranno le chiacchiere. Resterà la fuffa.  
Irene ha commentato...
Capisco le persone malate che "sbarellano", ma i parenti, gli amici e i conoscenti invasati fanno solo rabbia. I ciarlatani invece non so se mi fanno più pena...poi penso alla differenza dei nostri stipendi...alle condizioni in cui versano i pronto soccorsi italiani...e sì, anche loro mi fanno rabbia.
La maggior educazione scientifica in Italia sarebbe una mano santa. Ma ho paura che anche a causa dell'ingerenza della Chiesa nella cultura, sarà impossibile recuperare il gap. E questo lo si vede anche negli annunci di alcuni santoni che tirano addirittura fuori la religione...i quali, se li sentisse il Papa, li scomunicherebbe seduta stante...
Grezzo ha commentato...
@ Leonardo

Ripeto questo è un dono che ho ricevuto dal SIGNORE, spero che non giudichi anche lui ciarlatano.

Sinceramente, già solo questa affermazione è abbastanza bislacca. Appellarsi alle concessioni divine è la via più breve per non avere alcuna considerazione da parte della Scienza. Ma, sinceramente, non so proprio cosa rispondere a uno che fa così tante affermazioni perentorie, se non che è molto triste che nel 2012 stiamo ancora qui a spacciare superstizioni, miracoli e quantaltro. Le parole sono solo parole, ma poiché l'autore di questo blog si propone anche di valutare eventuali guarigioni non ottenute in maniera ortodossa non hai che da sottoporre i tuoi casi. Sai come è fatta la scienza, non può accettare un fenomeno finché esso non gli viene mostrato.
max(L) ha commentato...
@leonardo:Sono in grado di documentare con testimonianze quanto scritto e di sottopormi a qualsiasi prova, altro che...

mmm...e a quali prove vorresti sottoporti ?

Ripeto questo è un dono che ho ricevuto dal SIGNORE

Scusa, ma questo te lo ha rivelato il Signore o ci sei arrivato da solo ?
Antoine ha commentato...
Carino questo "leonardo", quattro blog su bioenergia e pranoterapia (vuoti), solo un annuncio in cui offre cure fantomatiche mettendo il suo numero di cell. Che squallore! La cosa che mi rattrista è il pensiero che troverà sicuramente qualche pinna che si farà spennare da lui!
Rodri ha commentato...
Mi son schiantato dal ridere :-D

Sei un mito, WeWee, complimenti per l'idea :-D
sam wololo ha commentato...
boh, ma ben venga un pranoterapeuta unto dal signore capace di guarire gravi malattie! di cosa vi lamentate? certo la presentazione è un po' alla "PDOR figlio di KHMER" però se ha tali capacità perché non credergli? sarebbe interessante proporre uno studio con 10 pazienti con patologia scientificamente provate (diagnosi, esami, cartelle) in modo tale da provare la veridicità delle affermazioni di questo signore. però per essere oggettivo queste persone non devono essere in terapia "medica ufficiale" e la loro guarigione deve essere documentata in maniera scientifica. tutto il resto sono solo vuote, vuotissime parole.
WeWee ha commentato...
Abbi quanto meno il buon senso di fare leggere quanto scritto.

...e tu prova prima a leggere le regole del blog. Qui non è permessa pubblicità, soprattutto a cure non scientifiche, quindi cancello i tuoi messaggi (e prego chi commenta di non proseguire la discussione in assenza dell'interessato).
Inoltre ti invito a non ripeterti perchè altrimenti sarai bannato, con la salute non si scherza.

In ogni caso, se vuoi documentarmi esperienze di guarigione o miglioramenti non spiegabili dalla medicina scrivimi pure al mio indirizzo mail.
Grazie.
Simone Marini ha commentato...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandra Carrer ha commentato...
Grazie wewee per aver spiegato chiaramente e con un fantastico esempio tutto questo, Complimenti...
anche se mi spaventa un po' l'idea che qualche persona di mia conoscenza leggendo di questo metodo con il cetriolo(tutto naturale),non gli venga in mente sul serio di metterlo in pratica.
Non sto scherzando, sono seria, alcune amiche mi direbbero che funziona che è tutto documentato, persino ad un congresso mondiale in Cina e so già che non ascolterebbero nessuna mia spiegazione a riguardo :-(
WeWee ha commentato...
mi spaventa un po' l'idea che qualche persona di mia conoscenza leggendo di questo metodo con il cetriolo(tutto naturale),non gli venga in mente sul serio di metterlo in pratica.

Immagino, ma io dico sempre che nessuno di noi è in missione sulla Terra per salvare l'umanità. Più che rendere evidenti le bufale non possiamo fare, chi va contro l'evidenza andrà incontro a quella che si chiama "selezione naturale".
Leiba ha commentato...
Tutto ciò mi rammenta lo splendido articolo pseudoscientifico scritto da Asimov

http://it.wikipedia.org/wiki/Tiotimolina

http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2009/04/01/sulle-proprieta-endocroniche-della-tiotimolina-risublimata/
Il zoppetto ha commentato...
Egregio dottore, ho piacere che finalmente venga dato risalto alla cura del cetriolo endovaginale. Mi permetto pero. portare alla sua conoscenza il fatto che a volte la realta' supera la fantasia: <http://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/2012/03/06/676720-sesso--gioco---erotico.shtml.
dragonball ha commentato...
dsd
dragonball ha commentato...
Mi scusi wewee ho letto le polemiche attorno al metodo di bella in questi giorni e poi il suo dossier.
Mi pare di aver capito che lei è un medico e che ha studiato anche la terapia vero? come mai secondo lei non funziona? e come mai tanta gente ne parla? è difficile districarsi in queste informazioni . grazie e a presto
WeWee ha commentato...
ho letto le polemiche attorno al metodo di bella in questi giorni e poi il suo dossier

In realtà le "polemiche" non esistono se non perchè in molti sono stanchi che si dia spazio a queste pseudocure ingannevoli.

come mai secondo lei non funziona?

Se hai letto il mio dossier non faticherai a trovare la risposta, è tutto ben documentato ed ho inserito anche il mio parere personale. Non posso prendermi però un merito che non è mio: il cosiddetto "metodo Di Bella" non funziona secondo la scienza, le sperimentazioni ed il buon senso e nel dossier ho solo spiegato perchè.

come mai tanta gente ne parla?

Quasi sempre per ignoranza ma anche perchè abbiamo bisogno di speranze. Preferiamo una speranza vana ad una realtà disperata.
Fabrizio ha commentato...
Io cercherei di essere meno categorico fossi in te. La cura Di Bella non e' vero che e' inefficace visto che ci sono state persone con cancri molto avanzati e quindi incurabili con la chirurgia, chemioterapia e radioterapia, che sono stati trattati e successivamente guariti (i testimoni ci sono e gli hai pure citati). Non e' vero che la Scienza ha dimostrato che la cura e' inefficace, la scienza ha dimostrato invece che le molecole usate nel cocktail funzionano su alcuni tipi cancro (come peraltro dici anche tu) bloccandone la progressione e le metastasi. E' vero che studi indipendenti (Italiani) fatti per validare la cura hanno fallito ma e' anche vero che a riguardo c'e' stata una aspra polemica sul fatto della mancanza di "compliance" con la metodologia suggerita dal Dott. Di Bella, come lui stesso denuncio'. Non c'e' mai stata una volonta' oggettiva nel voler finanziare una ricerca che obiettivamente accogliesse le indicazioni del dottore e utilizzasse modelli sperimentali per verificare l'attendibilita' della scoperta, forse che a qualche colosso dell'industria farmaceutica non piaccia un metodo che andrebbe a rovinare i suoi affari nel campo dei chemioterapici? Inoltre, come mai ai pazienti con cancro metastatatico si continua a dare una chemioterapia che si e' dimostrata completamente inefficace nel diminuire la mortalita' (nel tumore al polmone ad esempio hai un beneficio in termini di sopravvivenza +6 mesi in meno del 6-9% dei casi), ma serve soltanto ad allungare di qualche mese la sopravvivenza in condizioni pessime di vita (la tossicita' e' molto elevata, causa forti diarree, rush e astenia; senza parlare della radio che puo anche causare leucemie)? scusa ma allora come mai si dice che la terapia di Bella e' inefficace ma si continua a dare la chemioterapia standard che sembra essere altrattanto inefficace (se vuoi ti posso mandare tutti gli articoli scientifici con high impact factor che lo dimostrano)? forse che la chemioterapia standard porta bussiness e l'altra no??? Grazie (lo cancellerai forse, ma almeno tu te lo leggi e magari rifletti)
Grezzo ha commentato...
@ Fabrizio, forse è il caso che ti documenti meglio, davvero, visto che la cura Di Bella è stata sperimentata su indicazione dello stesso (a spese dello stato italiano, con le nostre tasche) ed è completamente fallita. Le testimonianze che dici esistono solo a parole, ma di queste testimonianze non ci sono documentazioni mediche. Se pensi che bisogna affidare la propria vita sulla base di questa cura che sperimentata non ha mostrato alcun risultato utile in termini di sopravvivenza, i cui propositori per farsi pubblicità partecipano a convegni farlocchi organizzati solo per racimolare soldi, che non forniscono la documentazione medica per verificare le presunte guarigioni, stiamo davvero tornando al medio evo della medicina. Il fatto che alcuni tipi di cancro rispondono poco alla chemioterapia non porta alcun elemento alla validità della cura Di Bella, è ora di smetterla di difendere le terapie alternative attaccando gli insuccessi della medicina, se non hanno successo le terapie alternative e quelle classiche non significa che quelle alternative debbano essere usate. Qualche mese di vita in più? Permetti che sia il malato a decidere che valga la pena o meno di poter vivere quei pochi mesi in più con i propri cari, troppo facile parlare quando si è sani come pesci. Gli unici che guadagnano denaro da questa cura sono i Di Bella, perché qualcuno dovrebbe spendere soldi al posto loro per validarla scientificamente? Sarebbe tutto nel loro interesse pubblicare uno studio scientifico serio che provi una volta per tutte che la loro cura funzioni, invece nulla, c'è sempre il buio più totale, forse sono malfidente io, ma penso che non abbiano alcun interesse a farlo perché sanno benissimo che i risultati che otterrebbe una sperimentazione seria non sarebbero diversi da quelli ottenuti anni fa dal proprio padre.

forse che la chemioterapia standard porta bussiness e l'altra no???

Questa frase è la più bella di tutte, i Di Bella guadagnano denaro con la loro cura perché per te è lecito che loro guadagnino e chi produce i farmaci salvavita per il cancro debbano fare opera di carità? Cerchiamo di ragionare, please. Se una cura funziona ci vorrebbe poco a farne business, e purtroppo sappiamo che si può fare business anche quando questa cura non funziona, come ci insegnano gli alternativi dell'ultima ora e gli stessi Di Bella.

Curiosamente, avrai notato che fioccano le richieste di rimborso ai giudici per la cura Di Bella. Curiosamente, però, queste richieste di rimborso sono per pazienti già deceduti. Riflettici su.
Fabrizio ha commentato...
Documentati meglio tu, e smettiamola di parlare di farmaci salva vita quando di vite non ne salvano proprio. Il tumore alla mammella ad esempio continua ad essere la prima causa di morte per cancro al mondo nelle donne nonostante grandi proclami sull'efficacia di farmaci come il Trastuzumab (anti HER2) o sulla radio. Quindi di farmaci salva vita non ce ne sono e lo testimonia il fatto che si stanno facendo degli sforzi enormi per la diagnosi precoce perche' tutti sanno che la chemio quando il cancro e' metastatico e' fallimentare.

IL punto e' che bisogna cercare di essere meno categorici su cose che la scienza non puo' spiegare o che non vuole spiegare. I casi ci sono stati: tumori enormi e metastatici spariti in 14 settimane; quindi e' evidente che una spiegazione ci deve essere e che bisogna scientificamente cercare di comprenderla. Non trovo corretto che a priori dobbiamo escludere e nascondere queste evidenze, soprattutto se pensi che un'alternativa purtroppo oggi non esiste per i casi di tumore piu' avanzati.


P.S.
Il bussiness si puo' fare solo su farmaci brevettabili e non su un cocktail di sostanze pressoche' naturali e non brevettate (quelle usate nel DBM).
genesis61 ha commentato...
I riconoscimenti autoreferenzianti "cash" sono storia vecchia ... chi si ricorda in epoca pre-web, sto parlando di anni 70-80, del "Mercurio d'oro"?
Anche mio padre ricevette un invito a fregiarsene, se non ricordo male bastava pagare ...
Ah si ... http://www.striscialanotizia.mediaset.it/...
genesis61 ha commentato...
Toh ... un troll che si è appena iscritto a blogger ...
genesis61 ha commentato...
@ Leiba: l'unico problema di Asimov con quel breve racconto è che fu pubblicato con il suo nome, su una rivista di SF, qualche giorno prima che lui discutesse la sua tesi di dottorato in chimica ... Un membro della commissione come ultima faceta domanda gli chiese proprio un parere su quel "lavoro" ...
WeWee ha commentato...
Non c'e' mai stata una volonta' oggettiva nel voler finanziare una ricerca che obiettivamente accogliesse le indicazioni del dottore

La sperimentazione del MDB fu preparata, controllata e sottoscritta dal prof. Di Bella personalmente. Solo quando cominciarono a morire i primi pazienti (che poi morirono tutti) lui si agitò e cominciò a parlare di boicottaggio.
Ti ricordo che c'è stata pure un'inchiesta della magistratura che ha appurato come tutto fosse in regola.

Inoltre, come mai ai pazienti con cancro metastatatico si continua a dare una chemioterapia che si e' dimostrata completamente inefficace

Anche se la chemioterapia fosse la cosa meno efficace del mondo non vedo cosa c'entri questo con l'eventuale efficacia del MDB.

forse che la chemioterapia standard porta bussiness e l'altra no?

Chissà perchè la chemio prodotta dalle industrie sarebbe un business mentre i farmaci del MDB (prodotti dalle stesse industrie) no. Oltretutto nel "cocktail" c'è anche un chemioterapico (che però chissà perchè nel MDB diventa "santo subito").

I casi ci sono stati: tumori enormi e metastatici spariti in 14 settimane

Lo pensavo anche io. Indagando si scopre un mondo triste, oscuro e complicato. Li ho cercati, studiati, analizzati. Sono BUFALE.
E sono documentati meglio i casi di guarigione a Lourdes che quelli di Di Bella.

Anche a te dico: non ci vuoi credere? Amen.

Non trovo corretto che a priori dobbiamo escludere e nascondere queste evidenze

"A priori"?
Guarda che il MDB ha avuto l'onore (e l'onere per noi italiani) di essere sperimentato, l'archivio del prof. è stato studiato, i suoi casi analizzati, esistono migliaia di medici in Italia che si sono interessati, hanno chiesto, visto gli effetti, le uniche evidenze presenti sono che non funziona. La "cura Di Bella" non cura nessuno, lo vuoi capire o no?
Se io avessi in mano uno strumento efficace e potente lo utilizzerei al volo, è logico e palese. Ma davvero credi che i medici del mondo sono tutti impegnati a nascondere la "cura del secolo"?

Ho notato nei "dibelliani" un'esaltazione tipica della fede ma questo per me e per la medicina cambia poco. Non esistono casi di tumore risolti da questo "metodo". Io non curerei un mio paziente (e nemmeno un mio parente...) perchè ho letto una testimonianza su Facebook...
genesis61 ha commentato...
... esistono anche riviste "scientifiche" (di nessun rilievo ...) di lingua anglosassone che pubblicano articoli, anche a carattere di monografia, a patto che se ne garantisca l'acquisto di un certo numero di copie (a caro prezzo)...
Grezzo ha commentato...
@ Fabrizio

Il bussiness si puo' fare solo su farmaci brevettabili e non su un cocktail di sostanze pressoche' naturali e non brevettate (quelle usate nel DBM).

Davvero? Quindi i Di Bella regalano tutto? Non mi risulta, cerca di dire cose meno buffe, grazie.

Documentati meglio tu, e smettiamola di parlare di farmaci salva vita quando di vite non ne salvano proprio.

Questo lo dici tu, ma vedi, come per la terapia Di Bella non porti documentazione medica. Al contrario della terapia Di Bella però i malati di cancro guariti dalla Medicina esistono eccome, e sono documentati. Perfino io ne conosco, ma, ovviamente i casi singoli non significano nulla perché aneddottici, però le documentazioni mediche dei sopravvissuti al cancro ci sono, al contrario dei "guariti" dai Di Bella.

si stanno facendo degli sforzi enormi per la diagnosi precoce

E che cosa ci sarebbe di strano? Secondo te curare un cancro nelle prime manifestazioni non è un metodo migliore che cercare di guarirlo quando è in stato avanzato? Ma un momento! Questo va contro gli interessi delle multinazionali!!! Senti, smettila di dire cose senza senso, please, sei in continua contraddizione. In alcuni casi le cure sono palliative perché il cancro è in stadio troppo avanzato, ma in altri può prolungare comunque la sopravvivenza del paziente pur non potendolo guarire. Ma in nessuno di questi due casi la terapia Di Bella c'entra un fico secco: non funziona e basta.

Non trovo corretto che a priori dobbiamo escludere e nascondere queste evidenze, soprattutto se pensi che un'alternativa purtroppo oggi non esiste per i casi di tumore piu' avanzati.

Non si sta escludendo a priori proprio un bel nulla, c'è stata una sperimentazione e il commento che subito balza all'occhio su quella sperimentazione fu "muoiono come mosche". La terapia Di Bella si è dimostrata completamente fallimentare nel curare o rallentare l'evoluzione della malattia. Certo che non bisogna trascurare le evidenze, il problema è solo uno: DOVE CAVOLO SONO QUESTE EVIDENZE?

Nemmeno i Di Bella ce le fanno vedere, vedi tu.
genesis61 ha commentato...
... do not feed the troll ...
Fabrizio ha commentato...
ecco i documenti (pubblicati su rivista high impact factor), buona lettura:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22237781

http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.3322/caac.20138/full
WeWee ha commentato...
ecco i documenti (pubblicati su rivista high impact factor), buona lettura

Emh...questa statistica dice che (testualmente):

"During the most recent 5 years for which there are data (2004-2008), overall cancer incidence rates declined slightly in men (by 0.6% per year) and were stable in women, while cancer death rates decreased by 1.8% per year in men and by 1.6% per year in women"

Cioè, negli ultimi 5 anni si è assistito ad un (lieve) declino dell'incidenza del cancro ed ad una (più forte) riduzione (1,8% annua) di morte per cancro. Cioè ogni anno sempre più persone sopravvivono alla malattia.

Non sei contento che la medicina salva continuamente vite umane?
e poi conclude....:

The reduction in overall cancer death rates since 1990 in men and 1991 in women translates to the avoidance of about 1,024,400 deaths from cancer.

Cioè dal 1990 sono state evitate 1.024.400 morti per cancro.
Secondo te queste persone sono state salvate dagli ospedali o dalle cure su Facebook?
Ma perchè invece di sostenere la medicina che salva vite umane si sostengono le bufale di internet che non ne salvano una?
Me lo spieghi?

Mi hai linkato una recente statistica che dimostra il successo della medicina e l'inutilità delle cure alternative!
Beh, grazie.
Grezzo ha commentato...
@ Fabrizio

Che cosa, di grazia, cavolo c'entra questo studio che hai linkato con il fatto che il MDB non funziona? Sei davvero un troll come dice Genesis 61? I troll hanno vita breve in questo blog, il suo autore ci mette poco a bannare chi non si attiene ad atteggiamenti collaborativi, lo sai?
max(L) ha commentato...
@leonardo:I casi ci sono stati: tumori enormi e metastatici spariti in 14 settimane; quindi e' evidente che una spiegazione ci deve essere

Una possibile spiegazione e' che si tratti bufale costruite ad arte e in assenza di prove in senso contrario questa sarebbe, forse, la piu' verosimile. D'altronde e' pur vero che se la spiegazione e' diversa o si hanno le prove dell'alternativa che si sostiene o e' meglio tacere perche' ciascuno ha la propria e tutte hanno lo stesso valore, ovvero quello di una cicca.
Le testimonianze di sopravvivenza sono credibili solo se raccolte tra i rottami di un disastro aereo.

Il bussiness si puo' fare solo su farmaci brevettabili e non su un cocktail di sostanze pressoche' naturali e non brevettate (quelle usate nel DBM).

Che stupidaggine..il business (quello con una sola s) si puo' fare su tutto. Hai presente cosa intascano ciarlatani e... si hai indovinato, anche le aziende farmaceutiche da una molecola naturale come la vitamina c ?
max(L) ha commentato...
@Grezzo:Sei davvero un troll come dice Genesis 61?

Secondo me no, seconod me e' solo uno dei tanti disinformati che crede di aver visto la luce.
max(L) ha commentato...
Pardon: @fabrizio non @leonardo (vedi sopra)
genesis61 ha commentato...
"Death rates continue to decline for all 4 major cancer sites (lung, colorectum, breast, and prostate), with lung cancer accounting for almost 40% of the total decline in men and breast cancer accounting for 34% of the total decline in women..." questi mi sembrano essere i risultati dell' Oncologia (chemioterapia, radioterapia, chirurgia, screening ...) che tu "Fabrizio" vituperi tanto ...
EPIC FAIL
genesis61 ha commentato...
Cito da "Fabrizio":
"P.S.
Il buSSiness si puo' fare solo su farmaci brevettabili e non su un cocktail di sostanze pressoche' naturali e non brevettate (quelle usate nel DBM)."
... e l'omeopatia non è un business?
Ai tempi della MDB le aziende che prodocevano la somatostatina e le pompe per la sua infusione continua fecero affari d'oro ...
Grezzo ha commentato...
@ Fabrizio, toh, leggiti questo, guarito con chirurgia e chemioterapia nonostante metastasi:

http://en.wikipedia.org/wiki/Lance_Armstrong
WeWee ha commentato...
Ma se i farmaci del MDB sono "regalati" perchè i malati chiedono il rimborso alle USL? Chi prepara i farmaci: enti di beneficienza o aziende farmaceutiche?
E se li preparano perchè lo fanno? Altruismo o scopo di lucro?
Se i farmaci usati dal MDB non sono brevettabili perchè proprio Luigi Di Bella ne brevettò uno (melatonina coniugata)?
Se si dimostrasse che il pomodoro fosse un potente anticancro, tu non lo acquisteresti anche a 500 euro al kg alimentando un "business"?

Sono i misteri delle medicine alternative, tutto quello che è "ufficiale" è cattivo, tutto ciò che è "alternativo" è buono a prescindere, soprattutto dai risultati. E lì fuori la gente ci crede e muore.
Irene ha commentato...
"Inoltre, come mai ai pazienti con cancro metastatatico"
Quale? Hai idea di quanti ce ne sono? Seminoma? Astrocitoma di grado IV? Microcitoma? Melanoma? A che livello? Cervice uterina? Tiroide? Laringe?
"si continua a dare una chemioterapia"
Come sopra: quale? Hai dea di quante ce ne sono?
"che si e' dimostrata completamente inefficace nel diminuire la mortalita' (nel tumore al polmone ad esempio hai un beneficio in termini di sopravvivenza +6 mesi in meno del 6-9% dei casi)"
Cita le fonti, grazie.
"Il tumore alla mammella ad esempio continua ad essere la prima causa di morte per cancro al mondo nelle donne"
Io credo che sia quello alla cervice uterina, Weewee confermami, per favore.
"nonostante grandi proclami sull'efficacia di farmaci come il Trastuzumab (anti HER2)"
Grandi proclami? Dove? Al TG1? Il lavoro dell'oncologo e del ricercatore è un lavoro di pazienza e sacrificio, dove solo una piccola percentuale dei risultati positivi raggiungono i livelli più avanzati di sperimentazione e quindi, solo alla fine, l'uso clinico, salvo poi essere soppiantati da farmaci più efficaci: si chiama metodo scientifico. E comunque di farmaci per la chemio nel cancro della mammella ce ne sono molti, a seconda del tipo di cancro e a seconda dei recettori (ormonali, per esempio).
"o sulla radio".
Tipo? Alla gente che legge e che magari sta male e che magari è spaventata e che magari vuole aiuto, forse servono esempi e risposte, non masturbazioni mentali di uno che si documenta su wikipedia.
"Quindi di farmaci salva vita non ce ne sono"
Perché TU hai scritto che SECONDO TE "UNO" dei migliaia di farmaci chemioterapici non funziona? Se non bestemmio, guarda...
"e lo testimonia il fatto che si stanno facendo degli sforzi enormi per la diagnosi precoce"
No. La diagnosi precoce è la strada più razionale da percorrere perché è meglio che la gente non si ammali o che comunque venga "presa in tempo". E' quindi meglio sia umanamente, sia economicamente parlando. Questo perché al nostro ssn costa meno curare una persona con cancro in stadio precoce che in stadio avanzato. Ebbene sì: tu dici che si stanno facendo sforzi sulla diagnosi precoce e io ti dico che questo fa risparmiare soldi, quindi si risparmia anche in terapie. Ti sei contraddetto perché tu stesso ammetti che si stanno facendo sforzi per evitare di curare con chemio. E' vero, ripeto, dunque salta anche tutta la teoria del complotto. Autogol.
"perche' tutti sanno"
chi?
"che la chemio quando il cancro e' metastatico e' fallimentare."
Dipende anche dagli obiettivi che ti poni. Nessuno promette miracoli (tranne i ciarlatani, guarda caso), sarebbe davvero bastardo. Ma se io riesco a far vivere una persona invece che 5 mesi con atroci dolori, 3 anni senza dolori, prova tu a dire a quella persona che è stato tutto inefficace. Ti sputa in un occhio. Minimo.
condensatore alfa ha commentato...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Irene ha commentato...
Nooo, questa chicca me l'ero persa per strada!
"(la tossicita' e' molto elevata, causa forti diarree, rush e astenia;"
Hai dimenticato l'alopecia, male male. Ah, un attimo: ma di che chemioterapico stiamo parlando? Boh, mistero!
"senza parlare della radio che puo anche causare leucemie)"
Questa frase fa passare un messaggio tremendo. E' vero che esistono leucemie (e un sacco di altri tumori!) secondari all'irradiazione, ma 1. per un rischio di sviluppare una complicanza non curo una persona che altrimenti rischia di morirmi lì? Ma cos'è? E' ovvio che in ogni procedura i benefici debbono superare i rischi! 2.I radioterapisti, come tutti i medici, sanno benissimo i rischi e i benefici delle terapie, quindi nessun mistero. 3. Di quale radioterapia stiamo parlando? Per quale tumore? Effettuata con quali strumenti? Quali parametri? Quali calibrazioni?
Quando si sparano grosse, bisogna argomentare. Non mi interessa dimostrare di saperne di più di qualcuno: mi interessa che chi legge capisca chi svariona e chi parla con cognizione di causa.
dragonball ha commentato...
mm..qualcosa non mi convince...ma per quale motivo il dottor Di Bella, che è stato un docente universitario a 24 anni , e ora il figlio, primario di un famoso ospedale bolognese , dovrebbe ingannare la gente? lo fanno per soldi?..si stanno arricchendo vedendo morire la gente?..che senso ha che persone di questa levatura si macchino di questi veri e propri omicidi( se l'MDB chiaramente non funzionasse)?..grazie come sempre per la risposta
Fabrizio ha commentato...
Caro Wewee (ma che nome e'????)

Mi dispiace deluderti ma la tua esaltazione per quel -1.8% di morti annue per il tumore alla mammella, va riconosciuto nella diagnosi precoce (mammografie) e nella migliore chirurgia (linfonodo sentinella). La chemioterapia su tumori metastatici non c'entra proprio nulla, quella continua a non funzionare anzi accelera la selezione di cellule tumorali piu' aggressive tipo le staminali tumorali, che proliferano meno e non possono essere quindi bloccate da farmaci che provocano danni al DNA (cisplatino etc) o la biosintesi di nucleotidi.

Comunque ricordatevi bene che anche quando c'era qualcuno che sosteneva che la terra non era piatta aveva ricevuto simili trattamenti.

Il mio consiglio e' questo: non escludete mai nessuna possibilita' soprattutto quando quello che vi spacciano per vero poi nei fatti non risulta tale.

Con questo vi saluto e vi ringrazio per lo spazio che mi avete dedicato (qualcuno e' un po' maleducato qui ma fa parte della varieta' umana).

Purtroppo ho molto da fare e il mio tempo per voi si conclude qui.

ciao
WeWee ha commentato...
ma per quale motivo il dottor Di Bella, che è stato un docente universitario a 24 anni , e ora il figlio, primario di un famoso ospedale bolognese , dovrebbe ingannare la gente?

Ma perchè lo chiedi a me?
A me non interessa quello che fanno i Di Bella, sono un medico, curo, informo, spiego e lascio che chi legge sappia perchè quella cura è inefficace, mi piace sapere che chi è malato possa conoscere i fatti, a volte la scienza pecca in comunicazione e contatto con il pubblico.
Il mio dovere professionale si ferma qui. Il resto non è lavoro mio.

..che senso ha che persone di questa levatura si macchino di questi veri e propri omicidi

Stai accusando i Di Bella di un grave reato. Se hai elementi che lo provano denuncia, è dovere di ogni cittadino.
WeWee ha commentato...
Mi dispiace deluderti ma la tua esaltazione per quel -1.8% di morti annue per il tumore alla mammella, va riconosciuto nella diagnosi precoce (mammografie) e nella migliore chirurgia (linfonodo sentinella).

Cioè prima mi posti uno studio che proverebbe l'inefficacia delle cure nei tumori che invece ne prova l'efficacia, poi mi dici che l'efficacia c'è ma è dovuta alla chirurgia...
Vabbè...si vede che sei alla ricerca della verità...
A me comunque interessano i risultati non le parole al vento e quindi va bene così, i risultati sono chiari.

Il mio consiglio e' questo: non escludete mai nessuna possibilita' soprattutto quando quello che vi spacciano per vero poi nei fatti non risulta tale.

Sottoscrivo.
Io con i miei colleghi continuiamo a lavorare per salvare vite umane, altri parlano, parlano, parlano...

Purtroppo ho molto da fare e il mio tempo per voi si conclude qui.

Arrivederci!
genesis61 ha commentato...
Dal curriculum di Giuseppe Di Bella (dal sito ufficiale MDB):
"Nel 1975 assistente di ruolo presso la divisione ORL dell'ospedale Maggiore di Bologna.
Primario di chirurgia maxillofaciale e Primario ORL nel 1975... [a 30 anni???]"
Non mi torna qualcosa ...
Irene ha commentato...
"Mi dispiace deluderti ma la tua esaltazione per quel -1.8% di morti annue per il tumore alla mammella, va riconosciuto nella diagnosi precoce (mammografie) e nella migliore chirurgia (linfonodo sentinella)."
E chi lo nega?
"La chemioterapia su tumori metastatici non c'entra proprio nulla,"
e chi lo dice?
Comunque, seguendo questo ragionamento, neanche la Cura Di Bella dovrebbe dare risultati essendo una chemioterapia.
"quella continua a non funzionare anzi accelera la selezione di cellule tumorali piu' aggressive tipo le staminali tumorali, che proliferano meno e non possono essere quindi bloccate da farmaci che provocano danni al DNA (cisplatino etc) o la biosintesi di nucleotidi. "
Dove l'hai letto?
Sorprende la disinvoltura con cui passi da un tumore all'altro o da un chemioterapico all'altro. Denota molta ignoranza sull'argomento.
Grezzo ha commentato...
@ Fabrizio

Il mio consiglio e' questo: non escludete mai nessuna possibilita' soprattutto quando quello che vi spacciano per vero poi nei fatti non risulta tale.

Sinceramente, è l'errore che stai commettendo tu, quello di prendere per oro colato quello che ti dicono gli alternativi presentandoti testimonianze a voce e video su youtube e conferenze farlocche in Cina. Riflettici... Renditi conto che la tua concezione su cosa sia la chemioterapia è quella che hai ascoltato dai ciarlatani che vendono cure alternative, ma non corrispondono alla realtà della sperimentazione scientifica

Comunque ricordatevi bene che anche quando c'era qualcuno che sosteneva che la terra non era piatta aveva ricevuto simili trattamenti.

Questa è una tale palla che quasi nessuno ormai ci casca, la scoperta della Terra sferica risale a molto prima di quanto pensi tu

Con questo vi saluto e vi ringrazio per lo spazio che mi avete dedicato (qualcuno e' un po' maleducato qui ma fa parte della varieta' umana)

Certo, tu vieni qua e ci consideri ignoranti caproni, però ti stupisci se non ti vengono stesi tappeti rossi e petali di rose, sarò strano io...
oui, c'est moi ha commentato...
Purtroppo ho molto da fare e il mio tempo per voi si conclude qui.

Meno male va...
dragonball ha commentato...
..che senso ha che persone di questa levatura si macchino di questi veri e propri omicidi

Stai accusando i Di Bella di un grave reato. Se hai elementi che lo provano denuncia, è dovere di ogni cittadino.

scusa wewee ma il dossier lo hai fatto tu: sei tu che stai dicendo a tutti che l'MDB è una bufala. Non è un tuo preciso dovere deontologico denunciare un medico che arrechi danno a dei malati? Mi viene da pensare che forse il dossier sia stato fatto in maniera approssimata..mah
genesis61 ha commentato...
Un altro trollone appena registrato su Blogger ... 2 in un posto solo!!!
max(L) ha commentato...
@Irene: "Il tumore alla mammella ad esempio continua ad essere la prima causa di morte per cancro al mondo nelle donne" Io credo che sia quello alla cervice uterina, Weewee confermami, per favore.

Non farebbe nessuna differenza perche’ e’ il modo in cui vengono riportate le statistiche ad essere o errato o fuorviante. Supponiamo che il tumore alla mammella oggi sia in testa alle cause di morte per tumore e secondo sia quello alla cervice, una cura che riduca la mortalita’ per tumore alla mammella a meno di quella della cervice scambierebbe le posizioni cosi’ che il complottista di turno direbbe “il tumore alla cervice ad esempio continua ad essere la prima causa di morte per cancro al mondo nelle donne”.

@fabrizio: Comunque ricordatevi bene che anche quando c'era qualcuno che sosteneva che la terra non era piatta aveva ricevuto simili trattamenti.

Dalla Chiesa, mica dagli scienziati del suo tempo.

Il mio consiglio e' questo: non escludete mai nessuna possibilita' soprattutto quando quello che vi spacciano per vero poi nei fatti non risulta tale.

Mi sembra che calzi a pennello : spacciata per vera nei fatti la MDB si e’ dimostrata inefficace
papageno ha commentato...
Fabrizio (07 marzo 2012 09:48):
"Documentati meglio tu, e smettiamola di parlare di farmaci salva vita quando di vite non ne salvano proprio. Il tumore alla mammella ad esempio continua ad essere la prima causa di morte per cancro al mondo nelle donne nonostante grandi proclami sull'efficacia di farmaci come il Trastuzumab (anti HER2) o sulla radio. Quindi di farmaci salva vita non ce ne sono e lo testimonia il fatto che si stanno facendo degli sforzi enormi per la diagnosi precoce perche' tutti sanno che la chemio quando il cancro e' metastatico e' fallimentare."

Insomma, la medicina moderna è un fallimento totale perché non riesce a fare miracoli. Basta ignorare tutti i casi in cui funziona, naturalmente...



"IL punto e' che bisogna cercare di essere meno categorici su cose che la scienza non puo' spiegare o che non vuole spiegare."

Categorici come quando dici che farmaci salvavita non ce ne sono...?



"I casi ci sono stati: tumori enormi e metastatici spariti in 14 settimane; quindi e' evidente che una spiegazione ci deve essere e che bisogna scientificamente cercare di comprenderla. Non trovo corretto che a priori dobbiamo escludere e nascondere queste evidenze, soprattutto se pensi che un'alternativa purtroppo oggi non esiste per i casi di tumore piu' avanzati."

Come fai a dire che casi straordinari non vengono studiati, ma invece vengono nascosti?


"Il bussiness si puo' fare solo su farmaci brevettabili e non su un cocktail di sostanze pressoche' naturali e non brevettate (quelle usate nel DBM)."

L'acqua e lo zucchero non sono brevettabili, eppure la Boiron fa un sacco di soldi...
max(L) ha commentato...
@papageno:Insomma, la medicina moderna è un fallimento totale perché non riesce a fare miracoli. Basta ignorare tutti i casi in cui funziona, naturalmente...

Insomma la medicina alternativa e' un successo totale perche' riesce se non a far miracoli la dove la medicina moderna fallisce.
Basta ignorare tutti i casi in cui NON funziona, naturalmente.
Irene ha commentato...
@ Max(L): beh, insomma, io quando do delle informazioni, specie sulla salute, cerco di essere precisa e di non darle alla leggera :-)
Simone Marini ha commentato...
Una delle parti più belle di questo blog sono i commenti! E i troll, finché fanno sorridere, si possono anche leggere con piacere :)
WeWee ha commentato...
sei tu che stai dicendo a tutti che l'MDB è una bufala.

Ed è così.
Ma TU hai ipotizzato che Di Bella sia un assassino e TU ne rispondi.
In ogni caso qui non si fanno processi quindi torna in riga o sarai bannato.
Grazie.

Mi viene da pensare che forse il dossier sia stato fatto in maniera approssimata..mah

Mah, chi lo sa...
Mah...
geo ha commentato...
Secondo me, WeeWee, se nelle conlusioni ti fossi limitato a voler usare il metodo alla cura del cancro e delle emorroidi, ti avrebbero invitato a gratis :)
WeWee ha commentato...
Secondo me, WeeWee, se nelle conlusioni ti fossi limitato a voler usare il metodo alla cura del cancro e delle emorroidi, ti avrebbero invitato a gratis

Se avessi un po' di tempo potrei pure "proseguire" con gli organizzatori. Ora mi chiedono di decidere al più presto (ovvero pagare) per inserirmi nel programma che devono stampare. Nel frattempo mi offrono tour turistico con menù tipico, serata di intrattenimento, cena di gala, autista personale che mi accompagna all'aeroporto andata e ritorno. Tutto alla modica cifra di 8600 euro.
Mi sa che la darò vinta alla lobby dei cocomeri.
:(
Mia Camilla Lazzarini ha commentato...
Sono qui, davanti al PC, con la mia quarta o quinta tazza della giornata di tè verde (che bevo esclusivamente perché mi piace e non perché su Pubmed ci sono più di 3000 articoli relativi a tè e cancro - grazie per l'informazione, WeWee!).
Con un po' di tensione, perché domattina ho l'ecografia che dovrebbe confermare (spero!) i 4 anni di remissione del cancro.
E questo post ci voleva proprio, perché in momenti come questo non c'è niente di meglio di una sana, grassa, scrosciante risata.
Grazie WeWee!
WeWee ha commentato...
Grazie WeWee!

Mille grazie a te e in bocca al lupo!
:)
Simone Marini ha commentato...
WeWee, io in Cina ci vivo da 4 anni (3.5 a Hong Kong e 0.5 a Pechino), e ti dico che, specialmente per la Mainland, 8600 euro sono un cifra ENORME, anche considerando un servizio superlusso. Te lo dico con onesta'.


Una vera ladrata, non importa se soggiorni in hotel da urlo, non importa neanche l'autista personale. Calcola che con 6 o 7 euro a Pechino mangi nei ristoranti di lusso, magari spendi 12 euro se vuoi mangiare occidentale, e un all-you-can-eat all-you-can-drink ILLIMITATO con sushi, vino, birra, vino cinese, e sake' l'ho pagato 13 euro, a Pechino, nel 2011.


Ho portato la mia famiglia a mangiare anatra alla pechinese nel ristorante piu' fico di Pechino, con vista su piazza Tienanmen e la citta' proibita. Spesa totale: 25 euro in tre, e il cibo avanzava.


Chiederti una cifra del genere e' l'ennesima conferma che a questa gente non interessa per niente la scienza, ma solo farci su dei soldi. Chissa' se Di Bella ha accettato il pacchetto? :p
condensatore alfa ha commentato...
Spero che a quest'ora Mia Camilla abbia già ricevuto la notizia che tanto aspettava di ricevere. In bocca al lupo!
geo ha commentato...
@WeWee

Allora, da quel che ho capito, un vero e proprio settore turistico. Triste ma a suo modo interessante.
oui, c'est moi ha commentato...
Sono qui, davanti al PC, con la mia quarta o quinta tazza della giornata di tè verde (che bevo esclusivamente perché mi piace e non perché su Pubmed ci sono più di 3000 articoli relativi a tè e cancro - grazie per l'informazione, WeWee!).
Io sarei già morta d'infarto: il tè verde mi causa una tachicardia che mi sembra di avere Tullio De Piscopo in petto...
In bocca al lupo :-)
Mia Camilla Lazzarini ha commentato...
Il lupo è molto opportunamente defunto: l'ecografia ha confermato che non ci sono segni di recidive né di metastasi. Yeah!

Nel caso in cui qualcuno se lo stia domandando: NON mi sono curata con il MDB e nemmeno con il bicarbonato (a meno che non contiamo quel pizzico che metto a volte nelle torte per aiutare la lievitazione), né con la bioenergia, l'omeopatia o amenità simili.
Protocollo sperimentale di radioterapia + chemioterapia neoadiuvanti e successivo intervento chirurgico con radioterapia intraoperatoria.
max(L) ha commentato...
@Mia Camilla Lazzarini:l'ecografia ha confermato che non ci sono segni di recidive né di metastasi

Congratulazioni!

NON mi sono curata con il MDB e nemmeno con il bicarbonato (a meno che non contiamo quel pizzico che metto a volte nelle torte per aiutare la lievitazione)

Considerando il QI medio degli adepti al Culto del Grande Fungo non mi stupirei piu' di tanto nel sentire qualcuno sostenere.. "puoi forse escludere che non siano state le torte (cioe' il bicarbonato) ? L'assenza di prove non e' prova dell'assenza di effetto (di quel pizzichin di sale nella torta)"
condensatore alfa ha commentato...
Grande Mia! E comunque sarei stato felice per l'esito dell'ecografia anche se avessi detto di aver usato il bicarbonato o la MDB! ;-)
oui, c'est moi ha commentato...
Felicitazioni, avanti così! :-)
oui, c'est moi ha commentato...
non mi stupirei piu' di tanto nel sentire qualcuno sostenere.. "puoi forse escludere che non siano state le torte (cioe' il bicarbonato) ?
LOL, tutti a curarsi con "Nutellotta" e "Sacher" (ho citato queste perché sono le mie preferite) :-)
Mia Camilla Lazzarini ha commentato...
"...puoi forse escludere che non siano state le torte (cioe' il bicarbonato)?..."

Io uso il bicarbonato anche in lavatrice, come anticalcare.
Vuoi vedere che con la diluizione e le succussioni nell'acqua del lavaggio (centrifuga a 1400 giri, mica noccioline!) ha trasmesso omeopaticamente la sua bioenergia alla mia biancheria, che attraverso un processo pranoterapeutico l'ha distribuita al mio organismo riassestando l'armonia dei canali magnetici che con il loro disequilibrio avevano causato la malattia?
Lebowski ha commentato...
L’artico è strepitoso. Davvero. I miei complimenti più vivi.

Riguardo al MDB, non posso certamente ritenermi un sostenitore ... ho letto il tuo lungo rapporto WeWee, ed anche un po’ dei commenti che la piattaforma (ed i suoi bugs) mi hanno consentito di visionare ... però, alla fine, mi restano almeno un paio di perplessità:

1) L’unica sperimentazione ufficiale sul cocktail Di Bella mi risulta essere quella del 1998 (me lo confermi anche tu WeWee ?). La quantità di contestazioni (a torto o a ragione) su come fu condotta è impressionante. Sicuramente all’epoca l’aria era così “bollente” che l’urgenza non permise di condurre una vera sperimentazione con metodo rigorosamente scientifico.
Perché però, successivamente e ad acque tornate calme, non venne mai ripetuta almeno una sperimentazione randomizzata-multicentrica-in doppio cieco ? Voglio dire ... se quello è l’unico metodo accettato per stabilire se una cura funziona o no, perché invece per dire che il MDB non funziona ci si accontenta di una sperimentazione (stra-contestata) NON in doppio cieco? Per altre pratiche (vedi anche omeopatia, agopuntura, ...) è pieno di studi che ottengono conferme, pseudo-conferme, smentite e fallimenti pieni. E si continua a cercare. E gli unici studi accettati come validi sono quelli randomizzati, in doppio cieco, ben condotti, ripetuti e confermati da più laboratori. E invece per il caso Di Bella, per la comunità scientifica tutto sembra essersi concluso con la sperimentazione del 1998. Che non solo non fu in doppio cieco, ma neppure in singolo cieco. Prima di esprimere giudizi insindacabili, uno scienziato non dovrebbe pretendere l’esito di una sperimentazione condotta secondo il metodo scientifico?

2) E’ vero, come dice Grezzo, che una delle frasi che più rimase nelle teste è: “muoiono come mosche”. Ma a me resta anche una frase che mio padre gridò in lacrime (all’epoca era disperato), quando rifiutarono l’arruolamento del nonno nella sperimentazione, perché aveva un’aspettativa di vita di (se non ricordo male) 12 mesi: “Ma arruolano solo cadaveri che respirano? Cosa c* vogliono dimostrare? Che la terapia di sto’ Di Bella non può resuscitare i morti?”.
Potrei sbagliarmi, ma se non ricordo male furono arruolati solo malati con aspettativa di vita (secondo gli allora dati ufficiali) non superiore a 3 mesi. Se fosse davvero così, non la considererei una sperimentazione in grado di emettere giudizi scientifici sulla validità, in generale, del MDB.

Ciao
Grezzo ha commentato...
@ Lebowsky

Capisco le tue argomentazioni ma:

Perché però, successivamente e ad acque tornate calme, non venne mai ripetuta almeno una sperimentazione randomizzata-multicentrica-in doppio cieco ?

Una sperimentazione come quella è già stata un errore in sè farla, rifarla sarebbe stato spendere inutilmente altri soldi. Una sperimentazione come quella che è stata fatta per il MDB si fa solo quando ci sono conferme antecedenti di una reale azione di una terapia. Non si gioca con la pelle della gente.

“Ma arruolano solo cadaveri che respirano? Cosa c* vogliono dimostrare? Che la terapia di sto’ Di Bella non può resuscitare i morti?”.

Innanzitutto, è quello che diceva Di Bella stesso, ovvero che voleva proporsi di curare malati terminali gravi. Il fatto poi che siano stati scelti pazienti senza speranza risiede nel fatto che se avessero inserito persone che avevano un'aspettativa di vita più lunga avrebbero rischiato di arrecargli notevoli danni nel caso in cui la cura si fosse rivelata totalmente inefficace.
Grezzo ha commentato...
E, in ogni caso, spetta a chi vende questa cura produrre sperimentazione, come fanno le ditte farmaceutiche.
oui, c'est moi ha commentato...
Mia Camilla Lazzarini ha commentato...
"...puoi forse escludere che non siano state le torte (cioe' il bicarbonato)?..."

Io uso il bicarbonato anche in lavatrice, come anticalcare.
Vuoi vedere che con la diluizione e le succussioni nell'acqua del lavaggio (centrifuga a 1400 giri, mica noccioline!) ha trasmesso omeopaticamente la sua bioenergia alla mia biancheria, che attraverso un processo pranoterapeutico l'ha distribuita al mio organismo riassestando l'armonia dei canali magnetici che con il loro disequilibrio avevano causato la malattia?


Sei grande! :-)
WeWee ha commentato...
L’unica sperimentazione ufficiale sul cocktail Di Bella mi risulta essere quella del 1998

Assieme a quella "conosciuta" ne esiste un'altra della regione Lombardia, risultati sovrapponibili alla prima ed uno studio osservazionale nel 1999, stessi risultati.

Inoltre erano state analizzate tutte le cartelle dell'archivio del Prof. Di Bella, nessun risultato, nemmeno in termini di sopravvivenza. Aggiungo l'analisi delle cartelle cliniche per la pretura di Maglie: disarmante (trovi tutto nel mio dossier).

Io credo che sia già abbastanza evidente così l'effetto della "cura".
Esiste poi una sperimentazione indiretta ed un'evidenza: la prima è quella degli studi che controllano gli effetti dei farmaci proposti da Di Bella: alcuni hanno qualche effetto e sono utilizzati da anni, altri non hanno alcun effetto. La seconda, quella dell'evidenza, si basa sui riscontri clinici: i cosiddetti "guariti" dal MDB. Se io già nel mio piccolo (piccolissimo!) ho trovato un disastro (cartelle manipolate, conclusioni falsificate, falsi, aneddoti, morti, progressione di malattia), non oso pensare cosa possono aver trovato quelli che hanno avuto accesso a ben altri numeri e dati...

Perché però, successivamente e ad acque tornate calme, non venne mai ripetuta almeno una sperimentazione randomizzata-multicentrica-in doppio cieco ?

Già la sperimentazione come evento fu uno scandalo, scientifico, etico ed economico. Poi ti correggo: la sperimentazione randomizzata, multicentrica in doppio cieco (ed aggiungo vs placebo) non è "l'unica accettata" ma è quella "più attendibile" perchè meno a rischio di errori (tra parentesi lo studio osservazionale era multicentrico).

Detto questo, le stesse obiezioni furono sollevate da altri scienziati (pubblicate, com'è giusto fare, e sul BMJ!) ma anch'essi sottolineavano che la cura fosse con tutta evidenza inattendibile (la definirono "falsa cura"), la sperimentazione sarebbe dovuta avvenire con metodi più rigorosi solo per evitare proteste "a posteriori", come in effetti avvenne.
Lo stato italiano giustificò queste lacune con l'urgenza del provvedimento. Io ricordo ancora quei giorni, non so se per te è lo stesso e si trattava davvero di un delirio incredibile, senza precedenti: era la notizia del giorno, prima pagina di giornali e TV, una mezza rivoluzione sociale. La "guerra" era anche pesantemente condizionata dal punto di vista politico (con forte schieramento della destra).
Ma, come conclusero gli scienziati che sollevarono le obiezioni, anche se fossero stati rispettati tutti i parametri più precisi di sperimentazione, molto probabilmente i "dibelliani" non avrebbero accettato lo stesso i risultati. Non dimentichiamoci comunque che la sperimentazione (come tutte le altre analisi) finì con risultati devastanti, sopravvissuti 0 (zero!).

perché invece per dire che il MDB non funziona ci si accontenta di una sperimentazione (stra-contestata)

La sperimentazione fu "stracontestata" dai "seguaci" di Di Bella e da Di Bella, il mondo scientifico italiano ed internazionale era allibito e sbigottito dall'assurdità dell'evento. Oggi il metodo Di Bella non è più di un argomento da gossip, non è assolutamente preso in considerazione, è considerato per quello che è emerso da tutto ciò che si è studiato: una pseudocura. Non nego che l'atteggiamento dei Di Bella (figli) abbia peggiorato la situazione, il contegno, il comportamento, la scientificità sono fondamentali in un mondo, quello scientifico, che guarda ANCHE all'atteggiamento di chi propone "rivoluzioni".

...
WeWee ha commentato...
...

per il caso Di Bella, per la comunità scientifica tutto sembra essersi concluso con la sperimentazione del 1998.

E' stato anche troppo, una vergogna.
Cortesemente, rispondi a questa mia domanda: perchè il MDB avrebbe avuto bisogno di ulteriori esperimenti mentre Simoncini, Hamer, Pantellini e compagnia bella non hanno questa "dignità"?
Ti posso assicurare (e questa è stata la sorpresa più inaspettata quando ho studiato il metodo...) che tra MDB e le altre cure alternative non vi è alcuna differenza. Anzi, una c'è, il MDB ha avuto molta più fortuna, appoggi politici e mediatici, domani potrebbe accadere la stessa cosa con Simoncini.
Bene: perchè lo stato non sperimenta Simoncini? Perchè non facciamo uno studio in doppio cieco vs placebo per Hamer?

Vedi se trovi una risposta adeguata...

se non ricordo male furono arruolati solo malati con aspettativa di vita (secondo gli allora dati ufficiali) non superiore a 3 mesi.

Questo dato devo cercarlo per essere preciso, ma c'era anche un gruppo di pazienti non pretrattati (che cioè non avevano fatto nemmeno altre terapie) e per loro i risultati sono stati ugualmente negativi.

Non ribadisco l'importanza dei motivi etici di ricorrere a questa soluzione (negare ad una persona con malattia in stadio iniziale le terapie conosciute come efficaci per sperimentare una cura non scientificamente provata è una responsabilità che io non mi prenderei MAI)
In ogni caso anche in questo senso non bisogna dimenticare che le "cavie" erano esseri umani e che se il MDB avesse avuto qualsiasi efficacia avrebbe far dovuto guadagnare a queste persone almeno un giorno di vita, cosa che non è accaduta.
In ultimo: facciamo finta per un attimo che sia tutto un errore, ok, li vogliamo vedere questi casi "risolti" di Di Bella o dobbiamo accontentarci di You Tube, dei congressi cinesi e di quelli di ufologia?
Dove sono queste cartelle?
Di Bella le ha (più di 20.000 casi trattati...)?
Le faccia vedere...
O è meglio restare sul vago e creare gruppi di sostegno su Facebook?
Vedi tu...

Comunque i tuoi dubbi sono leciti, esposti correttamente (e soprattutto con educazione) quindi l'argomento per me è interessante e stimolante. Ora sono di fretta ma se vuoi possiamo approfondire la discussione...
WeWee ha commentato...
Brava Mia!
:)
Stefano ha commentato...
Curiosavo sul sito de "Il Giornale" e vedo che hanno intrapreso una vera e propria sponsorizzazione del MDB. C'è anche il contributo di un oncologo. http://www.ilgiornale.it/tumori/io_oncologo_vi_spiego_perche_medicina_esclude_di_bella/tumore_seno-tumore-metodo_di_bella-terapia_tradizionale/19-12-2011/articolo-id=563241-page=0-comments=1
Mi pare che pratichi con successo l'arte di parlare senza dire nulla. Di sostanzioso e scientificamente provato, almeno. Magari mi sbaglio; mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Wewee.
WeWee ha commentato...
Quel medico lavora in ospedale pubblico sostenuto dalla società (suo stipendio compreso). Sarebbe interessante sapere come cura i suoi malati: io presumo lo faccia con la medicina scientifica.
Può sempre smentire, se vuole.
Lebowski ha commentato...
@ Grezzo e WeWee

Grazie dei commenti e, soprattutto, degli approfondimenti.
Per la verità mi trovo d’accordo con praticamente tutto quello che avete scritto, soprattutto sull’odierno comportamento dei figli Di Bella che di scientifico non ha nulla. E’ solo che metto in fila un po’ di considerazioni:

1) Mancanza di uno studio randomizzato e in doppio cieco
2) La mole di contestazioni che vennero fatte alla sperimentazione ufficiale: non saprei verificarne con certezza la fondatezza, ma i dibelliani citano riferimenti a deposizioni giudiziarie ben precise, per cui i documenti dovrebbero esserci
3) Il dubbio sul fatto che vennero arruolati solo pazienti terminali (la certezza che mio nonno non fu arruolato a causa dell’aspettativa di vita troppo lunga, quella ce l’ho). Se qualche effetto di riduzione della massa tumorale fosse stato evidente dopo 6 mesi, la sperimentazione non l’avrebbe evidenziato (forse).
4) Che i singoli farmaci proposti da Di Bella, singolarmente, possano avere effetti limitati o nulli, ma che il cocktail possa avere effetti diversi (penso sia abbastanza comune che farmaci differenti, se presenti contemporaneamente, possano interagire aumentando o inibendo gli effetti di uno o più di essi), potrebbe non essere un’ipotesi campata in aria.
5) Senza degenerare nel complottismo a priori, quando la politica si mette di traverso in questioni che dovrebbero restare solo scientifiche, i danni e le distorsioni dei dai (a favore o contro il MDB) possono essere incalcolabili

... ecco ... tutto questo mi porta solo a fare la seguente considerazione: se il tuo sondaggio “cosa ne pensi del Metodo Di Bella” fosse ancora aperto, probabilmente sarei indeciso se votare Qualche effetto sembra averlo ma non ne sono sicuro oppure Non mi sembra possa funzionare ma il dubbio mi è rimasto.
Lebowski ha commentato...
Cortesemente, rispondi a questa mia domanda: perchè il MDB avrebbe avuto bisogno di ulteriori esperimenti mentre Simoncini, Hamer, Pantellini e compagnia bella non hanno questa "dignità"?

La verità è che non saprei cosa risponderti, in termini di “dignità”. Per provare a farti capire come la penso, prendo Hamer come esempio, ma solo perché conosco un pelino meglio le sue teorie, essendo io appassionato di psicologia (appassionato eh ... non psicoterapeuta). L’ipotesi che un tumore possa essere conseguenza di un qualche trauma mentale/emotivo ... lì per lì ... non mi viene da dire immediatamente che sia una sciocchezza a priori (in realtà penso che nessuno sia ancora mai riuscito a dimostrare quale sia con certezza la causa o le concause del cancro). Il che non vuol dire che io sostenga che sia una teoria giusta e fondata.
Penso al tuo post su quel tipo che prima aveva un cancro, poi si è fatto dare la cura che pensava funzionasse e il cancro è sparito, poi ha scoperto che in realtà la cura non poteva funzionare ed il cancro gli è tornato ... ecco, se si tratta di un caso documentato sarebbe la dimostrazione che, anche il cancro oltre all’ulcera, potrebbe essere un effetto estremo di qualche disagio emotivo/mentale (o che un corretto atteggiamento mentale potrebbe essere una cura per il cancro).
Magari non sempre, ma magari a volte si.

Poi naturalmente, almeno il buon senso mi dice che:

1) fino a che l’ipotesi non è verificata scientificamente, e fino a che non ho un metodo che garantisca un successo del 90% nell’indurre anche solo l’effetto placebo (o mentale), mi guardo bene dallo spacciare una teoria per cura assodata. Chi lo fa (Hamer) è giusto che venga trattato da criminale (ma non necessariamente la sua teoria)

2) Tra la marea di teorie disponibili, anche quelle apparentemente più campate in aria, è giusto testare quelle: A) meno campate per aria, B) che sottopongono al minor numero di rischi gli arruolati nel test.

Spero di aver chiarito come la penso. Forse può sembrare vigliacco, ma in assenza di prove certe (secondo i metodi scientifici ritenuti più affidabili) mi viene spontaneo mantenere una posizione cauta, neutra e possibilista, anche nel senso di: “mah ... magari potrebbe funzionare”.

Ciao
Grezzo ha commentato...
@ Lebowski

Spero di aver chiarito come la penso. Forse può sembrare vigliacco, ma in assenza di prove certe (secondo i metodi scientifici ritenuti più affidabili) mi viene spontaneo mantenere una posizione cauta, neutra e possibilista, anche nel senso di: “mah ... magari potrebbe funzionare”.

Ma è naturale che bisogna mantenere aperta la possibilità che ci siano altri modi per curare il cancro, la ricerca scientifica serve a questo. Tuttavia ci sono degli elementi molto forti per dubitare delle cure che citi, a cominciare dall'atteggiamento stesso di chi le propone ancor prima di andare a vedere l'analisi scientifica. Se chi propone queste cure si vanta di risultati mai conseguiti, se falsifica cartelle cliniche, se inventa titoli mai conseguiti e credibilità mai acquisita solo per il fatto di aver partecipato ad un convegno palesemente risibile, che non pubblica neppure un case report affidabile e che non pubblica alcuna ricerca scientifica per far capire a tutti che sì, si tratta di una strada percorribile ai fini della cura per il cancro, che si affida a video su youtube come le pubblicità sulle fasulle cure dimagranti e altre sciocchezze, i dubbi dovrebbero perlomeno virare verso uno scetticismo molto forte. Inoltre questi non chiedono proprio di sperimentare, vendono la loro cura senza che sia stato accertato in maniera adeguata un qualche effetto, e questo è indizio palese di malafede. Se lo fa un'industria farmaceutica si grida allo scandalo da qui fino al millennio prossimo. Come ti ha detto WeWee, non c'è solo la sperimentazione del MDB che ha dato esito negativo, esaurita quella si è data una sbirciata alle cartelle cliniche dei pazienti trattati da Di Bella in persona (cosa che si sarebbe dovuta fare PRIMA di avviare la sperimentazione) e si è scoperto che in realtà i pazienti trattati non avevano avuto alcun beneficio dalle cure somministrate.
WeWee ha commentato...
1)Mancanza di uno studio randomizzato e in doppio cieco

E' la principale pecca della sperimentazione ufficiale ed è quella che tutti hanno fatto notare. Il governo l'ha giustificata con l'urgenza del provvedimento e con motivi etici (credo tu sappia cosa vuol dire randomizzare i pazienti).
Dal mio punto di vista, "arrabbiato" per aver concesso una vergognosa ed umiliante sperimentazione, questo è un "finto problema", non bisognava nemmeno arrivarci.

i dibelliani citano riferimenti a deposizioni giudiziarie ben precise, per cui i documenti dovrebbero esserci

Se hai letto il mio dossier li trovi tutti. Le contestazioni dei dibelliani sono o inconsistenti o smentite, documenti alla mano. Compresa quella dell'indagine della magistratura su presunte irregolarità della sperimentazione, perchè dimenticano di dire che l'inchiesta si chiuse con un'archiviazione in quanto la procedura di sperimentazione fu del tutto regolare.

Il dubbio sul fatto che vennero arruolati solo pazienti terminali

Era tra le caratteristiche decise sin dall'inizio e sottoscritte da Di Bella. I motivi di questa decisione possono essere discutibili ma sono comprensibili e Di Bella accettò per poi ritrattare a posteriori, le pagine del protocollo le firmò lui, una per una.

i singoli farmaci proposti da Di Bella, singolarmente, possano avere effetti limitati o nulli, ma che il cocktail possa avere effetti diversi

I fenomeni di sinergia non sono "nuovi" o sconosciuti, per ogni farmaco immesso in commercio si conoscono (anche bene) gli effetti dell'associazione di questo con altri preparati. Inoltre per ipotizzare un effetto "potenziante" bisognerebbe spiegarne i motivi o i meccanismi. La somatostatina (componente essenziale del MDB), non è nemmeno una sostanza "nuova" o "sconosciuta" visto che è prodotta dal nostro stesso organismo.
Ma faccio il salto ulteriore (sempre possibile): immaginiamo che non si sa per quale meccanismo questi composti abbiano un'azione sulla malattia (un po' quello che si può dire per l'omeopatia, qualcuno dice che funziona ma non sa spiegare perchè), ebbene, quest'azione dovrebbe essere mostrata, accertata, misurata.
A quanto pare (di certo io non posso aver letto tutte le cartelle dell'archivio di Di Bella ma qualcuno lo ha fatto in nome del popolo italiano) non esiste un solo caso (su decine di migliaia...) che mostri un effetto di questo "cocktail". Per quanto mi riguarda e per i casi (un centinaio) che ho studiato, il risultato è lo stesso ed ha una doppia valenza:

1) Non ho trovato NESSUNA evidenza di efficacia della "cura".
2) Ho notato una grossissima presenza di conclusioni false.

E questo per quanto mi riguarda è gravissimo e molto eloquente.

Può essere successa un'altra cosa: a me hanno inviato solo casi "falsificati", la perizia per la pretura di Maglie ha scritto male i casi "particolarmente rilevanti" a favore del MDB, la prof.ssa Buiatti giocò sporco, la commissione che analizzò la sperimentazione pure, la commissione della regione Lombardia anche. Nessun medico né ricercatore oltre Di Bella si è accorto degli effetti antitumorali del "cocktail", la magistratura coprì le irregolarità della sperimentazione, l'azienda che produce la somatostatina preferisce venderne poca così come quella che produce la melatonina, Di Bella padre ha perso tutti i dati dei casi davvero risolti, Di Bella figlio anche...e così via.

...
WeWee ha commentato...
...

quando la politica si mette di traverso in questioni che dovrebbero restare solo scientifiche, i danni e le distorsioni dei dai (a favore o contro il MDB) possono essere incalcolabili

D'accordissimo.
Soprattutto quando si nota che molte delle "pressioni" politiche erano e sono guidate dalla ricerca di consenso. Qualcuno non si rende conto che i malati con le parole di certi politici sono doppiamente vittime di strumentalizzazione, dal punto di vista scientifico perchè possono essere illusi pericolosamente, dal punto di vista morale perchè sono solo fonte di voti.

Tra la marea di teorie disponibili, anche quelle apparentemente più campate in aria, è giusto testare quelle: A) meno campate per aria

La stragrande maggioranza di pseudocure per il cancro si basano su intuizioni teoricamente plausibili ma praticamente inutili.
Il bicarbonato cura il cancro? Mah, c'è una base di verità ma in pratica è solo una truffa.
Lo stress provoca il cancro? Beh, è un'ipotesi plausibile (anche se smentita) ma non ha alcuna valenza pratica.
La vitamina C cura il cancro? Teoricamente sì, praticamente no.
L'alcol etilico cura il cancro? Teoricamente sì, in pratica no, anzi, lo può causare.
La somatostatina cura il cancro? Alcuni tipi sì (ed infatti è utilizzata), non si tratta certo della cura totale di tutti i cancri e non è certo più risolutiva della chemio, non lo ha mai dimostrato nessuno.

Come fai allora a sperimentare seriamente una teoria plausibile? Ti basi sui risultati di test preliminari o sulle evidenze:

1) La sostanza ha mostrato di curare il cancro "in vitro"? Poi sulle cavie? Ok, proviamolo sull'uomo. Risultati?

2) La sostanza non è stata sperimentata ma i documenti mostrano risultati sorprendenti? Proviamola su tanti soggetti. Risultati?

Il metodo Di Bella non soddisfa nessuna delle possibilità. Nemmeno colui che lo ha ipotizzato ha saputo fornire una sola prova certa o almeno interessante di funzionamento. I risultati dati per certi si sono mostrati fasulli. In mancanza di dati, chi la applica si appoggia su argomenti "discutibili" (usando un eufemismo).

Che facciamo, la sperimentiamo? Ah, lo abbiamo già fatto (bene o male, ma una sperimentazione c'è stata), risultati?
Nessuno.
...ed ancora siamo qui a discuterne?

Io direi che è già abbastanza. Forse troppo.
Rino ha commentato...
Beh non ho letto tutti i commenti, ma mi associo all'entusiasmo di molti di essi. Non se ne può più di leggere cavolate in giro per la rete. La diffusione di questo mezzo di comunicazione assomiglia alla TV degli anni '50: consente l'alfabetizzazione delle persone. Tuttavia, la libertà di accesso alla rete provoca effetti nocivi se essa viene usata in modo scorretto. Come la TV di questi anni in cui proliferano programmi spazzatura del livello del Grande Fratello.
Mi ha colpito un tuo commento "La rivista è di infimo livello scientifico (impact factor di 1!!)". Mi sarei aspettato una precisazione, tuttavia. Infatti, mi sarei aspettato che riviste con IF di 1 sono considerate spazzatura nel campo medico. Ci sono molti campi, invece, in cui un IF di 1 è considerato estremamente buono. Sono riviste di settori molto piccoli che per questo non hanno il livello di citazione di un Lancet o altre riviste mediche. Per completezza di informazione avresti dovuto almeno aggiungere "in campo medico". Altrimenti chi non è addentro al lavoro scientifico e legge la tua nota, è portato a credere che tutti quelli che pubblicano su riviste con IF "bassi" sono dei fuffari. Bisogna sempre ricordare che il "basso" o "alto" IF sono termini di paragone validi in un determinato settore e non possono essere usati in maniera incrociata. Non si può confrontare un IF di una rivista di scienza del suolo con quello di una rivista medica. Quello che conta è il rank della rivista, ovvero la sua posizione nell'ambito di quel settore. Per assurdo una rivista con IF 0.5 può essere la migliore per quel settore perché ha rank 1, cioè è al primo posto tra quelle del settore a cui si riferisce. Questa è la solita diatriba che vede impegnati tutti quelli che lavorano in ambito universitario e che chiedono la valutazione pesata della propria produzione scientifica. A parte questo richiamo da uno che fa scienza per davvero, sono veramente contento che tu abbia inventato un modo efficace per smascherare le scemenze che girano in rete e ti ringrazio.
Gabriele Guarnieri ha commentato...
Geniale! Peccato che sia inventato; il mondo avrebbe veramente bisogno di un test scientifico per misurare quanto una fanciulla è incazzosa (e anche di una cura).

La piaga dei congressi fasulli è ben nota, e molti ricercatori seri si divertono ad inviare articoli fasulli per valutare la qualità (o meglio l’esistenza) della revisione. Alcuni vanno anche oltre. 3 studenti di informatica del prestigioso MIT (Massachusetts Institute of Technology) hanno scritto un programma chiamato SCIgen che genera articoli scientifici (di informatica) assolutamente senza senso, mettendo insieme parole a caso in base a delle regole di grammatica. Basta inserire il nome degli autori, e il programma “inventa” tutto: titolo, testo, grafici e bibliografia (con riferimenti a riviste e congressi inesistenti). Hanno mandato un articolo generato con questo programma ad una nota conferenza-spam, ed è stato accettato. Molti hanno fatto lo stesso, con altre conferenze, e in molti casi hanno avuto lo stesso successo.

Purtroppo, oltre ai congressi-truffa, esistono anche le riviste-truffa. Di solito usano il modello “open access”, che significa che gli articoli della rivista sono consultabili gratuitamente. Potrebbe sembrare una cosa buona (normalmente le riviste fanno pagare cifre folli, anche 60$ per leggere un articolo), però queste riviste fanno pagare tutte le spese all’autore (in certi casi anche 600-800$ per un articolo) e pubblicano qualsiasi cosa. Anche qui, molti hanno provato a mandare articoli fasulli (scritti a mano o generati con SCIgen) e sono stati accettati. Chi si diverte a seguire le varie teorie del complotto forse saprà che molti complottisti dell’11 settembre sostengono che le Twin Towers sono state demolite con la termite (una miscela di alluminio e ossido di ferro, che brucia a 2500°C e si usa per saldare o tagliare i metalli). Alcuni hanno pubblicato un articolo in merito sull’Open Chemical Physics Journal: analizzando le macerie delle Twin Towers (edifici di 110 piani con struttura portante in acciaio e facciata in alluminio), hanno trovato tracce di ferro e alluminio. Chissà da dove vengono. Guarda caso, un’altra rivista dello stesso editore ha accettato un articolo di SCIgen.
WeWee ha commentato...
@ Rino:

Non se ne può più di leggere cavolate in giro per la rete.

E ce ne saranno sempre di più. Il mio scopo è quello di fare capire a coloro che credono di aver trovato una salvezza, quanto invece siano vittime di illusioni e sciocchezze vendute per vere.
Se si riuscisse (è difficile, lo so) a mantenere senso critico, freddezza e ragionevolezza, tante di queste cose non accadrebbero e i "geni incompresi" non esisterebbero più, a vantaggio di tutti. Anche chi dice "tanto non c'è niente da perdere" non si rende conto che perdere la dignità (oltre ai soldi, naturalmente) è quanto di peggiore possa accadere nei momenti più bui della vita. Io un mio caro non lo venderei così facilmente ai profeti di Facebook.

riviste con IF di 1 sono considerate spazzatura nel campo medico.

Hai ragione.
Però mi sembra abbastanza chiaro che mi riferisco alla medicina, ma è una giusta puntualizzazione.

tutti quelli che pubblicano su riviste con IF "bassi" sono dei fuffari.

Che non è neanche vero. Chi pubblica in una rivista di basso livello non è per forza da criticare, ognuno punta al livello che ritiene più giusto ma è scorretto dire che uno studio, pubblicato in una rivista (medica) con IF 1 sia "pubblicato in una delle maggiori riviste scientifiche del mondo".
;)

@ Gabriele:

Alcuni hanno pubblicato un articolo in merito sull’Open Chemical Physics Journal

...che poi succede un fenomeno piuttosto interessante: quando i "complottisti" leggono uno studio che li smentisce la scienza diventa corrotta e manipolata, quando ne esce uno che li "appoggia" anche la ricerca meno attendibile diventa "scienza" che dimostra chissà cosa. Nel prossimo articolo che dedicherò all'argomento parlo anche di questo: bias, soprattutto quello di conferma ed impact factor.
Baker Street Boy ha commentato...
Wewee: Grandioso!!

Anch'io voglio far parte dell'associazione R. Siffreddi, come si fa? XD
Devo pagare una quota per intervenire?

Che i sostenitori del metodo Di Bella fossero degli svalvolati, l'avevo già compreso dopo i 100 e passa commenti di isteria collettiva all'articolo di Stefano Dalla Casa su OggiScienza..

Finalmente abbiamo una cura per la sindrome premestruale!! Intuivo che il cetriolo avesse un certo effetto, lo consiglierò a una ragazza che conosco.. XD

By the way, non c'entra nulla, ma come è possibile creare immagini che fungano da link a una certa etichetta del proprio blog?

Sei anche famoso su Facebook come voce di BigPharma e su LuogoComune!!
Quanto ti invidio!! :-P
Baker Street Boy ha commentato...
@Mia Camilla Lazzarini

"Io uso il bicarbonato anche in lavatrice, come anticalcare.
Vuoi vedere che con la diluizione e le succussioni nell'acqua del lavaggio (centrifuga a 1400 giri, mica noccioline!) ha trasmesso omeopaticamente la sua bioenergia alla mia biancheria, che attraverso un processo pranoterapeutico l'ha distribuita al mio organismo riassestando l'armonia dei canali magnetici che con il loro disequilibrio avevano causato la malattia?"

Stai dimenticando il fondamentale appoggio del Signore, il nostro Prodigioso Mostro degli Spaghetti Volante.. Ah, come LOLlai!! XD
Grazie per le risate e felicitazioni!!
Guido Gonzato ha commentato...
Caro WeeWee,

complimenti per questo questo suo articolo, che evidenzia bene un fatto che i non addetti ai lavori non conoscono: la differenza tra un lavoro pubblicato su una rivista peer reviewed seria, su una meno seria, e i famigerati atti dei congressi che valgono quello che valgono.

Aggiungerei un paio di cose. Mi ricordo di un'intervista televisiva in cui Di Bella padre dichiarò testualmente: "Io non credo nel metodo scientifico. Per me una sola guarigione basta e avanza per dimostrare l'efficacia del mio metodo". Io rimasi sbalordito per la gravità di tale affermazione: mi aspettavo che il ministero gli revocasse la professione medica. Figuriamoci.

Un'altra notizia, che mi sembra collegabile. Il giornale di Verona ha pubblicato la storia di un sempliciotto cui gli amici hanno fatto credere che gli fosse caduto un meteorite nel giardino. Il tipo ha cominciato a sentirsi male a causa della "radioattività" e "tossicità" del meteorite; anche i vicini e perfino il gatto accusavano disturbi. Per poi scoprire che il meteorite era solo un sasso dipinto, uno scherzo! Ma è davvero notevole quello che la suggestione e la percezione selettiva possono provocare.

Articolo: http://www.larena.it/stories/Provincia/340613_tracce_di_mica_e_vernice_la_meteorite__una_bufala/

Ho motivo di credere che molte malattie, e molte guarigioni, siano in realtà nient'altro che suggestione. Credo che lei da medico lo possa confermare.
Lohengrin ha commentato...
Ho riso fino alle lacrime... La "R. Siffredi Foundation" poi è un tocco di classe! :D
WeWee ha commentato...
è davvero notevole quello che la suggestione e la percezione selettiva possono provocare.

Vero.
Nel caso di "guarigione da malattie" però, il ruolo della suggestione è molto meno marcato. L'effetto placebo è sicuramente presente (ne ho parlato diverse volte) anche nelle guarigioni da medicine vere e non solo per quelle alternative ma la percentuale di "guariti" per suggestione è davvero bassa (altrimenti l'omeopatia sarebbe una forma di terapia efficace). Affidarsi alla "fortuna" o alla "suggestione" è molto pericoloso.
Ultimamente invece sto studiando il legame di vera e propria fede che certe persone hanno con le pratiche alternative (MDB compreso), paragonabile a quella religiosa. L'estasi e la convinzione sono talmente esagerati da accecare e distogliere dalla realtà (forse è un'arma di difesa nei confronti della malattia?).
Nel caso del MDB sto seguendo un paio di casi direttamente (e così sono quattro le persone che hanno usato MDB che ho studiato personalmente), non sto qui a ripercorrere tutte le storie ma questi due pazienti stanno seguendo le cure standard ed in più anche quella "Di Bella", sono ricoverati in ospedale.
I parenti sono letteralmente "invasati", allegri nonostante si trovino davanti a situazioni praticamente disperate, iperattivi, ottimisti, parlano di Di Bella come si potrebbe fare per un santo, hanno la sua "immaginetta". I malati sono stati anche operati e per questo stanno meglio (come condizioni generali) e per i parenti questo è tutto merito del MDB. Non vi è alcuna differenza tra questi pazienti e quelli che fanno le stesse cure (senza MDB), stesse condizioni e "performances", quindi il loro decorso è "normale", eppure i dibelliani sono assolutamente convinti che tutto sia guidato e migliorato dalla cura alternativa, non prendono nemmeno in considerazione il fatto che i loro parenti siano in cura come qualsiasi altra persona e come queste hanno gli stessi risultati. Questi sono i casi che poi vengono raccontati come "migliorati per merito del MDB" (hanno le stesse caratteristiche) e mi ricordano tanto i credenti che pensano alla "mano divina" che guida il chirurgo o all'intercessione del santo che migliora la situazione. Quando "va bene" è merito di San XY, quando va male è colpa della medicina.

Contro queste cose potresti usare qualsiasi argomento o obiezione, non avrà alcun effetto.
Per questo sostengo che non è grave né così assurdo che la gente creda a queste sciocchezze (è la disperazione e l'ignoranza e forse si trova un po' di sollievo o speranza) ma che ci sia qualcuno che le sciocchezze le spaccia per vere, vendendole per "cure" che non aggiungono nemmeno un giorno di vita a chi le compra. Il problema serio sorge quando qualcuno, credendoci, non affronta le cure reali e si affida a queste illusioni.

La "R. Siffredi Foundation" poi è un tocco di classe!

Le ricerche del prof. Della Serietà non finiscono, si andrà oltre il cetriolo, per la salvezza dell'umanità.
;)
Chino ha commentato...
Wee Wee,
ho alcune rimostranze sulla qualità generale dei dati del tuo abstract...
La prima è che, essendo riuscito a fare due gruppi da 71 individui con 122 donne, hai selezionato un numero spropositato di gemelle siamesi senza indicarlo. Tale premessa potrebbe inficiare la validità dello studio :)
La seconda è più seria, dato che la vedo un numero impressionante di volte negli articoli in campo medico e biologico:
1) i risultati si riportano con una precisione non superiore a quello dell'errore
2) la deviazione standard, l'errore standard e tutte le grandezze analoghe hanno generalmente una o al massimo due cifre significative
Su questa base, ricordatevi che non si scrive 355.26 +/- 59.51, ma 360 +/- 60 o AL LIMITE 355 +/- 60
L'ultima, riguarda la standardizzazione del metodo di cura... potevi spendere due parole riguardo i criteri di determinazione della posologia (dosaggio, frequenza e numero delle applicazioni)! Volevo provare a ripetere l'esperimento, ma mi sono arenato di fronte a questo scoglio insormontabile XD
WeWee ha commentato...
Tale premessa potrebbe inficiare la validità dello studio

Umhh...dici?

L'ultima, riguarda la standardizzazione del metodo di cura...

Guarda, il mio dubbio più grande riguardava il placebo: cosa utilizzare?

potevi spendere due parole riguardo i criteri di determinazione della posologia

I fondi della ricerca sono notoriamente limitati.
Chi glielo spiegava al fruttivendolo lo scopo di quell'acquisto di massa di cetrioli?

Comunque, non vorrei tu fossi parte della lobby dei cocomeri, del cetriolo della salute in Italia evidentemente non bisogna parlarne, basta vedere come la notizia sia stata accolta con indifferenza (chiaramente di parte) e supponenza (per coprire l'evidente paura di perdere denaro). L'eminente comitato scientifico del congresso questa volta ha fallito...
Orsovolante ha commentato...
Intanto sul TG1 videochat con Francesco Marino in qualità di esperto sull'omeopatia.
Certo che fino a quando i TG nazionali e alcuni medici vendono come verità scientifica certe balle...
Da 20 minuti provo a chiedere che mi indichino uno studio paper review che dimostri l'efficacia dell'omeopatia e vengo regolarmente censurato.
iphone ha commentato...
Essere chiururghi indottrinati non da il diritto all'onniscenza.

PERCHE' NON CI SPIEGA QUESTA
----------------------------

La pseudosperimentazione ministeriale del 1998 è documentata anche in 55 interrogazioni parlamentari pubblicate dalla Gazzetta Ufficiale tra il 1997 e il 2000. Chi agita ancora la sperimentazione per delegittimare il Metodo Di Bella offende oltre che il buon senso, la verità, l’intelligenza e dovrebbe avere almeno il pudore di tacere. Del tutto contestabile è altresì l’affermazione del dottor Mandelli laddove afferma di aver visto «persone come Manuela morire perchè cadute nella rete di Di Bella». Quello che lascia maggiormente indignati è l’assoluta censura e totale disinformazione sulle ampie e crescenti conferme scientifiche del Metodo Di Bella in congressi mondiali e nelle banche dati scientifiche internazionali e la mancata possibilità del diritto di replica da parte dello stesso Di Bella, il quale non è stato nè invitato alla trasmissione, nè contattato successivamnte alla stessa. Relativamente alla pretesa inefficacia del Metodo Di Bella e alla millantata efficacia dei trattamenti chemioterapici cito dati scientifici ufficiali, riportati e reperibili nella massima banca dati medico-scientifica ufficiale med-line www.pubmed.gov:

Di Bella G., The Di Bella Method (DBM) Neuro Endocrinol Lett. 2010 Sep 30; 31(suppl1). [Epub ahead of print] PMID: 20881933 [PubMed - as supplied by publisher] Related citations.

Questa pubblicazione su una prestigiosa rivista internazionale, recensita da www.pubmed.gov e con Impact factor elevato, ha riportato 553 casi trattati con Metodo Di Bella con risposte nettamente superiori ai migliori risultati ufficiali oncologici, oltre al razionale, le basi chimiche, biochimiche, fisiologiche, di biologia molecolare e i riscontri clinici del Metodo Di Bella.

A pagina 27 sono riportati 24 pazienti ammalati di leucemia e linfoma che con il Metodo Di Bella hanno avuto mediane di sopravvivenza, qualità di vita e percentuali di guarigioni ampiamente superiori ai migliori risultati onco- ematologici ufficiali. Questi dati, oltre che pubblicati nelle banche dati scientifiche mondiali, sono certificati da 3 periti tecnici di ufficio di una Procura della repubblica italiana che in base alle perizie hanno condannato il Sistema Sanitario Nazionale ad erogare il Metodo Di Bella.

Il dato di fatto che il Metodo Di Bella rappresenti un grande progresso scientifico e clinico nella terapia non solo dei tumori solidi, ma anche delle patologie ematologiche e linfoproliferative, è certificato anche da questi lavori pubblicati su varie riviste scientifiche internazionali (riportate in www.pubmed.gov).

Oltre che nelle patologie ematologiche, il Metodo Di Bella ha dimostrato di incrementare fino al 300% la mediana di sopravvivenza nei tumori polmonari. Anche questi risultati, oltre che da riviste scientifiche presenti su www.pubmed.gov, sono stati accettati e pubblicati agli atti del 4° Congresso Mondiale di Oncologia (5).

L’informazione radiotelevisiva italiana ha censurato questi dati pubblicati sulla banca dati mondiale lasciando disinformare sulla comprovata scientificità ed efficacia del Metodo Di Bella, lasciando vilipendere vilmente l’opera, la memoria del professor Luigi Di Bella e del dottor Giuseppe Di Bella. Se gli illustri personaggi che hanno condotto e conducono una campagna diffamatoria fino al linciaggio morale, l’insulto triviale, nei confronti del professor Di Bella e del figlio, si degnassero di leggere oltre alle citate pubblicazioni, un saggio delle oltre 300 comunicazioni congressuali e pubblicazioni del professor Luigi Di Bella, potrebbero incominciare a capire qualcosa delle basi chimiche, biomolecolari, fisiche e matematiche dell’immenso lavoro di ricerca sperimentale che il professor Di Bella, emarginato dal potere accademico, ha condotto a sue spese e nel laboratorio che si era costruito col suo lavoro e i suoi risparmi.
WeWee ha commentato...
PERCHE' NON CI SPIEGA QUESTA

Vedi, ragionare su questi temi copiando ed incollando i proclami pubblicitari a favore di una pseudocura alternativa è quanto di più demoralizzante ci possa essere. Copiando queste sciocchezze dimostri di essere TU l'indottrinato perchè non ti sei preso la briga nemmeno di leggere quello che ho scritto ma ancora peggio quello che hai copiato.
Se ti senti libero di decidere così procedi pure e buttati nelle braccia delle cure che non curano, almeno sarai convintissimo di fare la cosa migliore.

Chi agita ancora la sperimentazione per delegittimare il Metodo Di Bella offende oltre che il buon senso, la verità, l’intelligenza e dovrebbe avere almeno il pudore di tacere.

Cioè si dovrebbe tacere del fatto che della sperimentazione (fallita) non è sopravvissuta nemmeno UNA persona?
Io direi che sono altre le persone che dovrebbero avere il buon senso di tacere. Ognuno come vedi ha le sue idee...

ampie e crescenti conferme scientifiche del Metodo Di Bella in congressi mondiali

Emh, ma l'hai letto questo articolo o commenti senza nemmeno capire dove sei? I "congressi mondiali" che "confermano" il MDB sono gli stessi che "confermano" il cetriolone. Sveglia!!

mancata possibilità del diritto di replica da parte dello stesso Di Bella, il quale non è stato nè invitato alla trasmissione, nè contattato successivamnte alla stessa.

Di quale trasmissione vai blaterando...
In ogni caso il dottor Di Bella non ha alcun diritto di replica, si ponga in modo scientifico e lo avrà, finchè partecipa ai congressi di ufologia saranno quelli i suoi ambienti di divulgazione.

Questa pubblicazione su una prestigiosa rivista internazionale

Ma che prestigiosa...
:D
E' carta straccia. Di nuovo, SVEGLIA!!! Mi meraviglio di come voi dibelliani non vi rendiate conto di come siete plagiati da guru ed interi staff di supporto, sveglia!!

recensita da www.pubmed.gov e con Impact factor elevato

Ma che "recensita". PubMed è una banca dati, non recensisce nulla, raccoglie tutte le pubblicazioni scientifiche del mondo...e "l'impact factor elevato" di quella rivistaccia è 1 (UNO!!), che nemmeno il giornale di Nonna Papera ce l'ha più basso...ma dico io...

sono riportati 24 pazienti ammalati di leucemia e linfoma che con il Metodo Di Bella hanno avuto mediane di sopravvivenza, qualità di vita e percentuali di guarigioni ampiamente superiori ai migliori risultati onco- ematologici ufficiali.

Balle.
Leggi il mio dossier sul MDB e capirai come sei stato preso in giro Sono balle e pure grosse.

sono certificati da 3 periti tecnici di ufficio di una Procura della repubblica italiana

Ecco, non hai letto una parola del mio dossier, leggilo e poi torna qui.

Anche questi risultati, oltre che da riviste scientifiche presenti su www.pubmed.gov, sono stati accettati e pubblicati agli atti del 4° Congresso Mondiale di Oncologia (5)

E' lo stesso del cetriolo!
Ma lo vuoi capire che è tutto un bluff?

il professor Di Bella, emarginato dal potere accademico

Tanto emarginato che era un professore ordinario.
:)

Ragazzi, davvero, io capisco umanamente chi si aggrappa a tutto pur di sperare ma spero anche che un giorno sia dato a Cesare quanto dovuto perchè il livello di plagio mentale e disinformazione è a livelli impressionanti. Se state male curatevi con la medicina non con sciocchezze che vanno ai congressi cinesi, se c'è UNA speranza quella la offre la medicina scientifica, non le balle alternative.

Ciao!
missi ha commentato...
Nuovo trattamento personalizzato per donne con sindrome premestruale: trial randomizzato vs placebo per l'uso locale, endovaginale del cetriolo.
71 pazienti trattate con applicazione endovaginale per otto settimane ...il metodo funziona ma è un po' lento :D
Aahahhahaah..e il placebo e il CULOtest??
Geniale!
max(L) ha commentato...
@iphone:Essere chiururghi indottrinati non da il diritto all'onniscenza

All'onniscienza certamente no, ma ad una certa competenza in materia direi di si.

PERCHE' NON CI SPIEGA QUESTA

Perche' invece il Di Bella G. non ci spiega come mai, dopo aver indicato come privi di valore i risultati del trial pubblicato su BMJ perche' ottenuti da uno studio non randomizzato, non fa altro che descrivere casi che non provengono da studi randomizzati e peggio ancora, raccolti in modo tutt'altro che scientifico proprio come si legge nell'articolo The Di Bella Method (DBM) Neuro Endocrinol Lett. 2010 Sep 30; ?

Il dato di fatto che il Metodo Di Bella rappresenti un grande progresso scientifico e clinico nella terapia non solo dei tumori solidi, ma anche delle patologie ematologiche e linfoproliferative, è certificato anche da questi lavori pubblicati su varie riviste scientifiche internazionali

Non direi. Se non altro perche' sulle stesse riviste internazionali compaiono articoli che parlano dell'inefficacia del metodo Di Bella.
Per di piu' e' una bella zappata sui piedi citare l'autorita' delle riviste internazionali e portare come esempio una pubblicazione su una rivista (Neuro Endocrinol Lett) per il suo Impact Factor elevato pari a 1 virgola qualcosa, quando il BMJ su cui venne pubblicato il trial negativo di Di Bella ha un IF pari a 13.5.

il Metodo Di Bella ha dimostrato di incrementare fino al 300% la mediana di sopravvivenza nei tumori polmonari.

Ma dove ? Grazie.

si degnassero di leggere oltre alle citate pubblicazioni, un saggio delle oltre 300 comunicazioni congressuali e pubblicazioni

Be' dipende un po' dai congressi, se sono congressi dello stesso tenore di quello che accetta lo studio sui cetrioli della salute capisci che non ci si fa una bella figura. Quanto alle pubblicazioni mi dispiace dirlo, ma quella che hai indicato e', se voleva essere un fiore all'occhiello per via del suo autore, qualitativamente pessima.
Miki Pet ha commentato...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
WeWee ha commentato...
@ Miki Pet:

riscrivi il tuo messaggio (l'ho cancellato) senza link a siti trappola che pubblicizzano cure ciarlatanesche. E' regolamento (e questo è un punto che non ha eccezioni) di questo blog.

Tra parentesi alcune delle tue domande non capisco cosa c'entrino con il tema del post o del blog (uranio impoverito?), prova a restare in tema.

Grazie e ciao.
Miki Pet ha commentato...
E con quali prove (...e poi, in così poco tempo? ...quella della lettura di un messaggio?) si può affermare che quel sito è "pura ciarlataneria"? ...il fatto che sia accostato al MdB? ...sarebbe poco professionale per un medico o meglio ancora, un ricercatore...

Invece farmaci (o protocolli) "ufficiali" come il Vioxx (svariate centinaia di migliaia di morti in tutto il mondo prima che venisse ritirato) quella non è ciarlataneria, vero? ...questo giusto per indicare un farmaco, ma potrei elencarne una 50ina e senza essere medico (statine, chemioterapici etc)

E non mi si venga a propinare nuovamente la "sperimentazione-bufala" della fine degli anni '90, oramai è un disco rotto che non regge più.

Quelle riportate in quel sito di "pura ciarlataneria" sono persone in carne e ossa, vive, con nomi e cognomi e tanto di cartelle cliniche, nonché di immagini seppur opportune al fine di, ovviamente, tutelarne nel modo più assoluto la privacy, come da prassi.

...non erano i medici a volerle vedere? ...adesso, seppur poche al momento, poiché il tutto è solo su base volontaria e non certo con i 65mln di € l'anno di note associazioni (...le stesse che vogliono cancellare "IN" da un noto aggettivo), ma iniziano ad esserci ...cosa fate? ...togliete il link?! ...avete paura che le persone possano iniziare a "girarsi intorno" e/o che sempre più persone possano dare una mano?

Non è che, per caso, non si vuole far sapere/conoscere dell'esistenza di tali siti?

E' possibile, e se si, visionare tutte le cartelle cliniche di tutte le persone che si sono sottoposte a cure che non rientrino nella dizione "pura ciarlataneria"? ...lo chiedo perché, non solo io, ma altra gente come matematici e statistici, si inizia anche a dubitare fortemente delle statistiche che ci propinano i dati ufficiali (o pseudo tali) ...si perché, c'è qualcosa che non torna in quei conti.


Questo era il significato della mia introduzione all'Uranio impoverito, ai comportamenti di Garattini e al Veronesi e delle sue boutade sulle scorie radioattive sotto il letto (..che forse nemmeno mio nipote di 4 anni farebbe/direbbe).

...se quello è il modo di parlare e/o di comportarsi verso un'indagine che dovrebbe mirare a capire gli effetti di un materiale radioattivo, dell'illogico comportamento verso un farmaco il cui brevetto è scaduto da "secoli" e tutto quello che ho scritto nel precedente messaggio allora, se tanto mi da tanto, è meglio mantenersi alla larga da tale persone perché se curano così come parlano e/o indagano e/o promulgano decreti et simili...
WeWee ha commentato...
E con quali prove (...e poi, in così poco tempo? ...quella della lettura di un messaggio?) si può affermare che quel sito è "pura ciarlataneria"?

Non ho scritto che quel sito è "pura ciarlataneria" ma che pubblicizza cure ciarlatanesche. Quali prove?
Io dovrei provare cosa?
Ecco la definizione di ciarlatano: "chi sa sfruttare la credulità altrui esaltando se stesso" (dal Bonomi). Mi sa che è più che azzeccata e piuttosto in tema con il cetriolo della salute, ci sono cascati in tanti...
;)

Invece farmaci (o protocolli) "ufficiali" come il Vioxx (svariate centinaia di migliaia di morti in tutto il mondo prima che venisse ritirato) quella non è ciarlataneria, vero?

Certo. Ma che c'entra?

E non mi si venga a propinare nuovamente la "sperimentazione-bufala" della fine degli anni '90, oramai è un disco rotto che non regge più.

Uno dei tanti, ma come vedi c'è troppa gente che per ingenuità, ignoranza o disperazione, ancora ci casca, con tutti i piedi...

Quelle riportate in quel sito di "pura ciarlataneria" sono persone in carne e ossa, vive, con nomi e cognomi e tanto di cartelle cliniche

Che però non riescono a produrre una sola prova convincente di aver ricevuto benefici dalla pseudocura.
Com'è che davanti alla scoperta del secolo tutti diventano egoisti e preferiscono esporre i propri fatti su un sito internet ma non davanti ad un medico...
Misteri della fede.

PS: Se conosci solo UNA di quelle persone che è disposta a farmi leggere i suoi documenti io sono sempre qui, come da anni, mi interesserebbe capire se davvero esiste una cura "nascosta" per una malattia che potrebbe colpirmi pure domani...
:)

...cosa fate? ...togliete il link?! ...avete paura che le persone possano iniziare a "girarsi intorno" e/o che sempre più persone possano dare una mano?

1) Perchè parli al plurale? I link li tolgo io, qui sono proibiti se pubblicizzano false cure. Punto.

2) A me dei "link" interessa poco, queste sono esche per i bisognosi. In reparto non curo nè con link nè con pagine Facebook, se hai qualcosa di più...come dire, corposo, ripeto, sono qui (e non credo di essere l'unico).

Non è che, per caso, non si vuole far sapere/conoscere dell'esistenza di tali siti?

Certo, non è "per caso" è proprio così, per le pagine esca c'è Facebook, questo blog deve restare un posto pulito ed utile a chi cerca informazioni serie, non trappole. I gruppi di fanatici delle pseudocure, le sette e le persone vittime di plagio non troveranno mai (almeno qui) nessun appoggio.

E' possibile, e se si, visionare tutte le cartelle cliniche di tutte le persone che si sono sottoposte a cure che non rientrino nella dizione "pura ciarlataneria"?

Certo.
Chiedile a chi le ha, ai tanti sopravvissuti dal cancro o leggi le statistiche che servono proprio a darti informazioni, ma non le troverai su Facebook, mi dispiace, le decisioni sulla salute hanno palchi un po' più seri.
E che meriterebbero rispetto e sostegno.

...si perché, c'è qualcosa che non torna in quei conti.

Cos'hai scoperto?
Dimmi, perchè io le statistiche le VEDO con i miei occhi ogni giorno e davanti a tanti che non ce la fanno, tanti altri vincono.
Senza cetrioli, congressi in Cina e gruppi sui social network, questi sono trucchetti da dilettanti in cerca di clienti, noi medici, i ricercatori, i biologi e tanti altri siamo gente che lavora duro (in Cina io non ci sono mai stato...).

se tanto mi da tanto, è meglio mantenersi alla larga da tale persone perché se curano così come parlano e/o indagano e/o promulgano decreti et simili...

E mantieniti alla larga stando vicino ai gruppi fanatici di Facebook, che vuoi che ti dica.
:)

Ciao!
Miki Pet ha commentato...
Proprietà transitiva (Geometria - Analisi Matematica I - 1° anno Ing V.O. ...anche se la stessa la si fa al primo anno degli ITIS e/o dei licei): se A=B e B=C allora A=C, altrimenti detto, se:

a) cure ciarlatanesche=cura bufala

allora è ovvio che:

b) cura bufala=pura ciarlataneria

ne discerne che:

cure ciralatanesche=pura ciarlataneria

[c.v.d.]


2) Le statistiche allora fatecele vedere a tutti: augurandoci, però, che non siano manipolate così come è stato fatto (...e perché mai poi?) con quelle già viste dei militari in ex Jugoslavia;


3) Sono i medici, i ricercatori e, non ultimo "causa" Libertà di Scelta e, soprattutto, di Cura, le persone a giudicare se una cura funziona o meno. Chi vuole saperne di più può in primo luogo dare un'occhiata al sito censurato (...e se conosce l'inglese, la programmazione WEB etc, presentarsi e dare una mano ...se vuole). C'è una fondazione con tanto di marchio registrato (per ovvi motivi di protezione legale) alla quale rivolgersi per saperne di più e fare le domande che si ritengono opportune e/o dedicate. Una fondazione, faccio presente, che però non ha a disposizione 65mln di € ma qualche decina di migliaia come da bilanci ufficiali ...e non è che con ordini di grandezza di 10^4€ si possa fare granché in ambiente medico ...forse a malapena qualche esame di laboratorio;


4) Continuo, inoltre a non ricevere risposte sul comportamento (manifestamente illogico) di 'sti grandi luminari. Premetto, non è che mi interessi molto visto che sono cose vecchie quanto il cucco risalenti alla fine degli anni '90 ...la mia è una semplice "sete di sapere" del perché proprio in quel periodo e proprio per qule tipo di specialità... ...ma questo si vede che è un segreto di Stato al quale nemmeno il diretto interessato, o meglio, i diretti interessati, vogliono rispondere.

...poi se qualcuno vuole mettere le scorie radioattive sotto i propri letti o quelli dei propri figli e/o nipoti, visto che lo ha detto il sommo Veronesi facendo però riferimento (furbescamente) alle sole particelle alfa (...le stesse associate giustamente all'Uranio impoverito), si può anche accomodare, non sarò di certo io a impedirgli la cosa.

Buone cose a tutti
WeWee ha commentato...
si può anche accomodare, non sarò di certo io a impedirgli la cosa

Continuo a non capire cosa c'entri la storia dell'uranio impoverito con tutto questo. Ma anche io ti invito ad accomodarti: invece di lasciarti fare il lavaggio del cervello approfondisci, studia, chiedi, cerca, confronta, indaga, come ho fatto io.
Solo così scoprirai come c'è gente che per puro e terribile interesse personale riesce a creare un'illusione alla quale i malati si aggrappano con le unghie. Fino alla morte.
E' anche interesse tuo.
Buon lavoro.
Miki Pet ha commentato...
...e infatti, è proprio per un "egoistico" interesse che ho lasciato perdere di "sovvenzionare" (seppur a sole modeste tre cifre - ogni anno - del tipo 123) quella istituzione che da 40 anni dice, ogni anno (...mi ricordo ancora la trasmissione che come sigla aveva il pezzo dei "Rondò Veneziano"), tra 5-10 anni al massimo sconfiggeremo il cancro (...l'apoteosi è stata poi raggiunta con l'ex Presidente del Consiglio che disse in tre anni ...e da allora ne sono passati sicuri 3 ...forse 4).

Adesso se ne escono con lo sgretolare "IN" del noto aggettivo che circola quando è tempo di 5x1000 in tutte le case degli Italiani: queste sono solo pagliacciate. Passato il periodo del 5x1000 c'è solo un assordante silenzio.

Quando avranno qualcosa di più decente da proporre ben lieto (da un punto di vista "puramente egoisitco") di spostare le mie misere tre cifre nuovamente a loro: per ora le mie se le dimenticano, e le ho spostate altrove.

"Continuo a non capire cosa c'entri la storia dell'uranio impoverito con tutto questo."

...come indice di serietà di codesti professori: se "sfalsano" una indagine statistica come si fa ancora a fidarsi di loro?


"Solo così scoprirai come c'è gente che per puro e terribile interesse personale... [...] ..."

Che non è il caso del MdB (..autori, intendo) visto che non mi sembra che abbiano palazzi a destra e a manca, non si sono arricchiti e non mi risulta nemmeno che prendono sovvenzioni, finanziamenti et similia come invece accade per altre associazioni (per i finanziamenti) e ville sontuose (per altri soggetti).

Passo e chiudo
Mia Camilla Lazzarini ha commentato...
E' possibile, e se si, visionare tutte le cartelle cliniche di tutte le persone che si sono sottoposte a cure che non rientrino nella dizione "pura ciarlataneria"?

Sono una dei tanti cancer-bloggers italiani.
Vai a leggerti i nostri blog e troverai quello che chiedi.
Le nostre cartelle cliniche per ovvi motivi di riservatezza non le pubblichiamo in rete, ma ci sono le nostre storie e molti di noi ci mettono nome, cognome, zona di residenza e foto e sono perfettamente rintracciabili, a differenza di tante cosiddette "testimonianze" di chi si dichiara guarito dalle terapie alternative.
Io sto cercando da anni di conoscere di persona qualcuno di questi guariti, ma finora ho trovato solo il cugino del cognato della suocera del vicino di casa del fratello della nuora... oppure la sorella del nipote della collega dello zio... che - guarda caso - dopo la guarigione si sono trasferiti dall'altra parte del mondo e non sono rintracciabili.

Nei nostri blog trovi le storie persone vere, che hanno dovuto affrontare la malattia. Qualcuno è guarito, molti non hanno segni di malattia già da qualche anno, qualcuno è ancora alle prese con le terapie, qualcuno non ce l'ha fatta.
Il mio personale campione di conoscenze, che non pretende di essere statisticamente significativo, ma è sufficientemente casuale da poter essere considerato almeno indicativo, corrisponde sostanzialmente alle statistiche.
Statistiche che peraltro non sono affatto segrete, si trovano anche troppo facilmente in rete e noi cancer-internauti lo sappiamo bene, perché difficilmente siamo riusciti a resistere alla curiosità e siamo andati a vederle, trovando dati più o meno confortanti o drammatici a seconda del tipo e della stadiazione del tumore.
WeWee ha commentato...
Come ripeto spesso non ho alcun problema con i "fedeli" delle pseudomedicine (ed i seguaci di Di Bella formano praticamente una setta), alla fine sono vittime anche loro, il mio impegno è nei confronti di chi fa il lavaggio del cervello a queste persone.
Tanto per citare una delle tante contraddizioni, Miki Pet, come tanti altri, dice che le statistiche sarebbero false e manipolate (che poi, anche questo con tutto il resto delle critiche alla medicina non è che cambierebbe qualcosa a favore delle pseudocure...ma ok...) nonostante provengano da centinaia di centri diversi, distanti ed indipendenti formati da migliaia di singoli scienziati. Però ha fede cieca nelle "statistiche" dei singoli individui che appaiono su Facebook e You Tube. Loro si espongono, rischiano di passare per boccaloni, rischiano di affidarsi al nulla sulla base di "testimonianze" su Facebook mentre tutto il lavoro quotidiano di migliaia di persone nel mondo "non esiste", è falso, è manipolato.

Una vita parallela insomma e chi si "ribella" è l'anticristo, da eliminare, miscredente.
Se non è plagio da parte di una setta questo...
WeWee ha commentato...
Miki Pet: il tuo ultimo commento è finito automaticamente nella cartella spam di Blogger. Non lo pubblico perchè, nonostante l'avvertimento continui a segnalare il sito per il quale ti avevo cancellato il primo messaggio.

I tuoi prossimi commenti che vadano contro il regolamento di questo blog saranno cancellati senza preavviso nè ulteriori spiegazioni.

Grazie e ciao.
max(L) ha commentato...
@Miki Pet:Proprietà transitiva…se A=B e B=C allora A=C

E sarebbe con siffatta logica di ferro che cerchi di dimostrare che se dietro il Vioxx c’era qualcosa di marcio allora ci dev’essere per tutto il resto ? Qualcosa tipo Vioxx = MU, Vioxx = Truffa segue MU = truffa ? (MU = Medicina Ufficiale)
Sinceramente fanno un po’ ridere queste applicazioni trasversali della matematica, un po’ come se non avessi capito che le proprieta’ transitive di cui sopra si applicano strettamente agli oggetti della matematica ma che la vita reale e’ un’ tantino diversa e va letta cum grano salis

lo chiedo perché, non solo io, ma altra gente come matematici e statistici, si inizia anche a dubitare fortemente delle statistiche che ci propinano i dati ufficiali (o pseudo tali) ...si perché, c'è qualcosa che non torna in quei conti.

A me a dire il vero no. Sottolineo che quello dello statistico e’ il mio mestiere. Pero' lo stesso sono curioso e contento di avere l'occasione per chiedere delucidazioni direttamente ad uno di tanti sostenitori della causa, a te, perche’ nonostante i tanti ancora non ho trovato nessuno che messo il dubbio poi sappia mostrare che le cose stanno veramente cosi’.

Le statistiche allora fatecele vedere a tutti:

Le statistiche sono libere e disponbili per tutti ma mi spieghi a che servono a coloro che credono apriori che siano tutte manipolate ?

Chi vuole saperne di più può in primo luogo dare un'occhiata al sito censurato

Parliamo del primo articolo in cui vengono riportati i dati osservazionali di 122 pazienti e prendo questo perche’ e’ li in bella vista, perche’ e’ quello con piu’ pazienti e perche’ i case-reports lasciano il tempo che trovano. Sai dire che cosa c’e’ che non sta in piedi nonostante ci siano curve di sopravvivenza che mostrano una superiorita’ del MDB ? Chiedo solamente giacche’ trovo divertente (ma non lo capisco) come certe persone non sappiano cosa sia una statistica ma in compenso sanno riconoscere quelle manipolate.

...poi se qualcuno vuole mettere le scorie radioattive sotto i propri letti o quelli dei propri figli e/o nipoti, visto che lo ha detto il sommo Veronesi facendo però riferimento (furbescamente) alle sole particelle alfa (...le stesse associate giustamente all'Uranio impoverito), si può anche accomodare, non sarò di certo io a impedirgli la cosa.

Anche se non c’entra una mazza con l’argomento del blog ne’ con DiBella un commento a questo vorrei farlo…siccome le particelle alfa percorrono pochi centimetri allora fare riferimento solo a quelle proprio perche’ hanno un cammino cosi’ breve che, per dire, si potrebbero mettere sotto il letto e’ segno di furbizia ? Ma questa e’ veramente bella, quasi mi fa piu’ ridere dell’applicazione delle proprieta’ transitive alla soluzione del dubbio della truffa delle ricerche in campo medico.
Miki Pet ha commentato...
Vedo che siete molto abili a tagliare gli interventi che non vi piacciono e/o che non vi vanno molto a genio: i sembra di capire che qualcuno di voi ora ha un blog anche su IlFattoQuotidiano, farete la stessa cosa anche lì? ...parlerete anche li del "cetriolo"?

Al di là di queste facili battute, nell'ordine rispetto all'ultima risposta (...e anche alle precedenti):

1) Chissà perché fate sempre finta di non capire quando non vi conviene, e tirate in ballo sempre locuzioni/frasi latine. La cosa che volevo dire e che mi sembrava ovvia (...ma si vede che poi così ovvia non lo è): "Tutti i medici sapevano che il Vioxx era una fetenzia allo stato puro, la gente, letteralmente, gli moriva tra le braccia e allora cosa aspettavano a ritirarlo dal commercio? Aspettavano di rifarsi dei soldi spesi per la pseudo ricerca effettuata per quella porcheria?" (...è sempre necessario imboccarvi con il "cucchiaino" per farvi capire le cose o fate finta di non capire per svicolare?). Come ci si fa a fidare di persone che agiscono in quel modo? ...e l'esempio può essere rivolto anche ad altre categorie di farmaci (o pseudo-tali);

2) Se il tuo mestiere è quello dello statistico dovresti anche sapere che il registro tumori è assolutamente incompleto (...su diverse province: ad esempio Napoli, tanto per citarne una): su tale base, come si possono tirar fuori dati attendibili?

3) Ottimo: dove sono 'ste statistiche? ...fermo restando che il registro tumori è alquanto incompleto...

4) Non sono "solo" i 122 casi a cui fai riferimento: quei 122 casi sono un 8-10% circa del totale. Anzi, visto che sei uno statistico, e visto che qui censurano il link, fammi sapere dove posso riportartelo così potrai consultarlo con tutta calma e dall'alto del tuo mestiere. Stiamo parlando, oramai, di svariati migliaia di casi e questo delle mancanza di cartelle cliniche oramai è un disco rotto che non regge più. E ricordo che l'unica cosa che chiedono i malati che si curano, e ripeto CURANO (quindi che scelgono liberamente in base al principio, oramai diventato molto labile, di "Libertà di Cura!!!"), con il MdB è solo che venga passato loro la Somatostatina, che quel genio (si fa per dire) di Garattini spostò dalla fascia A a quella C guarda caso proprio durante la sperimentazione. Solo questo si chiede: per il resto se ci credete bene altrimenti voi seguite la VOSTRA strada, questo non ve lo impedirà nessuno (tanto meno il sottoscritto);

5) Di nuovo: il punto non è se ci azzecca o meno con Di Bella. Il punto è metter in evidenza le modalità con le quali vengono condotte determinate sperimentazioni. Se tu fai la ricerca X e in quella ricerca ci metti "elementi Y" che non hanno nulla a che vedere con la ricerca X (...e questo per vari motivi) converrai con me che i risultati come minimo saranno sfalsati in termini positivi o negativi. Altrimenti detto potranno, ad esempio, riportare ad una normalità ciò che non è nella realtà (alias non inserendo gli "elementi Y"). Ora, se un illustrissimo prof mi va a fare una modalità di ricerca in quel modo la domanda che dovrebbe immediatamente sorgere anche a chi non è del settore dovrebbe essere "Ma perché quello ha agito così?". Banalmente, dal mio punto di vista, questo vuol dire che di quel prof io non posso più fidarmi! Tutto qui, non mi sembrava che ci volesse 'sta grande mente sopraffina per capire un "virgolettato" oltremodo ovvio (anche perché se ne sono occupate diverse trasmissioni e quei militari continuano a morire);
Miki Pet ha commentato...
6) Idem per le particelle alfa: il problema delle particelle alfa non è che "camminano" per pochi centimetri, ma che basta una semplice lastra di vetro per bloccarle ...e qui casca l'asino perché: i rifiuti ospedalieri radioattivi (così come quelli da processi nulceari) non hanno solo particelle alfa e, riprendendo il punto 5), i militari Italiani non avevano nulla a protezione, nemmeno una tuta. Ho reso la differenza e il "concetto incrociato" tra le due cose? ...spero di si, altrimenti metto sul mio spazio DropBox una mappa mentale (quelle di Buzan per intenderci) sperando che mi si possa capire un po' meglio. :-/

...noto che usi tool open source come R e pacchetti Perl come epitools: ottimo, applicali al metodo Di Bella, possibilmente utilizzando un sistema operativo GNU/Linux ...sarebbe un altro bel contributo che il sistema operativo del pinguino (quei pochi che lo usano sul serio e il sottoscritto ci rientra da oltre un decennio) sta fornendo a molti settori.

Al solito, verà fatto uno screenshot di questa risposta a dimostrazione che non ho detto/scritto nulla di che fare censure (così come ho fatto anche per i miei precedenti interventi sistematicamente censurati e che verranno tutti mostrati a tempo debito).

Saluti
max(L) ha commentato...
@MikiPet:Tutti i medici sapevano che il Vioxx era una fetenzia allo stato puro, la gente, letteralmente, gli moriva tra le braccia e allora cosa aspettavano a ritirarlo dal commercio?

Tutti i medici sapevano in base a cosa se come sembra fu proprio la Merck ad aver nascosto a medici e pazienti il maggior rischio di eventi vascolari ? Dubito forte che qualunque medico potesse percepire un qualunque aumentato rischio quando, su oltre 80 milioni di prescrizioni, gli eventi cardiaci seri imputati al Vioxx sono stati tra gli 88.000 e i 140.000. Significa per un medico qualsiasi una probabilita’ di trovarsi di fronte un caso di infarto imputabile al Vioxx di 0.17% circa. Ovviamente parte di una proporzione piu' grande di eventi naturali dello stesso tipo tra cui distinguere.

dovresti anche sapere che il registro tumori è assolutamente incompleto (...su diverse province: ad esempio Napoli, tanto per citarne una): su tale base, come si possono tirar fuori dati attendibili?

Sarebbe questa la risposta che dovrebbe dimostrare perche' non (ti) tornano i conti delle statistiche “ufficiali” ? Sei fuori strada per piu’ di un motivo:
anzitutto…l’incompletezza di un campione (di un registro tumori) non e’ il parametro con cui si giudica l’affidabilita’ di una statistica ottenuta dal campione. Un campione non e’ un censimento, un campione e’ per definizione incompleto, quello a cui si deve guardare non e’ la sua parzialita’ ma la rappresentativita’ della popolazione da cui e’ estratto.
Sono campioni rappresentativi gli insiemi di pazienti curati con MDB che vengono riportati nelle pubblicazioni come quella di DiBella che hai indicato ?
No, assoluamente no.
E’ questo distorce le statistiche, e non e' la legge generale per quelle ufficiali, mi dispiace.
Poi oltre alle statistiche ottenibili dai registri tumori ci sono quelle ottenute dai trials clinici che nulla c’entrano con i suddetti registri.

Ottimo: dove sono 'ste statistiche? ...fermo restando che il registro tumori è alquanto incompleto...

Dell’inconsistenza dell’argomento ‘incompletezza di un registro’ ho appena detto. Ora vorresti invece dirmi, cercando d’essere coerente, come possono essere affidabili le statistiche che vorrebbero dimostrare che MDB funziona alla grande se sono state tutte ottenute su campioni alquanto incompleti (*) ? E come si possono confrontare con un riferimento non affidabile perche' a sua volta incompleto ?

(*) cfr. tua affermazione: Non sono "solo" i 122 casi a cui fai riferimento: quei 122 casi sono un 8-10% circa del totale.

. Stiamo parlando, oramai, di svariati migliaia di casi e questo delle mancanza di cartelle cliniche oramai è un disco rotto che non regge più.

Perche’ non dovrebbe reggere piu’ ? Non e’ mica una motivazione con una scadenza temporale quella dell’assenza delle cartelle cliniche.

Ora, se un illustrissimo prof mi va a fare una modalità di ricerca in quel modo la domanda che dovrebbe immediatamente sorgere anche a chi non è del settore dovrebbe essere "Ma perché quello ha agito così?"

La stessa obiezione la si potrebbe completare e applicare al metodo di Bella :
a) "Ma perché quello ha agito così?”
b) “Ma perche’ quello continua ad agire cosi’ se i risultati dimostrano che si sbagliava?”

...noto che usi tool open source come R e pacchetti Perl come epitools:

LOL, sei un tipo curioso…da cosa lo avresti notato ? Non mi pare di aver mai accennato a nulla in tal senso.

ottimo, applicali al metodo Di Bella

Per ottenere cosa, eventualmente statistiche falsamente signifcative e distorte per via del fatto che il campione su si fanno e’ un campione selezionato ? (Quando poi si possono fare le statistiche che servirebbero e non quelle che non dicono nulla)

possibilmente utilizzando un sistema operativo GNU/Linux ...

Ti risulta che R fornisca statistiche che dipendono dla sistema operativo ? Andiamo, se volevi fare la tua bella figura ti assiucro che l’hai fatta.
Miki Pet ha commentato...
Vedo che continuate a far finta di non capire qual è il punto "focale" principalmente incentrato sulla "Libertà di cura" e sul fatto che oramai quella sperimentazione del 1998 ha almeno (come ampiamente dimostrato, ma naturalmente non è possibile riportarlo qui perché sistematicamente censurato, come già accaduto) 10 punti di invalidazione e non solo quello dei farmaci scaduti che, tra la altre cose probabilmente è il meno importante, visto che se ben conservati - cosa oltremodo da verificare - qualche mese in più durano comunque.


Premetto, ma penso che questo lo si sia capito, che NON HO MAI DETTO/SCRITTO, che il MdB sia la pancea di tutti i mali (se solo lo pensassi sarei fuori dal mondo), ma che sia stata boicottata questo oramai lo hanno capito anche i blocchetti di cemento. In più, io non ce l'ho con i farmaci in generale, ma con le "dosi da cavallo" che iniettano in questi casi e dalle quali loro si guardano bene dall'iniettarsele quando capita ad uno di loro o a qualche loro parente (anche questo è documentato e facilmente riscontrabile: non lo riporto perché tanto lo censurerebbero);


Cit:
"La stessa obiezione la si potrebbe completare e applicare al metodo di Bella :
a) "Ma perché quello ha agito così?”
b) “Ma perche’ quello continua ad agire cosi’ se i risultati dimostrano che si sbagliava?” "

Vero, però con una sostanziale differenza: i pazienti sono stati visitati gratis (parlo del prof. Luigi DI Bella, alias una persona che aveva tre lauree), non ha mai avuto palazzi, ville, etc come invece hanno 'sti grandi luminari. E se una persona con più di una laurea va avanti con il suo metodo, poi prosegue il figlio etc e così da 35 anni senza interruzione alcuna, ma al tenpo stesso rimettendoci di tasca propria, pagando fin quando possibile ai malati le cure necessarie (...e questo grazie - un grazie sarcastico ovviamente - a quel genio di Garattini), non pensi che un motivo, almeno uno, debba pur esserci? Che senso avrebbe andare avanti da, oramai ininterrottamente, 35 anni così, "solo per il gusto di farlo"?



Molti esimi prof (e ultimamente, devo ammettere con una certa sorpresa, anche il Mministro della Salute ...credevo che non la volesse nemmeno nominare, invece...) affermano che l'MdB è costoso, mah ...se vedo sti costi:

SORAFENIB della Bayer, 112 compresse costano 5.305 euro;
ERLOTINIB della Roche, 30 compresse costano 3.239 euro;
SUNITINIB della Pfizer, 30 compresse da 50 mg costano 8.714 euro.
PEMETREXED della Elli Lilly, 1 fiala endovena, costa 2.384 euro.

con tutto il volano di farmaci che si portano dietro (anti nausea/vomito, camere sterili e chi più ne ha più ne metta) anche quello del costo è un disco rotto. I costi dell'MdB sono tutti documentati ("worst case" & "best case"), ma naturalmente non riporto il link perché verrebbe censurato.


E visto che stiamo in tema di statistiche: hai provato a dare un'occhiata alle statistiche dei farmaci "biologici"? ...che di biologico non hanno nulla: un modo per imbrogliare la gente a partire già dalle parole. Anzi, se qualche medico dovesse leggere queste righe, cortesemente NON li chiamate farmaci biologici, ma con il loro nome corretto: Anticorpi Monoclonali riconoscibili nei nomi perché terminano tutti (ma qui sto andando a memoria) in "mab".


Possiamo anche discutere di questo:
tumore al seno: lo studio ha analizzato 31.133 casi di persone e dopo 5 anni il numero di sopravvissuti, causa chemioterapia, era di 446 persone. Una percentuale di sopravvivenza pari a 1,4%! Lo studio è Morgan, facilmente reperibile in rete.
Miki Pet ha commentato...
Riguardo al campione (che poi non è un campione, ma sono tutte le cartelle cliniche in 35 anni) quello è pari a tutti quelli che si rivolgono al MdB, quindi: progressione, remissione e stabilizzazione. Nessun elemento selezionato. Te l'ho detto, fammi sapere dove e ti riporto il link. Qui 2 volte c'ho provato e 2 volte mi hanno censurato. Devo inserirlo per la 3a volta? ...che senso avrebbe se già me lo censurano "a prescindere"?

Riguardo a R, epitool e simili... ...è talmente ovvio... ...e non dirmi che R è anche per altri SO ...lo so in quanto software open source (ma ovviamente non solo per sw open source) in genere si fa quello che si chiama "portabilità" (...più facile per sistemi POSIX).
Per caso ce l'avete anche contro quello che una volta veniva chiamato un "sistema operativo giocattolo" (alias GNU/Linux) e che oggi trovate anche nel "tostapane"? ...anche Linus Torvalds venne preso per un utopistico visionario (come Nikola Tesla quando parlava di Raggi Gamma/Cosmici e che oggi sono la disgrazia dei satelliti e delle telecomunicazioni generale etc) ...se così fosse, complimenti per la lungimiranza: la storia non insegna nulla a quanto pare.

Bella figura!!?? ...ma quale bella figura, se rispondete in questo modo vuol dire che state alla frutta. Si cerca solo di evitare la disparità di trattamento del tipo "due pesi, due misure" che c'è tra chi di sua volontà e libera scelta vuole seguire l'MdB e chi vuole affidarsi ai "protocolli (irrimediabilmente fissi e uguali per tutti) ufficiali".


Naturalmente anche questo mio intervento avrà il suo screenshot a dimostrazione che non ho detto/scritto nulla di che.

Saluti
oui, c'est moi ha commentato...
le "dosi da cavallo" che iniettano in questi casi e dalle quali loro si guardano bene dall'iniettarsele quando capita ad uno di loro o a qualche loro parente (anche questo è documentato e facilmente riscontrabile: non lo riporto perché tanto lo censurerebbero);
Vorrei proprio vederlo questo documento. No, perché un mio parente acquisito, Professore ordinario di CHIMICA BIOLOGICA presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, e che ha collaborato a 123 PUBBLICAZIONI (su riviste internazionali con peer rev) e BREVETTI (questi dati li ho copiati dal suo C.V.) riguardanti i tumori, ammalatosi di cancro al colon si è affidato ai suoi colleghi e si è sottoposto a interventi+radio+chemio. Se fosse come dici tu sarebbe dovuto scappare dalla "medicina ufficiale".
max(L) ha commentato...
@MikiPet:Vedo che continuate a far finta di non capire qual è il punto "focale" principalmente incentrato sulla "Libertà di cura"

Sai che ho letto tutto attentamente e non ne hai azzeccata una ? Il punto focale per dimostrare l’efficacia della MDB non e’ cercare di dimostrare che ce ne sono altre che non funzionano, o se esiste o non esiste la liberta’ di cura ma che la MDB e’ efficace.

e sul fatto che oramai quella sperimentazione del 1998

Anche dando per buono che lo studio del 1988 fosse una ciofeca gli articoli “di parte” come quello che linkato non riescono a dimostrare cio’ che vorrebbero dimostrare. Te la faccio breve: l’articolo di Di Bella arriva a conclusioni che non sono sostenibili in base ai dati presentati: non c’entra piu’ qui lo studio del 1988, e’ lo studio –positivo- di Di Bella che non si regge sulle proprie gambe.

Premetto, ma penso che questo lo si sia capito, che NON HO MAI DETTO/SCRITTO, che il MdB sia la pancea di tutti i mali

E che c’entra ? Non ci si aspetta che una terapia antitumorale agisca anche contro il raffreddore, conta che funzioni come tale, e’ questo che sinora hanno cercato di dimostrare invano. Mi sorge il forte sdubbio che tu non abbia le idee chiare su molti piu’ punti di quelli che pensavo prima che iniziassi a scrivere.

In più, io non ce l'ho con i farmaci in generale

Magari non ce l’hai neppure con gli integratori alimentari allora ? Interessa sapere con chi non ce l’hai per decidere se la MDB funziona ?

Vero, però con una sostanziale differenza: i pazienti sono stati visitati gratis

Pagare meno aumenta la speranza di vita di un paziente trattato con MDB ?

E se una persona con più di una laurea va avanti con il suo metodo, poi prosegue il figlio etc (…) non pensi che un motivo, almeno uno, debba pur esserci?

Certo che un motivo ce l'avra' e magari e’ non volersi arrendere di fronte all’evidenza per non ammettere di aver sbagliato.

I costi dell'MdB sono tutti documentati ("worst case" & "best case"), ma naturalmente non riporto il link perché verrebbe censurato.

Mah… prima di parlare di costi comparati sarebbe meglio un link dove si dimostra inequivocabilmente che la MDB funziona. Sii coerente almeno in questo, visto che nei precedenti ti sei dato una bella bottigliata alla Tafazzi con la faccenda dell’incompletezza del campione sostieni Simoncini ed il bicarbonato: anche per questo avresti dalla tua nessuna cartella clinica, nessuna prova di efficacia e una sostanza che costa a parita’ di peso meno del prosciutto (e anche meno della MDB)

Possiamo anche discutere di questo: tumore al seno: lo studio ha analizzato 31.133 casi di persone e dopo 5 anni il numero di sopravvissuti, causa chemioterapia, era di 446 persone. Una percentuale di sopravvivenza pari a 1,4%! Lo studio è Morgan, facilmente reperibile in rete.

E che dire della sopravvivenza per l’Hodgkin (35.8%) e per i seminomi (41.8%) ? Ti sono rimasti nella tastiera o non ti tornavano i conti e hai selezionato cio’ che poteva dimostrare quello che volevi dimostrare ? Ecco un esempio di come si falsificano le statistiche, l’incompletezza del campione come vedi non c’entra una mazza.
oui, c'est moi ha commentato...
Riguardo al campione (che poi non è un campione, ma sono tutte le cartelle cliniche in 35 anni) quello è pari a tutti quelli che si rivolgono al MdB, quindi: progressione, remissione e stabilizzazione.
Ma quelli che si sono curatri col MdB non sono tutti morti? Intendi questo per stabilizzazione? Stabiliti in una bara?
max(L) ha commentato...
@MikiPet: Riguardo al campione (che poi non è un campione, ma sono tutte le cartelle cliniche in 35 anni)

Ogni articolo che riporta un parte del totale delle cartelle cliniche raccolte in quei 35 anni e’ un campione ma piu' importante di tutti e' il sapere che anche il totale non sposta la critica se il totale, al pari del campione, non e' rappresentativo.


quello è pari a tutti quelli che si rivolgono al MdB, quindi: progressione, remissione e stabilizzazione. Nessun elemento selezionato.

I processi di selezione sono la spina nel fianco di tutti gli studi osservazionali. Gia’ l’inclusione delle cartelle in base all’esito di un trattamento con il fine di indagare a posteriori i fattori prognostici (eta’, stadio della malattia etc.) e’ una selezione che distorce le statistiche a favore del trattamento. Ma i meccanismi sono numerosi, non sempre controllabili o controllati dallo sperimentatore. Per esempio (e la lista e’ assai lunga): cartelle cliniche provenieneti da pazienti che riportano spontanemente la loro esperienza in quanto vivi (e normalmente questo avviene per chi e’ in vita, ai deceduti che abbasserebbero le stime della sopravvivenza questo non accade) distorcono i risultati a favore del trattamento.

Riguardo a R, epitool e simili... ...è talmente ovvio... ...

No, per me che dovrei esser quello che lo usa non e’ ovvio per niente. Ma potresti evitare un'ulteriore figura nel non rispondere a questa domanda: perche’ e’ ovvio ?

Bella figura!!?? ...ma quale bella figura

Per esempio quella di spacciarti come conoscitore della statistica; non per aver citato R a cappella quando sapere che software uso io non ha nessuna rilevanza, ma per lo scivolone sull’incompletezza del campione quale parametro per giudicare la bonta’ di una statistica.

Naturalmente anche questo mio intervento avrà il suo screenshot a dimostrazione che non ho detto/scritto nulla di che.

Fidati, non hai detto nulla di che.
oui, c'est moi ha commentato...
Naturalmente anche questo mio intervento avrà il suo screenshot a dimostrazione che non ho detto/scritto nulla di che.

Saluti

Ma di che hai paura?
WeWee ha commentato...
la sperimentazione del 1998 ha almeno (come ampiamente dimostrato, [...] 10 punti di invalidazione

"Quella sperimentazione" è stata ideata e sottoscritta dal tuo guru.
Prima di iniziare era tutto contento, quando ha mostrato come quel beverone fosse una bufala ha tirato fuori la storia del complotto. Ma svegliati!

che sia stata boicottata questo oramai lo hanno capito anche i blocchetti di cemento.

Sarà che io sono un blocchetto di granito (e con me tutti coloro che hanno studiato la cura) ma a me non è sembrata per niente boicottata. E' stata solo un'enorme perdita di denaro e dignità da parte di tutti gli italiani. Che tacciano per sempre, hanno già avuto la loro (grossa!) occasione, la smettano di continuare a frignare.

NON HO MAI DETTO/SCRITTO, che il MdB sia la pancea di tutti i mali (se solo lo pensassi sarei fuori dal mondo)

Anche il fatto di pensare che il MDB possa curare il cancro ti fa apparire ai miei occhi come "fuori dal mondo" ma capisco che partiamo da due formazioni diverse.
Io ho studiato il MDB dal punto di vista medico, ho controllato i dati, ho letto le cartelle, le perizie, le pubblicazioni, ho parlato con malati e loro parenti.
Tu leggi Facebook.
Dovremmo trovare il modo di avvicinare le nostre fonti. Complicato, come vedi.

io non ce l'ho con i farmaci in generale, ma con le "dosi da cavallo" che iniettano in questi casi

Ah beh...chissà perchè nel MDB la stessa dose di chemioterapico diventa "dolce" e "leggera", mentre se fatta in ospedale diventa "da cavallo". Sveglia ti ho detto, ti hanno fatto il lavaggio del cervello e nemmeno te ne rendi conto. Ma hai idea di quanti farmaci assumono i poveracci che credono a Di Bella? Hai idea di quante compresse, punture, sciroppini e vitamine prendono e di quanti soldi spendono inutilmente?
Sai che la maggiore tossicità del MDB deriva proprio dall'enorme quantità di sostanze inutili che prendono questi disperati?

dalle quali loro si guardano bene dall'iniettarsele quando capita ad uno di loro o a qualche loro parente

Certo, quando i medici si ammalano di cancro si curano con l'aloe ed il MDB, anche loro parenti, hai ragione. Poi guariscono tutti e diventano a loro volta prescrittori di MDB. Anzi no, non possono diventarlo, perchè l'unico modo di fare bene la cura è andare a Modena e prendere i farmaci in una precisa farmacia perchè si sa, fuori c'è il magna magna...
:)
Se non fosse che stai riportando tesi che ti hanno inculcato ti spiegherei pure dove stai sbagliando, ma in fondo basterebbe uno sforzo da parte tua, fallo, cerca in questo blog se vuoi.

i pazienti sono stati visitati gratis (parlo del prof. Luigi DI Bella

Ehh, bei tempi.
Ormai non è più così ed anche i "geni incompresi" si fanno pagare e raccolgono fondi. Non esistono più i geni incompresi di una volta. Seguendo il tuo ragionamento, ora potremmo finalmente dire che il MDB è una bufala.

Che senso avrebbe andare avanti da, oramai ininterrottamente, 35 anni così, "solo per il gusto di farlo"?

Esattamente quello che ti spinge a credere ciecamente ad una bufala che non ha mai curato nessuno.
L'ultima morta due giorni fa ed il figlio che dice che "il MDB ha funzionato".

Datti una risposta da solo.

(continua)
WeWee ha commentato...
Lo studio è Morgan, facilmente reperibile in rete

Se tu invece di abboccare all'amo ti prendessi la briga di studiare un po', capiresti dov'è il "mistero".
Il cancro mammario ha come cura la chirurgia, la chemio ha un solo scopo: migliorare l'operabilità, diminuire la percentuale di recidive. In alcuni casi non è nemmeno indicata. Se la cura del cancro mammario è per il 75% chirurgica e per il 25% medica (radio, chemio, ormonale) riesci a spiegarti meglio come mai l'apporto della chemio è così basso?
E visto che ci sei, chiediti anche com'è possibile che al contrario, una malattia che ha come terapia principale quella medica (chemio, soprattutto), come il linfoma di Hodgkin, arriva quasi al 36%. Ci sei arrivato?
Sono cose per le quali ci vuole un po' di impegno, ma l'argomento merita.
Ma se ancora non ci arrivi io l'ho spiegato molto tempo fa.
Cerca e trova se ti interessa.
Al contrario, continua ad abboccare.

Al solito, verà fatto uno screenshot di questa risposta a dimostrazione che non ho detto/scritto nulla di che fare censure

Guarda Miki Pet che le minaccette che fai sono talmente ridicole che se ripeti per un altra sola volta questa storia della censura e degli screen shot ti banno definitivamente, così puoi andare a piangere in un angolo e mostrare i tuoi screenshot a papino e dire che ti hanno bannato i cattivoni. Almeno puoi battere i piedi a ragion veduta.

Se non lo avessi ancora capito qui sono a casa mia e decido IO come si ci comporta e tu trvalicato ripetutamente il regolamento e l'educazione.

PS: Puoi fare lo screenshot anche di questo messaggio, lo conservi in cassaforte e poi lo mostri ai soci, basta che mantieni un comportamento corretto.
Miki Pet ha commentato...
Ma se non avete visto e/o letto niente come fate a dire che non è rappresentativo? Oltre ai 122 casi riportati, ne conoscete degli altri? Avete qualche interesse economico a difendere a spada tratta dei "rigidi protocolli ufficiali" che al giorno d'oggi oramai non stanno più né in cielo né in terra?


Personalmente questi interessi non li ho tant'è che dopo svariati anni (...come ho scritto sopra ricordo ancora le trasmissioni dedicate con la sigla dei Rondò Veneziano) a sentire (e finanziare) che devono levare "IN" da quell'aggettivo ho concluso che farmi prendere per il LatoB è finito. Non più un cent ...oltremodo ci siete voi a non farglieli mancare i soldi (circa 64mln di € l'anno, quindi la mia non sarà di certa una grave perdita, tantomeno sentita).


L'unica cosa, lo ripeto, che chiedono quelli che si affidano all'MdB (...e ne sono veramente tanti, forse più di quanto possiate immaginare) è semplicemente di rimettere quel farmaco (il cui brevetto è scaduto da diverso tempo ormai) in classe A: per il resto, chi ci vuol credere ci creda, per gli altri "...non ti curar di loro ma guarda e passa", non ci vuole mica tanto, oltretutto lo fate già nella totale indifferenza.


Ammesso che fosse vero che io non abbia detto/scritto nulla di che, non mi sembra che poi in tanti quanti ne siete contro l'MdB abbiate aggiunto una parola diversa rispetto a quelle che vanno cianciando da diversi anni a questa parte: non avete nemmeno la curiosità di approfondire, giustamente perché "...tanto l'ha detto quel grande Prof primario XYZ del più grande nosocomio di ZXW" ...giustamente, lo ha detto lui quindi è così. No, nella mia testa le cose non funzionano così (...e su questo già immagino qualche battuta ma francamente me ne infischio, Cit "Via col Vento")


Riguardo agli screenshot, non è paura proprio di nulla, ma banali dimostrazioni di come vengono censurate determinate cose. Tutto lì, e se questo per voi è poco, per chi decide di adottare altre strade per curarsi è roba non proprio da ridere per tutti gli ovvi motivi di come vengono trattati i pazienti quando dicono "io non sto seguendo il protocollo ufficiale, ma l'MdB": un vero e proprio "terrorismo sanitario" inizia da quel punto in poi nei confronti del paziente e di questo i medici che attuano una cosa del genere dovrebbero solo vergognarsi.


Comunque, a questo punto, mi sembra inutile continuare. Chi vuole informarsi basta che utilizzi Google (o un altro motore di ricerca qualsiasi).

Buone cose a tutti.
Miki Pet ha commentato...
...se vuoi bannarmi defintivamente "just do it" ...me ne farò una ragione e farò il mea culpa per tutta la vita per questa grave perdita...
WeWee ha commentato...
Certamente.
I prossimi tuoi messaggi fuori tema, provocatori (compresi richiami alla censura o minacce varie al sottoscritto) o che vanno contro il regolamento saranno cancellati senza preavviso. Se ripeterai le violazioni sarai bannato senza ulteriore preavviso.

Non serve risposta a questo commento.

Ciao.
Dr. Giuliano Parpaglioni ha commentato...
io non ho capito. Che c'entra GNU/Linux con una statistica fatta bene o meno?
oui, c'est moi ha commentato...
Ma se non avete visto e/o letto niente come fate a dire che non è rappresentativo?
Mi sa che sei tu quello che non legge o che capisce solo quello che gli pare.
Buona fortuna.
enrico ha commentato...
Complimentoni un post strepitoso, lo faccio girare anch'io e magari lo citerò nel mio blog. Il fatto che il Giornale e La Padania abbiano dato ampio risalto all'avvenimento non desta stupore. Attenzione che magari dopo il successo del Cu.L.O potrebbe arrivare il tuo turno, quella è gente decisa con gli elmi cornuti, anche se mi sembra un po' in ribasso ultimamente!!!!
Marco Malatesta ha commentato...
Come Wewe sa, prossimamente mi recherò a Modena per un'intervista video a Giuseppe Di Bella. Nel frattempo ho anche avuto un breve dialogo via email col fratello Adolfo…

…che in un suo post del 26.06.2012 sul forum di Dibellainsieme.org ha scritto:
"Se si obietta che sono stati pubblicati altri lavori su altre riviste [...] quei lavori....non riguardano il Mdb!!! No, non stiamo scherzando. Già, perchè il Mdb ...è quello applicato nella sperimentazione (tre-quattro farmaci) e non...quello che si permetteva di prescrivere il Prof. Di Bella e che prescrive Giuseppe Di Bella!!!"

Gli ho quindi chiesto di indicarmi i lavori sulle altre riviste che, a dispetto di quanto affermato dagli anti-dibelliani, riguardano il MDB.
Gli ho in oltre posto quest’altra domanda:

“Chi critica il MDB afferma che suo padre criticò i protocolli di sperimentazione del 1998 in quanto non conformi col metodo così come avrebbe dovuto essere applicato, ma che era stato lui stesso a sottoscrivere tali protocolli. Come spiega questa apparente contraddizione?”

Riporto qui sotto la sua risposta invitandovi, se volete, a dirmi cosa ne pensate:

__________________________
I lavori sono elencati nella documentazione reperibile in modo preciso sul www.metododibella.org.
A scopo esemplificativo ne cito alcuni nella nota in calce alla presente

Circa l'apparente contraddizione:

A)

- Anzitutto, nella documentazione ufficiale del Min. della Sanità, con data 31.01.1998, figura uno schema prescrittivo, interamente vergato di pugno e sottoscritto dal prof. Luigi Di Bella, che indica:

1) Sol. di retinoidi
2) At Ten (vit. D3)
3) Parlodel (bromocriptina)
4) Melatonina coniugata
5) Endoxan (ciclofosfamide) o, in alternativa, per neoplasie cerebrali, Oncocarbide
6) Vit. C
7) Somatostatina

farmaci fondamentali ai quali aggiungere a seconda delle patologie e delle circostanze:

8) Matrix (specialità ora non più prodotta e sostituita con i relativi princìpi attivi in forma galenica)
9) Calcium Sandoz
10) Synacthen

oltre a farmaci coadiuvanti al bisogno (antiemetici, potassio ecc.).

Il documento è integralmente riprodotto nelle illustrazioni della Biografia ("Il Poeta della Scienza" Emmeci Edizioni). Indipendentemente da questo, esistono migliaia di copie di prescrizioni, alcune delle quali agli atti di commissioni ministeriali (verbali degli anni 96-97 della C.U.F., Commissione Oncologica, Istituto Superiore della Sanità), che annoverano un numero di componenti variabile da 10 a 15 e più.

B)

I cosiddetti "protocolli", riguardavano:
a) i criteri di arruolamento
b) criteri e tempi di valutazione
c) protocolli terapeutici

Il 14/1/98 il prof. Di Bella espose, davanti alla commissione oncologica riunita e a rappresentanti del mondo dell'informazione, il razionale del suo Metodo, tenendo a precisare fra l'altro:
- La minore responsività della terapia in casi di stadiazione troppo avanzata
- Il grave pregiudizio, ostativo per i risultati, di precedenti trattamenti chemioterapici o radioterapici
- La natura del Mdb di Terapia Biologica dei Tumori, mirante, quale primo obiettivo, non già ad una fallace diminuzione di massa, ma al blocco della crescita e della progressione neoplastica ed al ripristino delle funzioni fisiologiche fondamentali. Da tale diversa concezione - specificò - deriva l'aspettativa di risultati consistenti del Mdb tipicamente non nel breve, ma nel medio/medio-lungo termine. [...Continua nel prossimo commento...]
Marco Malatesta ha commentato...
[...continua dal commento precedente...]

La vera e insanabile contraddizione è costituita dai protocolli "firmati"...., che stabilivano:
- Condizione di arruolamento: pazienti terminali (prognosi inferiore ai 90 giorni, e, in un gruppo, a 12 giorni: doc.ne Istisan), chemiotrattati non più suscettibili di trattamento
- Condizione per considerare "parziale" la risposta: diminuzione di oltre il 50% della massa tumorale in meno di tre mesi!
- Quattro farmaci (ne furono usati, e per giunta con modalità errate tre) contro i 7/10 indicati nello schema prescrittivo autografo.

Già questo rilievo dimostra la totale assenza di aderenza a quanto pubblicamente detto dallo scienziato una settimana prima.
Infatti la pretesa firma a protocolli, criteri di arruolamento, criteri di valutazione, figurerebbe apposta il 22 gennaio 1998.
Ma nemmeno un colpo di sole o un (insostenibile) senectutis vulnus....potrebbe spiegare una circostanza comprovata da un documento giudiziario (citato nella biografia).
Il giorno 22 gennaio infatti, si riunì una rappresentanza della Commissione Oncologica a Bologna, presente l'allora ministro della sanità e, ovviamente, il Prof. Luigi Di Bella. Per testimonianza giurata degli oncologi presenti, la riunione si sciolse senza che il prof. Luigi Di Bella avesse firmato alcunché, per il semplice fatto che...non si sarebbe fatto in tempo a redigere il verbale.
Il giorno 23/1 due oncologi, presenti il giorno prima a Bologna, redassero a Siena il verbale "sulla base di appunti stesi su loro brogliacci", e lo spedirono via fax al prof. Veronesi.

Da ciò risulta che:
1) Il giorno 22/1 c'era il Prof. Di Bella ma non il verbale. Quindi questo non può essere stato firmato...
2) Il gorno 23/1 c'era il verbale, ma non il prof. Di Bella, che, non essendo stata comprovata la sua capacità medianica di firmare a distanza, non può avere firmato non essendo presente.

NESSUN DOCUMENTO ufficiale attesta DOVE e QUANDO siano stati firmati i criteri suddetti ed i protocolli!!! Ma, attenzione, nel verbale originale - la cui copia autentica venne recapitata al Prof. Di Bella da parte degli ispettori del Dr. Guariniello - la firma figura essere stata apposta il 23/1 a Siena!!! Si tratta quindi di un atto sicuramente falso, dato che attesta l'avvenuta firma in un luogo e in una data in cui l'ideatore della terapia era documentatamente assente.

Lo scienziato inoltre dichiarò di avere "firmato solo due documenti: lo schema autografo (di cui detto prima) e le disposizioni per la preparazione dei galenici".
D'altronde non potrebbero conciliarsi due documenti, assolutamente diversi e non conciliabili, sullo stesso argomento.

Personalmente ritengo che quanto sintetizzato, ma ampiamente trattato nella biografia, dovrebbe portare all'apertura d'ufficio di un'inchiesta per falso in atto pubblico e, (a giudizio del magistrato), eventualmente anche per truffa e omicidio colposo plurimo. E' inconcepibile che un atto di compravendita non sia ritenuto valido senza contestuale presenza e sottoscrizione dei contraenti, certificata dal notaio, mentre per protocolli e criteri di una sperimentazione, decisa dallo stato e che coinvolgeva la vita di 386 esseri umani, NON ESISTA UN VERBALE attendibile che certifichi dove e quando sarebbe stata apposta la firma!!!!

Non esistono possibili argomentazioni intorno a quanto osservato.

Nella biografia ho tenuto a precisare che il falso è provato e sostenibile in qualsiasi sede. Quanto ai colpevoli, non sta a noi, ma alla magistratura, identificarli e giudicarli.

Ulteriore, ma non poco importante elemento che emerge dai rapporti Istisan: a fronte di una prognosi inferiore a 3 mesi formulata nel marzo 1998 per 386 arruolati, nel giugno 1999 figuravano in vita 88 pazienti!

Nella nota sottostante provvedo a indicare alcuni dei lavori clinici sul Mdb.

Un cordiale saluto

Adolfo Di Bella

[...continua nel prossimo commento...]
Marco Malatesta ha commentato...
[...continua dal commento precedente...]

NOTA

1)Cancer Biotherapy& Radiopharmaceuticals 2001 Apr;16(2):171-7 Cyclophosphamide plus somatostatin, bromocriptin, retinoids, melatonin and ACTH in the treatment of low-grade non-Hodgkin`s lymphomas at advanced stage: results of a phase II trial
Todisco M, Casaccia P, Rossi N.
ASL13, Sondrio

2)American Journal of Therapeutics. 2006 Nov-Dec;13(6):556-7 Relapse of High-Grade Non-Hodgkin`s Lymphoma After Autologous Stem Cell Transplantation: A Case successfully Treated With Cyclophosphamide Plus Somatostatin, Bromocriptine, Melatonin, Retinoids, and ACTH.
Todisco M.

3) American Journal of Therapeutics 2003 Mar-Apr;10(2):135-6 Severe bleeding symptoms in refractory idiopathic thrombocytopenic purpura: a case successfully treated with melatonin.
Todisco M, Casaccia P, Rossi N.

4) Cancer Biother Radiopharm. 2006 Feb;21(1):68-73.
Norsa A, Martino V.
Somatostatin, retinoids, melatonin, vitamin d, bromocriptine, and cyclophosphamide in advanced non-small-cell lung cancer patients with low performance status.

5) Cancer Biotherapy & Radiopharmaceuticals
Somatostatin, Retinoids, Melatonin, Vitamin D, Bromocriptine, and Cyclophosphamide in Chemotherapy-Pretreated Patients with Advanced Lung Adenocarcinoma and Low Performance StatusFeb 2007, Vol. 22, No. 1 : 50 -55

6) Neuro Endocrinol Lett. 2008 Dec 29;29(6).
"Complete objective response to biological therapy of plurifocal breast carcinoma".
Di Bella GD. Di Bella Foundation, Bologna, Italy. posta@giuseppedibella.it.

7) Cancer Biother Radiopharm. 2009 Jun;24(3):353-5.
Chronic lymphocytic leukemia: long-lasting remission with combination of cyclophosphamide, somatostatin, bromocriptine, retinoids, melatonin, and ACTH.
Todisco M. Department of Medical Assistance Continuity, Asur Marche ZT 11, Grottammare, Italy.

8) http://www.metododibella.org/cms-web/upl/doc//STATISTICHE%20MDB/STATISTICHE%20CARCINOMA%20MAMMARIO/NEL_32_5_2011_DiBella_000.pdf

9) http://www.metododibella.org/cms-web/upl/doc//Documenti-inseriti-dal-2-11-2007/The%20Di%20Bella%20Method.pdf

10) http://www.metododibella.org/cms-web/upl/doc/Documenti-inseriti-dal-2-11-2007/Neuroblastoma%20in%20italiano.pdf

11) http://www.metododibella.org/cms-web/upl/doc//Documenti-inseriti-dal-2-11-2007/Complete_objective_response_of_oesophageal_squamocellular_carcinoma_to_biological_treatment.pdf
Salvo Di Grazia ha commentato...
Si tratta quindi di un atto sicuramente falso

Non solo qualcuno avrebbe falsificato le firme, ma nemmeno i magistrati che controllarono la regolarità della sperimentazione (e che non trovarono nulla da dire) non se ne accorsero. Che complotto. E soprattutto, dove sono le denunce di questo crimine?

quanto sintetizzato, ma ampiamente trattato nella biografia, dovrebbe portare all'apertura d'ufficio di un'inchiesta per falso in atto pubblico e, (a giudizio del magistrato), eventualmente anche per truffa e omicidio colposo plurimo.

Accidenti.
Mi chiedo quindi come mai Luigi Di Bella allora o gli eredi oggi non abbiano mai fatto una denuncia su questi fatti.
Se non lo hanno fatto non hanno alcun diritto di lanciare queste accuse infamanti, mi sembra evidente.

Nella biografia ho tenuto a precisare che il falso è provato e sostenibile in qualsiasi sede.

C'è poco da precisare, se sei a conoscenza di un reato denuncialo, se non lo fai evidentemente parli a vanvera.

Quanto ai colpevoli, non sta a noi, ma alla magistratura, identificarli e giudicarli.

Beh, no, qualsiasi cittadino che assiste ad un reato ha il DOVERE di denunciarlo (è legge), anzi, è un reato non farlo, basta chiacchiere quindi o si potrebbe pensare che siano tutte una marea di baggianate.

esistono migliaia di copie di prescrizioni, alcune delle quali agli atti di commissioni ministeriali [...], che annoverano un numero di componenti variabile da 10 a 15 e più

Bah, io veramente ho decine di prescrizioni di Di Bella con i soliti farmaci. Nessuna variabilità o personalizzazione, tutte uguali, scritte al computer, stampate ed identiche.

Nella nota sottostante provvedo a indicare alcuni dei lavori clinici sul Mdb.

Credo di avere personalmente un elenco di mie pubblicazioni più lungo e significativo (e sono stato accettato pure dalla commissione del congresso cinese, per dire). Questo non diventa un vanto, chi sa leggere certe carte sa come questi "documenti" non contino nulla.

Molti di questi "scritti" li ho già discussi compreso l'ultimo, quello del tumore esofageo presentato come curato SOLO con MDB che avrebbe ottenuto un risultato "completo ed oggettivo", salvo poi scoprire che il paziente aveva effettuato chemio e radio (scritto da Di Bella stesso nello studio eh?) che avevano ridotto della metà il tumore. Perché non chiedi al dott. Di Bella come mai ha dichiarato falsamente che quel paziente ha effettuato SOLO la sua cura? Senectutis vulnus (cit.)?

Stiamo discutendo del nulla. Se persino uno studio pubblicato ha un errore così pacchiano, gli altri sono tutti di "dibelliani" (come Norsa o Todisco), alcuni di questi anch'essi discussi nel mio documento ed il resto una raccolta di files che uniscono dati discordanti, incompleti, risicati che nulla dicono sull'effetto di una qualsiasi cura e che uno scienziato con un minimo di esperienza non pubblicherebbe mai, stiamo giocando con le parole, semplicemente, e non credo che serva il mio "parere" per evidenziarlo.

A me piacerebbe che chi dichiara di curare le persone dal cancro, invece di parlare troppo, lo DIMOSTRI, così che anche io possa giovarmi professionalmente e personalmente della loro stupefacente idea.

Lo facciano in silenzio, scientificamente, escano fuori queste decine di migliaia di cartelle, evitino robaccia come Facebook o i congressi di ufologia (ed anche quelli cinesi), facciano quello che dicono di essere, scienziati. Seri. Finché non lo fanno restano dei medici alternativi senza alcuna credibilità scientifica.

Perché fino ad oggi abbiamo assistito a tonnellate di parole, insulti, urla, cartacce e pesanti contraddizioni, ad oggi è molto più "documentato" l'effetto delle acque di Lourdes che il MDB che resta una cura sciamanica.
Hanno in mano la cura del cancro? La escano fuori o tacciano.

Niente altro, molto semplice.
Saluti.
Ercole53 ha commentato...
A suo tempo ho seguito con attenzione il "caso Di Bella" ed ho ancora stampato a fuoco nella memoria una trasmissione con Di Bella padre (e figlio, se non sbaglio),Mandelli (oncologo) ed il pretore Madaro (sul trampolino di lancio per la politica: mi ricordo perfettamente (oltre agli insulti del Madaro a Mandelli) una frase di Di Bella padre: "ho trattato e guarito (non curato, guarito !) tutti i casi di microcitoma"...Cristo era nessuno ! Naturalmente nessuna documentazione clinica è stata mai portata a supporto di questa incredibile (per chiunque mastichi un poco di medicina) affermazione. Mi bastò questo per provare un disgusto che raramente ho provato. Ho conosciuto diverse persone "curate" con MDB...di loro ho solo un ricordo, perchè non ci sono più. E quelle che ancora ci sono abbinano la terapia "convenzionale"
Ercole Romagnoli
Salvo Di Grazia ha commentato...
Io il disgusto l'ho provato quando ho capito davvero tutto ciò che c'è dietro questa "cura".
Non ne avevo davvero idea, convinto che fosse qualcosa di vagamente efficace, che forse qualcosa faceva, che magari migliorava la qualità di vita, mi ero limitato semplicemente a liquidarla come "bufala", senza approfondire, basandomi sui risultati della sperimentazione.

E' stato studiandola (ed è stata dura) ed analizzando qualsiasi elemento tornasse utile che mi sono accorto di quanta ignoranza, cattiveria, malafede e venalità esista dietro tutta la storia. Penso spesso a quelle persone che si rivolgono a questa (ma anche alle altre) cure alternative piene di speranza, convinte sinceramente di affidarsi alla medicina, fiduciose, si abbandonano ad un'illusione che presto finisce sotto terra. Non scherzo, ho seguito storie pietose, di gente che si affida anima e corpo a questa pseudocura, che spende i risparmi di una vita, persone che fino al giorno prima di morire mi scrivevano che erano guarite e ne erano convinte.
La frase "morivano tutti come mosche" che qualcuno usò ai tempi della sperimentazione, è attuale più che mai.

E' immorale e soprattutto non è "libertà di cura" come qualcuno sostiene, si è liberi quando si è davvero informati e non plagiati.

Ciao.
Mon ha commentato...
Ottimo articolo.
Ci tengo però a sottolineare che la sindrome premestruale è un grave problema, in commercio si trovano degli integratori che qualche volta ho provato ma non so se siano così efficaci come il cetriolo, comunque grazie, lo proverò sicuramente.
Sonia Faa' ha commentato...
Bell'articolo, da buon ginecologo avrebbe potuto trovare una patologia ed una cura migliore del cetriolo per la sindrome premestruale che è solo un problema di sbalzi ormonali(giusto per non far sentire noi femmunucce troppo prese per il cu.l.o. vantando il privilegio di quanto madre natura vi ha messo fra le gambe...) e da buon medico dovrebbe sapere che la medicina alternativa (io preferisco chiamarla complementare perchè chi la pratica seriamente non pretende di sostituirla a quella ufficiale) non è sempre una bufala! Ci sono professionisti seri (e io mi ritengo tale) che pur non essendo medici riescono a dare sollievo in parecchie patologie (che, non essendo medici, chiamiamo squilibri o al massimo disturbi) senza ricorrere all'uso di farmaci di sintesi che, mi consenta, fanno bene e risolvono da una parte e fanno danno dall'altra (ulcere e sovraccarico degli emuntori per esempio). Quindi, caro Dottore, da reflessologa professionista quale sono (a seguito corso triennale di 1200 ore presso l'Università Poolare A.E.ME.TRA di Torino, non con un corsettino da 1 fine settimana eh?!)la pregherei di non generalizzare perchè se è vero che ci sono tanti millantatori, fanfaroni e truffatori in giro, è pur vero cheche ci sono anche professionisti seri che per 30 eur a seduta ti levano il mal di schiena senza buscopan; risolvono coliti, gastriti, epatopatie e un gran numero di altri fastidi ...e mi scusi se è troppo poco! Dovrebbe inoltre sapere, Dottore, che, spesso, si abusa di farmaci di sintesi (utili e persino indispensabili a volte) quando con le erbe (che non creano danno se usate con criterio) si potrebbero risolvere tanti fastidi così come è vero che i medici potrebbero affiancare l'erboristeria o la medicina "alternativa" alle cure "ufficiali" ma non lo fanno per scarsa informazione o perchè altrimenti le case farmaceutice "si arrabbiano" (conosco un oncologo che usa le erbe per parare agli effetti devastanti della kemio... e mi pare fantastico dato il cocktail di farmaci che già si deve subire chi sta in terapia ma è piu unico che raro...)
Quindi, per piacere, nel prossimo articolo porti un po' piu rispetto per le donne e per chi, pur facendo qualcosa di "diverso" lo fa in maniera onesta ed efficace!! Grazie :-)
ilfinegiustificailme ha commentato...
Io aggiungerei anche un po' di rispetto per le capacità intellettuali umane, come per esempio quella che consente di attingere nel bacino* dei luoghi comuni per confezionare il paradossale o il parodistico, a scopi* strumentali.

Saluti
Marcoz

*(in entrambi i casi) absit iniura verbis
ilfinegiustificailme ha commentato...
Oops… "attingere dal bacino".
Salvo Di Grazia ha commentato...
dovrebbe sapere che la medicina alternativa (io preferisco chiamarla complementare perchè chi la pratica seriamente non pretende di sostituirla a quella ufficiale) non è sempre una bufala!

Se è "alternativa" non è medicina, c'è poco da fare, si può usare però per le malattie alternative (o complementari, che dir si voglia). La medicina è medicina, stop.

da reflessologa professionista quale sono (a seguito corso triennale di 1200 ore presso l'Università Poolare A.E.ME.TRA di Torino

"Reflessologa professionista"?...ma lei così mi provoca, egregia signora. Venire qui a dichiararsi reflessologa professionista sarebbe come se io andassi al congresso mondiale dei pranoterapeuti chiamandoli ciarlatani, è masochismo!
:)

Quindi, per piacere, nel prossimo articolo porti un po' piu rispetto per le donne

Ha un'opinione discutibile delle donne se pensa possano scandalizzarsi per il "gioco" del cetriolo in questo articolo, le assicuro che le donne che conosco sanno distinguere benissimo la volgarità fine a se stessa da quella più sottile dell'ironia.

Vede, io come ginecologo, termini come "vagina", "endovaginale", "vulva" li uso ogni giorno, li considero normali termini anatomici, così come considero normale parlare di sesso, rapporti sessuali ed argomenti correlati, ne parlo con le mie pazienti e loro ne parlano tranquillamente con me, molto più di quanto ne parlino a casa e con gli amici e se parlare di cetriolo endovaginale la scandalizza non legga e passi oltre.

Aggiungo che distogliere l'attenzione dall'argomento del post per centrarla sullo "scandaloso" cetriolo è davvero ridicolo secondo me (e pretestuoso).
Potrebbe scandalizzarsi per esempio per i giornalisti che non controllano le fonti dando notizie false o per medici che raccontano di leggendari congressi cinesi spazzatura per darsi importanza, stiamo parlando di malattie gravi ed a me fa un po' sorridere proprio questo: davanti ad una cura illusoria del cancro, c'è chi si "scandalizza" per il falso studio del cetriolo.
Le donne, quelle senza "guru" da difendere, le assicuro che hanno capito benissimo cosa voglio dire con l'articolo.

Le annuncio comunque che il prossimo studio del prof. Della Serietà, non sarà ginecologico, così anche lei potrà leggerlo senza scandalizzarsi.
:)

Saluti.
Sonia Faa' ha commentato...


ùahahahah non sono affatto scandalizzata.... ma se permette, probabilmente lei non è l'unico a cui piace provocare, Dottore :-)
Se è "alternativa" non è medicina infatti io la definisco complementare proprio per questo e quando i metodi di valutazione scientifici ancora erano un sogno la medicina ippocratica viveva i suoi albori. Non mi negherà Ippocrate come precursore della moderna medicina vero?? se non erro è famoso il giuramento giusto?? ...eppure si parlava di medicina umorale, colori abbinati agli umori che dovevano essere in equilibrio... che strana somiglianza con la medicina tradizionale (leggasi di tradizione legata ad un'intera etnia o popolo e tramandata di generazione in generazione... un po' come i rimedi della nonna ma molto più in grande!) Quindi... anche quella tradizionale, antica è medicina... qualche decennio fa esisteva solo quella... e i medici andavano per tentativi; vogliamo dire per certi versi superata?? sono pienamente d'accordo con lei!! benvengano i farmaci i rilievi statistici e la chirurgia quando servono... converrà però con me che un semplice raffreddore si può tranquillamente curare senza aspirina vero?? Converrà sul fatto che ci sono patologie risolvibili con rimedi erboristici o fitoterapici immagino...
Ecco la ragione per cui mi definisco professionista (anche un idraulico può essere professionale lo sa?? non serve una laurea...) è proprio questo: io non vendo fumo, non prometto nulla e soprattutto non mi azzardo a sostituire ne tanto meno rinnegare la medicina scientifica.
Non faccio diagnosi, non propongo cure, non prescrivo medicinali ...ma quando riesco con una serie di massaggi plantari a ridurre quasi a zero i sintomi di quella che in medicina si chiama sindrome premestruale (legga irritabilità ed atroci mal di testa e di ventre) io lo giudico un buon traguardo. E sa perchè ci riesco?? la risposta si chiama PNEI ed è scientifica... spesso ansia e stress sono alla base di molti fastidiosi disturbi.
Ci sono medici che usano la reflessologia anche in ospedale (il sistema propriocettivo non è piu un segreto per la scienza e nemmeno il fatto che l'azione sul sistema miofasciale podalico arriva molto più lontano di quanto si possa pensare dato che il piede è ricco di esterocettori-meccanocettori sensibili alla pressione concatenati ai propriocettori rachidei ed enterocettori e collegati ai recettori cefalici, quindi SNC), medici che prescrivono rimedi erboristici o fitoterapici (grazie al Cielo), inoltre l'agopuntura è riconosciuta nonostante la sua antichità e alcune pratiche reflessologiche (come lo shatzu o il micromassaggio cinese o twina) agiscono sugli stessi punti trattati dagli agopuntori, ovviamente in modo superficiale e sul sistema miofasciale in quanto c'è solo una pressione sul punto non una penetrazione...
Sonia Faa' ha commentato...
Se ha notato nel mio post non ho accennato affatto al metodo dibella da lei criticato... fondamentalmente concordo con lei su questo punto e su molti altri; io le ho solo chiesto di non sparare a zero su tutto quello che oggi viene definito alternativo e così alternativo non è.... Non ho mai preteso di curare un cancro ma sarei felice se, un giorno, le tecniche di massaggio tradizionale, anche solo per una mera stimolazione delle endorfine, potessero essere considerate d'aiuto nella terapia. Se fosse riconosciuto che l’operatore reflessologo non ha bisogno di una laurea in medicina per praticare il massaggio perchè non deve fare diagnosi ne trovare una cura... deve solo applicare una tecnica ne più ne meno come un fisio-terapista (anche loro hanno dovuto lottare per essere riconosciuti come figure professionali) ed eventualmente demandare al medico o all’erborista le decisioni riguardanti erbe medicinali utili alla guarigione. Mi piacerebbe che potesse aprirsi un dialogo fra medico ed operatore tradizionale (serio, perchè di "medigun" come diciamo dalle mie parti ce ne sono anche troppi in giro) e, anzichè costringere la gente a sceglie fra bianco e nero (sbagliando e correndo il rischio di mettersi nelle mani di un ciarlatano), si potesse creare una sinergia di lavoro che andrebbe solo a sostegno del malato... tutto qui!
Mi vuole condannare per questo?? bene, lo faccia, io rispetto la sua professione e la sua idea, non sono estremista, credo nel principio attivo non nell'acqua e quindi nelle erbe e nei farmaci di sintesi non nell'omeopatia ma se una colite psicosomatica si può migliorare con un ciclo di massaggio non vedo ragione per ricorrere ad un farmaco... in media ormai la popolazione arrivata a 50 anni comincia ad ingollare pastiglie... colesterolo, pressione, diabete... ma secondo lei è normale questo? non ci siamo dimenticati la prevenzione? La sana alimentazione? Il dedicare un po' di tempo a se sstessi invece di correre correre correre ingoiando pastiglie per stare in piedi? Forse sbaglio io... ma credo che la verità stia nel mezzo fra quelli come Lei e i cialtroni!
Giuliano Parpaglioni ha commentato...
un semplice raffreddore si può tranquillamente curare senza aspirina vero??

Non esiste cura per il raffreddore
Sonia Faa' ha commentato...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Sonia Faa' ha commentato...
appunto Giuliano... quindi perchè al primo starnuto si prende l'aspirina quando basta aspettare che passi da solo?? Solo perchè anzichè raffreddore oggi si chiama "sintomi influenzali"?? e si pubblicizza pure eh?! "ai primi sintomi ingollati questo e quello"!! Ma dai è poco serio... salvo complicazioni (rare per un individuo sano) basta un po' di riposo, una bella tazza di latte e miel, del brodo di pollo e e, se c'è febbriciattola della genziana per aiutare l'organismo a reagire, passa tutto in 2 o 3 giorni!! si è vero, con i farmaci si attenuano i sintomi ma poi?? Non credo che troveresti un medico serio che ti consiglia il taki flu dek ai primi sintomi dell'influenza... ma molti farmaci sono diventati "da banco" e la gente ne abusa... esattamente come fa con le cure complementari scordandosi che NON sostituiscono la medicina allopatica nelle patologie gravi, al massimo possono operare in sinergia :-/
Giuliano Parpaglioni ha commentato...
appunto Giuliano... quindi perchè al primo starnuto si prende l'aspirina quando basta aspettare che passi da solo??

Perché migliorano i sintomi e per qualcuno questo basta.

"ai primi sintomi ingollati questo e quello"!!

appunto, nessuno dice di curare il raffreddore, ma solo i sintomi

Ma dai è poco serio... salvo complicazioni (rare per un individuo sano) basta un po' di riposo, una bella tazza di latte e miel, del brodo di pollo e e, se c'è febbriciattola della genziana per aiutare l'organismo a reagire, passa tutto in 2 o 3 giorni!!

Io non darei una dieta da fame a qualcuno di debilitato, ma sono solo un nutrizionista, non certo un riflessologo

si è vero, con i farmaci si attenuano i sintomi ma poi??

Poi, esattamente come se non facessimo nulla, si aspetta che passi

Non credo che troveresti un medico serio che ti consiglia il taki flu dek ai primi sintomi dell'influenza...

concordo.

esattamente come fa con le cure complementari scordandosi che NON sostituiscono la medicina allopatica nelle patologie gravi, al massimo possono operare in sinergia :-/

come quella bambina che ha mangiato 60 pastiglie di Belladonna omeopatica e ne è uscita completamente indenne? Eh sì, questi sì che sono abusi...
Salvo Di Grazia ha commentato...
sa perchè ci riesco?? la risposta si chiama PNEI ed è scientifica... spesso ansia e stress sono alla base di molti fastidiosi disturbi.

Carissima Sonia, se lei sostiene che la reflessologia può agire perché stimola i centri dopaminergici, perché sfrutta un po' il placebo e può servire per piccoli disturbi e per ipocondrie, se mi dice che la pressione può stimolare il rilascio di endorfine e quindi dare un senso di benessere, possiamo sederci e discutere, è quello che dico ai miei amici omeopati.
Ma se lei sostiene che la reflessologia funziona perché si toccano i meridiani, si sistemano i flussi energetici e si equilibra il Qi, mi perdoni, ma parliamo due lingue diverse, lei quella dell'esoterismo, io quella della medicina, che si incontrano molto difficilmente.

Posso dirle però che solo per il fatto che lei espone le sue idee in maniera civile ed educata (e le assicuro che qui è qualcosa di rarissimo), posso dirle che suscita in me molta simpatia. La invito però a notare come la maggioranza dei suoi "colleghi" (omeopati, reflessologi, agopunturisti, aromaterapeuti,...) non si esprimono come fa lei, in nessun senso, spacciano le loro cure come risolutive di malattie gravi (lo sa che esiste l'omeopatia per curare il cancro?) e sostengono che i meridiani o la memoria dell'acqua siano concetti scientifici.
Può capire che chiunque abbia una minima infarinatura scientifica prima cerca di spiegare, poi evita direttamente ogni confronto perché si rischierebbe una polemica infinita e durissima.

anzichè costringere la gente a sceglie fra bianco e nero (sbagliando e correndo il rischio di mettersi nelle mani di un ciarlatano), si potesse creare una sinergia di lavoro che andrebbe solo a sostegno del malato... tutto qui!

Vedi sopra.
La prima cosa che rende paranormale la maggioranza delle pratiche "alternative" è la loro pretesa di scientificità e le affermazioni che partono proprio da chi le pratica.
Un medico non può "collaborare" con chi parla di energie vibrazionali ma può farlo con chi parla di effetto placebo, rinforzo, attesa, nocebo. Io non posso curare la gente cercando i meridiani (che non esistono) ma se infilare un ago nella cute consente ad una persona di stare più tranquilla, potrei pure accettarlo.

Mi vuole condannare per questo?? bene, lo faccia, io rispetto la sua professione e la sua idea, non sono estremista

Io condannare?
Io condanno (moralmente, sono altri quelli che "condannano" materialmente) solo chi si approfitta della buona fede o della disperazione del prossimo.
E' tutto nella sua coscienza, non nella mia, io dormo tranquillo ogni sera, a prescindere da quello che fanno gli altri.

Saluti.
Sonia Faa' ha commentato...
Perché migliorano i sintomi e per qualcuno questo basta.

hahaahhaah si, si, basta se si tratta di influenza; se è cancro però io consiglierei di non accontentarsi di rimedi che alleviano i sintomi!!

Io non darei una dieta da fame a qualcuno di debilitato, ma sono solo un nutrizionista, non certo un riflessologo

Bene Signor nutrizionista, quindi mi spieghi come mai in ospedale, normalmente, la cena è costituita da BRODO con al massimo 4 chicci di pastina ed una fetta di prosciutto (o stracchino) con verdure soprattutto post intervento (quando mi pare che l’organismo non faccia i salti di gioia) e nei casi di malattia più debilitanti!!! Chi le fa le diete??
Poi mi faccia il calcolo delle calorie, proteine, vitamine contenute in un tazzone di latte caldo e miele bevuto 2 volte al giorno prima di infilarsi sotto le coperte a fare una bella sudata e veda un po’ se fa la fame o se, nonostante l’inappetenza dovuta alla malattia, evita che l’organismo si debiliti ulteriormente dando anche una mano al sistema immunitario nello svolgimento del suo compito! ...io non manderei nessuno da lei per farsi prescrivere una dieta!!

Poi, esattamente come se non facessimo nulla, si aspetta che passi

Eh no, poi esattamente come se avessimo “castrato” il nostro sistema immunitario, si aspetta che i sintomi (migliorati dai farmaci) si ripresentino magari più forti... forse durante i corsi di nutrizione non le hanno spiegato che febbre+congestione nasale = sistema immunitario attivato per produrre anticorpi!!

come quella bambina che ha mangiato 60 pastiglie di Belladonna omeopatica e ne è uscita completamente indenne? Eh sì, questi sì che sono abusi...

NO!! come quella/o poveraccia/o che si è affidata alle cure omeopatiche o a qualche genio della sperimentazione abbandonando le cure ufficiali per guarire dal cancro e ci ha lasciato le piume!!!

Guardi Sig. Giuliano, io sono buona e cara, ma il fatto che io non abbia una laurea canonica non l’autorizza a trattarmi come una stupida perchè le garantisco che, se fin’ora mi sono limitata ad usare lo stesso suo sarcasmo, posso, a fronte di insistenza, diventare scorbutica e persino maleducata!!
Per serietà e scrupolo personale, avendo a che fare con il benessere altrui, tendo a studiare parecchio e ad informarmi prima di dire/scrivere qualcosa perchè detesto MOLTO più di tutti voi chi vende fuffa e promette miracoli in quanto danneggia persone serie e volenterose come me!
Li detesto almeno quanto condanno le case farmaceutiche che pubblicizzano i loro farmaci a livello mediatico come fossero acqua fresca DANNEGGIANDO la salute di persone poco informate che ne abusano. Una volta quando si stava male sia andava dal medico che, per lo più, prescriveva rimedi erboristici, casalinghi, salvo in casi di reale necessità. Gli acciacchi erano minori, la gente viveva in salute fino al sopraggiungere della vecchiaia... Certo, si moriva più giovani, si moriva per una polmonite, per le malattie cardiache o vascolari (che avevano comunque un’incidenza minore di quella odierna) si moriva persino di appendicite, perchè non si conoscevano quelli che oggi chiamiamo “farmaci salvavita” e la chirurgia era un sogno in fase sperimentale... ma il fatto che oggi queste cose si conoscano non significa che si debba abusarne nè che la pilloletta (solo perchè non ha gravi controindicazioni) possa essere assunta con leggerezza! Se non fosse per il BUSINESS enorme che ingrassa le case farmaceutiche, si potrebbe seguire il buonsenso: lasciar lavorare il sistema immunitario che è l’unico a poterci guarire davvero perchè farmaci e chirurgia eliminano solo il sintomo MAI la causa (altrimenti le masse neoplastiche non si riformerebbero dopo l’intervento e i diabetici dovrebbero farsi l’insulina 3 volte una tantum non 3 volte al giorno ad interim!!) ed intervenire SOLO in caso di reale pericolo di vita. Ippocrate docet!!!
Sonia Faa' ha commentato...
se lei sostiene che la reflessologia può agire perché stimola i centri dopaminergici, perché sfrutta [...] possiamo sederci e discutere, è quello che dico ai miei amici omeopati.

Si, sostengo questo, ma io ho studiato Medicina Tradizionale, quindi alchimia orientale e dell’Europa medievale che, per quei tempi, era l’unica medicina esistente. Dubitando che la chimica moderna ed il metodo scientifico siano nati dal nulla... credo di poter considerarei miei studi il punto di partenza della scienza medica moderna.
L’omeopatia non ha nulla a che vedere con tutto ciò; infatti deve la sua nascita al medico tedesco Samuel Hahnemann (1755 - 1843) che, a quanto mi risulta, si dedicò per anni alla medicina dell'epoca, ma se ne allontanò poi ritenendola superficiale, brutale e con scarsi di risultati terapeutici... Un precursore di Di Bella??? :-D A parte l’effetto placebo ed il fatto che, per chi non assume nessun tipo di farmaco nè rimedio erboristico o fitoterapico anche una minima quantità di tintura madre diluita potrebbe dare una mano al sistema immunitario... l’unica ragione per cui, secondo me, è così in voga è che le case farmaceutiche ci hanno messo sopra le unghie e hanno cominciato a contare l’ammontare degli incassi!! (con tutto il rispetto per chi ci crede naturalmente... purchè non pretenda di sostituirla alla chirurgia o ai farmaci salvavita)

Ma se lei sostiene che la reflessologia funziona perché si toccano i meridiani, si sistemano i flussi energetici e si equilibra il Qi, mi perdoni, ma parliamo due lingue diverse

...io sostengo anche questo, ovviamente, ma ha ragione Lei è solo questione di lingue diverse!
Provo a fare un po’ di traduzione in base a quel minimo di cultura anatomica e fisiopatologica che sono riuscita a coltivare.
Qi significa energia vitale che, in alchimia o esoterismo o medicina tradizionale si espande andando a formare l’aura e bla bla bla (non la voglio annoiare troppo).
Bene! secondo la scienza l’attività cerebrale si misura tramite elettro-encefalogramma idem per quella cardiaca quindi... impulsi elettrici. Elettricità = energia... tanto che un individuo si considera morto quando cessa l’attività cerebrale... che è elettrica quindi energia vitale o QI. si può misurare dall'esterno e potremmo considerare aura il campo elettrico emesso dai nostri organi :-)
Se le venisse voglia di paragonare una mappa del sistema nervoso alla mappa dei meridiani energetici, credo rimarrebbe sorpreso... io penso di poter dire che agisco sui meridiani ristabilendo il flusso energetico, oppure che agisco su terminazioni nervose che rimandano l’impulso al cervello che riceve un messaggio, lo elabora e riorganizza le funzioni vitali... dicendo la stessa cosa con un linguaggio diverso!!
Utopistico? troppo facile?? può darsi... ma secondo me è plausibile! (magari insieme all'intervento e alla kemio se becchiamo il ganglio giusto facciamo un miracolo e siamo tutti contenti).
Comunque, due lingue diverse non sono mai state un problema: quando si vuole comunicare per costruire qualcosa di valido si trova sempre un linguaggio comune :-)

Sonia Faa' ha commentato...
Posso dirle però che solo per il fatto che lei espone le sue idee in maniera civile ed educata suscita in me molta simpatia. La invito però a notare come la maggioranza dei suoi "colleghi" non si esprimono come fa lei, e sostengono che i meridiani o la memoria dell'acqua siano concetti scientifici.

Ecco appunto, La ringrazio per aver notato la differenza e ringrazio i miei genitori per avermi insegnato la buona educazione:-) So bene che il suo iniziale astio nei miei confronti era dovuto al modo di porsi di alcuni miei “colleghi”...come avrà letto nella risposta al Sig. Giuiliano, nemmeno io li apprezzo e pago le conseguenze delle loro azioni. I meridiani sono un concetto che appartiene alla medicina tradizionale cinese NON alla scienza così come i chakra appartengono alla medicina indiana e la medicina umorale ad Ippocrate... inutile cercare di fare un risotto. E’ vero che facendo uno sforzo enorme si possono assimilare al sistema nervoso ma... NO condivido il suo pensiero, non sono concetti scientifici sebbene è possibile che la scienza sia partita proprio da li!!Ciò non toglie che concetti diversi possano convivere nel reciproco rispetto...


Può capire che chiunque abbia una minima infarinatura scientifica prima cerca di spiegare, poi evita direttamente ogni confronto perché si rischierebbe una polemica infinita e durissima.

...io invece apprezzerei il confronto (costruttivo però) perchè la mia irrisoria cultura scientifica costituita da una 30 di ore di corso tenuto da un medico chirurgo e tante tante letture da autoditdatta non mi consente di capire molte cose quindi... spero che questo sia un inizio :-)
Buon lavoro :-)

P.S. nulla a che vedere con la scienza ma ho imparato finalmente a scrivere in corsivo!! E' proprio vero che di imparare non si finisce mai! :-D
Giuliano Parpaglioni ha commentato...
hahaahhaah si, si, basta se si tratta di influenza; se è cancro però io consiglierei di non accontentarsi di rimedi che alleviano i sintomi!!

Non mi pare che le cure attuali si limitino ad alleviare i sintomi, o almeno non se c'è ancora la possibilità di allungare la vita del malato

Bene Signor nutrizionista, quindi mi spieghi come mai in ospedale, normalmente, la cena è costituita da BRODO con al massimo 4 chicci di pastina ed una fetta di prosciutto (o stracchino) con verdure soprattutto post intervento (quando mi pare che l’organismo non faccia i salti di gioia) e nei casi di malattia più debilitanti!!! Chi le fa le diete??

Minestra con pasta non è "brodo di pollo", quindi abbiamo carboidrati, proteine, grassi, fibre e in genere danno anche frutta. Inoltre può darsi ci sia del purè, o del pesce, ma dipende dalle condizioni del paziente. Un po' diverso dal brodo di pollo che suggeriva, in cui non c'è quasi nulla, no? Ma mi pare stessimo parlando di influenza, non di interventi chirurgici o di malattie da comportare il ricovero...

Poi mi faccia il calcolo delle calorie, proteine, vitamine contenute in un tazzone di latte caldo e miele bevuto 2 volte al giorno prima di infilarsi sotto le coperte a fare una bella sudata e veda un po’ se fa la fame o se, nonostante l’inappetenza dovuta alla malattia, evita che l’organismo si debiliti ulteriormente dando anche una mano al sistema immunitario nello svolgimento del suo compito! ...io non manderei nessuno da lei per farsi prescrivere una dieta!!

Presto fatto: 250 ml di latte con un cucchiaino di miele apportano circa 150 kcal, 8 g di proteine, 20 g di carboidrati, 4 g di grassi, per vitamine e minerali non ho il tempo di far le somme ma se si mangia solo questo, anche raddoppiandone la dose, è una dieta da fame. Se non vuol venire da me o se non mi vuol mandare nessuno me ne farò una ragione, personalmente ci tengo alla salute dei miei pazienti e non credo che il menù suggerito da lei sia adeguato.

Eh no, poi esattamente come se avessimo “castrato” il nostro sistema immunitario, si aspetta che i sintomi (migliorati dai farmaci) si ripresentino magari più forti... forse durante i corsi di nutrizione non le hanno spiegato che febbre+congestione nasale = sistema immunitario attivato per produrre anticorpi!!

Non mi pare che il paracetamolo (tachiflu) abbia effetti contro la produzione di anticorpi. Semmai antipiretici. Ha qualche dato a conferma di questa tesi?

[continua...]
Giuliano Parpaglioni ha commentato...
[... continua]

Per serietà e scrupolo personale, avendo a che fare con il benessere altrui, tendo a studiare parecchio e ad informarmi prima di dire/scrivere qualcosa perchè detesto MOLTO più di tutti voi chi vende fuffa e promette miracoli in quanto danneggia persone serie e volenterose come me!

Provi a cambiare testi o fonti

Se non fosse per il BUSINESS enorme che ingrassa le case farmaceutiche, si potrebbe seguire il buonsenso: lasciar lavorare il sistema immunitario che è l’unico a poterci guarire davvero perchè farmaci e chirurgia eliminano solo il sintomo MAI la causa (altrimenti le masse neoplastiche non si riformerebbero dopo l’intervento e i diabetici dovrebbero farsi l’insulina 3 volte una tantum non 3 volte al giorno ad interim!!)

Si cerca sempre di eliminare la causa, se non è possibile si cura il sintomo. Il cancro è una malattia genetica (attivata da mille fattori diversi, ma alla base c'è sempre la genetica), ogni singola cellula del nostro organismo dovrebbe essere modificata, non siamo ancora a quel livello. Il diabete è causato per la maggior parte delle volte dall'obesità, che è una malattia cronica, oppure dalla genetica. Come sopra: aspettiamo che l'uomo di 150 kg cali quei 60-70 kg e così eliminiamo la causa del problema o magari l'aiutiamo a sopravvivere un po' meglio dandogli anche dei farmaci per controllare il suo stato? E se è genetico che si fa? Questo è semplicemente un discorso ri-di-co-lo.

ed intervenire SOLO in caso di reale pericolo di vita. Ippocrate docet!!!

il diabete e il cancro sono letali

credo di poter considerarei miei studi il punto di partenza della scienza medica moderna.

Che però è andata un po' oltre...
Salvo Di Grazia ha commentato...
io penso di poter dire che agisco sui meridiani ristabilendo il flusso energetico, oppure che agisco su terminazioni nervose che rimandano l’impulso al cervello che riceve un messaggio, lo elabora e riorganizza le funzioni vitali... dicendo la stessa cosa con un linguaggio diverso!!

Puoi dire quello che vuoi (esiste la libertà di parola, fortunatamente), non puoi dire (o meglio puoi dirlo ma non aspettarti che la scienza ti consideri attendibile) che i meridiani siano scienza come le terminazioni nervose, i primi sono invenzioni, le seconde anatomia.
Non puoi paragonarle, non puoi metterle sullo stesso piano, né puoi mischiarne i concetti. Un cartomante non può dire di parlare scientificamente, faccia il cartomante se la legge glielo permette e non lo scienziato, come concetto mi sembra semplice e banale e non avrebbe bisogno di spiegazioni.

nulla a che vedere con la scienza ma ho imparato finalmente a scrivere in corsivo!!

Io guardo il monitor e le lettere diventano in corsivo dopo un mio ordine mentale.
Non ci credi?
Provami che sto dicendo una bugia (così vediamo se apprendi un'altra cosa).
;)
Giuliano Parpaglioni ha commentato...
nulla a che vedere con la scienza ma ho imparato finalmente a scrivere in corsivo!!

Oddio, l'HTML non è scienza? Caspita...
Sonia Faa' ha commentato...
Puoi dire quello che vuoi (esiste la libertà di parola, fortunatamente), non puoi dire (o meglio puoi dirlo ma non aspettarti che la scienza ti consideri attendibile) che i meridiani siano scienza come le terminazioni nervose, i primi sono invenzioni, le seconde anatomia. infatti non ho mai detto che i meridiani sono scientifici; ho parlato di linguaggi diversi, punti di partenza diversi, culture diverse, principi diversi.... se vuoi litigare per forza dillo ma non è costruttivo! PRIMA che la scienza facesse passi da gigante e scoprisse il sistema nervoso umano, gli antichi agivano su "punti principali dei meridiani energetici" ossia, non sapevano quello che stavano facendo ma funzionava e gli hanno dato un nome; oggi, grazie agli studi scientifici ed all'anatomia sapiamo che si parlava di GANGLI DEL SISTEMA NERVOSO... non mi sembra di aver detto un'eresia! Infatti i punti usati in agopuntura (almeno quelli superficiali) si possono trovare tramite un apparecchio che misura l'elettricità che, in corrispondenza dei gangli, cambia di intensità e avvisa con un beeper (scusa se sono poco tecnica ma, lo sai non sono un medico) Se poi non ti piace il concetto perchè espresso così ti costringerebbe (in base a quanto hai detto nei post precedenti) ad accettare il fatto che la pressione (o l'infissione di un ago) in un punto potrebbe portare sollievo al paziente è un altro paio di maniche. Da quando ho cominciato a scrivere non ho mai parlato di ALTERNATIVA ma di COMPLEMENTARIETA! Non sarà mai dimostrato scientificamente che la presione su un determinato ganglio determina un effetto x sul soggetto perchè NON E' POSSIBILE farlo!! I gangli nervosi non sono bottoni che, se schiacciati accendono una lampadina; sono un tantino più complessi e la risposta alla pressione cambia da soggetto a soggetto tanto è vero che (a detta di amici medici non mia, non mi permetterei) le malattie del sistema nervoso sono tra le più complicate da risolvere anche per la scienza proprio per la sua complessità. Ciò non toglie che sia scientificamente provato che l'azione sul sistema nervoso periferico comporta una ripercussione sul snc (altrimenti potremmo taglierci una mano senza sentire dolore!) e che questa possa essere un effetto palcebo ma anche un valido supporto in tutto ciò che è psicosomatico in alternativa/riduzione a farmaci che agiscono sul sintomo o, peggio, sul sn). Nel caso specifico delle neoplasie non ti proporrei MAI la reflessologia o la digitopressione se non DOPO il trattamento chirurgico o kemio/radioterapico e comunque con parere favorevole dell'oncologo che si assume la responsabilità di escludere formazioni metastatiche perchè il massaggio agisce, comunque, sulla circolazione sanguigna e linfatica aumentandone il flusso, cosa che potrebbe favorire sia l'alimentazione del tumore che l'espansione delle metastasi. Questo mi insegna la mia deontologia (per quanto spicciola possa essere considerata) e quando chiedo ai miei clienti di dichiarare che non presentano nessuna delle patologie controindicanti (neoplasie, problemi cardiaci, circolatori, diabete in forma grave, insufficienza renale, epatopatie gravi, insufficienza respiratoria e malattie a carico del snc) mi guardano con gli occhi fuori dalle orbite e commentano "l'estetista mica chiede ste cose, non le chiede nessuno"... appunto!! io invece si, anche per un semplice drenaggio manuale lo chiedo e, se ho un dubbio, pretendo la liberatoria in forma scritta dal medico curante a costo di perdere un cliente!! (infatti è successo e so che vanno dall'estetista o dal naturopata a fare reflessologia e drenaggio manuale... ma io la notte dormo serena e va bene così)!
Io guardo il monitor e le lettere diventano in corsivo dopo un mio ordine mentale.
Complimenti!! guardando monetine le rasfonmi in banconote da 500?? ...perchè io per vedere qualche banconota da 10 devo lavorare con le mani e con la pressione non con la loro imposizione!
Sonia Faa' ha commentato...
se si mangia solo questo, anche raddoppiandone la dose, è una dieta da fame
Lei mi trovi il punto esatto dove io ho scritto SOLO e avrà una possibilità di dimostrare che mi sta attaccando per una valida ragione e non perchè appartengo ad una categoria dalla quale vorrei distinguermi o perchè lei non sa leggere...
io ho chierificato BENE che NONOSTANTE L'INAPPETENZA (perchè anche con unsemplice raffreddore cala l'appetito) latte e meile aumentano l'apporto proteico e calorico; se poi dopo il brodo di pollo ha abbastanza appetito da ingollarsi un tacchino faccia pure!! non ho mai parlato di togliere qualcosa alla normale dieta, semmai di AGGGIUNGERE!! ...ma soprattutto non ho mai parlato di dieta perchè non è di mia competenza; ho elencato 3 cose che possono aiutare il sistema immunitario in caso di raffreddore o influenza senza ricorrere a farmaci di sintesi; avrei potuto scrivere anche frutta, echinacea, salice, erisimo, mentolo, eucaliptolo, lavanda ma qualcuno avrebbe potuto dire che non sono un erborista nè un nutrizionista quindi... mi limito a consigliare i "rimedi della nonna" e ad indirizzare i miei clienti da un erborista o in una farmacia che tratti fitoterapici a chiedere consiglio!

Non mi pare che il paracetamolo (tachiflu) abbia effetti contro la produzione di anticorpi. Semmai antipiretici. Ha qualche dato a conferma di questa tesi?
No e non ho voglia di andarli a cercare adesso ma se medici, pediatri, persino il neuropsichiatra che ha seguito mia figlia per le convulsioni febbrili dicono di non somministrare paracetamolo a meno che la febbre non arrivi a 38 per lasciar lavorare il sistema immunitario una motivo ci sarà... dubito che siano tutti laureati al CEPU!
Addirittura consigliano Ketoprofene sale di lisina per le normali malattie di raffreddamente, sempre quando la temperatura si alza oltre la soglia dei 38 (esterna) e paracetamolo SOLO se non accenna a scendere... forse perchè L'NAPQI riduce la concentrazione di glutatione con conseguenti danni epatici??? Lei comunque vada pure avanti col Taki flu dek!!

Si cerca sempre di eliminare la causa, se non è possibile si cura il sintomo
Mi pare ovvio!!! ma alcuni sintomi possono essere curati senza ricorrere a farmaci di sintesi che, comunque, hanno effetti collaterali; altrimenti non dovremmo assumere fermenti lattici con l’antibiotico, parastomaco con l’antiinfiammatorio, ed epato protettori per evitare i danni del cacktail ingollato non crede???

aspettiamo che l'uomo di 150 kg cali quei 60-70 kg e così eliminiamo la causa del problema o magari l'aiutiamo a sopravvivere un po' meglio dandogli anche dei farmaci per controllare il suo stato?
Scusi ma qui il ridicolo mi sembra lei... ovvio che va aiutato ma insieme alla pillola per il diabete magari gli diamo una dieta e qualcosa che lo aiuti a dimagrire... io non sto affatto dicendo che i farmaci non servono, quello che sto denunciando è il fatto che l’educazione alla salute che parte da una corretta alimentazione abbinata ad un pochino di movimento (e lei dovrebbe saperlo bene) è stata sostituita dalla pillola... tanto ce n’è una per ogni male quindi se a 50 anni ho diabete, colesterolo, trigliceridi alle stelle... beh prendo 5 o 6 pastiglie al giorno e risolvo tutto ingozzandomi di ogni schifezza e rimanendo a poltrire sul divano. Se secondo lei è giusto questo ragionamento (che purtroppo ormai fa l’80% della popolazione occidentale) e dietro non c’è lo zampino delle case farmaceutiche che pubblicizzano un farmaco per ogni problema ingigantendosi le tasche a dispetto della salute altrui e se può dimostrare che negli ultimi 20-30 anni i casi di disturbi di questo genere non sono andati progressivamente aumentando a causa della sregolatezza della vita e del cibo (americani in testa e tutto l’occidente al seguito) le do un’altra occasione per dimostrare che non mi sta attaccando a sproposito!
......
Sonia Faa' ha commentato...
il diabete e il cancro sono letali
Quando la smetterà di sfondare porte aperte, magari riuscirà a trovare un punto debole sul quale attaccarmi... non mi sembra di aver MAI detto il contrario; io ho sempre detto (e per fortuna è rimasto scritto) che: la chirurgia è necessaria e spesso non c’è altro che possa salvarti la vita; i farmaci salvavita sono indispensabili e non c’è cura o rimedio alternativo, complemantare, tradizionale, di bella, di brutta o omeopatico che tenga!! Che malattie come il cancro NON DANNO TEMPO di pensarci sopra, quindi l’unica cura migliore ed efficace rimane quella approvata dal comitato scientifico, con tutti i suoi limiti perchè riesce, comunque, nella maggior parte dei casi a migliorare le aspettative di vita! ...ciò non toglie che per patologie lievi possano essere evitati i farmaci di sintesi che COMUNQUE lo ripeto NON E’ VERO che fanno solo bene e che, anche cure complesse, come quella per il diabete o per il cancro possano essere affiancate da rimedi tradizionali (antichi, di tradizione, antecedenti alle scoperte scientifiche) come la fitoterapia o il massaggio specifico e sotto controllo medico!! Le dico anche che qualcuno già lo fa: Il Prof. Grandi, oncologo, utilizza, con buoni risultati, la fitoterapia per alleviare i sintomi della kemioterapia che, come sappiamo, è indispensabile ma devastante, in modo da non caricare ulteriormente gli emuntori già provati dal cocktail di farmaci chemioterapici; io sto seguendo da un anno una ragazza diabetica dall’età di 20 anni (oggi ne ha 24), con funzionalità pancreatica pari a ZERO - SOTTO CONTROLLO DEL MEDICO CURANTE E A SEGUITO SUO PARERE FAVOREVOLE - con la reflessologia, in 6 mesi ha ridotto considerevolmente le dosi di insulina; io credo sia perchè il massaggio riesce a favorire l’assorbimento di tale sostanza da parte dell’organismo che la utilizza al meglio, non è scientificamente provato che funzioni e nemmeno che sia grazie al mio massaggio ma lei è contenta, il medico pure, nessuno dei due ha intenzione di interrompere i trattamenti e se faccio il conto del mio guadagno mensile, tasse pagate perchè IO FATTURO, ci pago giusto l’autobus per mandare a scuola mia figlia.... alla faccia dei ciarlatani approfittatori!!

Che però è andata un po' oltre...
Grazie a Dio; sarebbe comunque un bene ed un vantaggio per il malato, se non si dimenticasse da dove è partita e considerasse il fatto che non tutto il vecchio è da buttare. Oltretutto se alcune pratiche antiche potessero essere riconosciute come “coadiuvanti o complementari” ed applicate SOLO sotto stretto controllo del medico almeno un po’ di ciarlatani terminerebbero la loro carriera!!
Sonia Faa' ha commentato...
p.s. per Salvo
ovviamente, dopo aver impartito l'ordine mentale guardando i piedi del cliente!!
Giuliano Parpaglioni ha commentato...
Lei mi trovi il punto esatto dove io ho scritto SOLO e avrà una possibilità di dimostrare che mi sta attaccando per una valida ragione e non perchè appartengo ad una categoria dalla quale vorrei distinguermi o perchè lei non sa leggere...

Ha detto latte e miele e brodo di pollo. Questo è totalmente insufficiente. Poi può farsi tutti i film mentali che vuole, ma è questo che ha detto.

latte e meile aumentano l'apporto proteico e calorico

insufficiente

semmai di AGGGIUNGERE!!

e dove avrebbe detto di aggiungere latte e brodo di pollo invece di sostituire? Me lo sono perso

ma soprattutto non ho mai parlato di dieta perchè non è di mia competenza; ho elencato 3 cose che possono aiutare il sistema immunitario in caso di raffreddore o influenza senza ricorrere a farmaci di sintesi;

cosa non vera

avrei potuto scrivere anche frutta, echinacea, salice, erisimo, mentolo, eucaliptolo, lavanda ma qualcuno avrebbe potuto dire che non sono un erborista nè un nutrizionista quindi... mi limito a consigliare i "rimedi della nonna" e ad indirizzare i miei clienti da un erborista o in una farmacia che tratti fitoterapici a chiedere consiglio!

e avrebbe sbagliato comunque. Non esiste un cibo che combatta un'infezione andando a stimolare il sistema immunitario, al massimo una buona alimentazione può mantenerlo in salute, ma è un effetto cronico, non acuto

No e non ho voglia di andarli a cercare adesso ma se medici, pediatri, persino il neuropsichiatra che ha seguito mia figlia per le convulsioni febbrili dicono di non somministrare paracetamolo a meno che la febbre non arrivi a 38 per lasciar lavorare il sistema immunitario una motivo ci sarà... dubito che siano tutti laureati al CEPU!

certo che c'è, si tratta di epatotossicità data da paracetamolo se si abusa. Non c'è niente di sbagliato nel darlo oltre i 38, non serve prima perché altrimenti la febbre calerebbe troppo e si rischierebbe di abusarne. Non c'entra il sistema immunitario.

Addirittura consigliano Ketoprofene sale di lisina per le normali malattie di raffreddamente, sempre quando la temperatura si alza oltre la soglia dei 38 (esterna) e paracetamolo SOLO se non accenna a scendere...

vedi sopra (e probabilmente anche il ketoprofene andrebbe usato con parsimonia)

forse perchè L'NAPQI riduce la concentrazione di glutatione con conseguenti danni epatici??? Lei comunque vada pure avanti col Taki flu dek!!

Ah, non mi ero accorto che ci fosse stato uno spostamento dei paletti, pensavo stessimo parlando ancora del sistema immunitario

ma alcuni sintomi possono essere curati senza ricorrere a farmaci di sintesi

ah sì, sicuramente. Ma altri no, e visto che si parlava di chemioterapie e diabete...

Se secondo lei è giusto questo ragionamento (che purtroppo ormai fa l’80% della popolazione occidentale)

non farei il biologo nutrizionista se per me fosse giusto, sono d'accordo, ma i sintomi vanno comunque trattati con farmaci in grado di gestirli.

ciò non toglie che per patologie lievi possano essere evitati i farmaci di sintesi

e ritorniamo al discorso di partenza: influenza? Non curata dura 7 giorni, curata solo una settimana.

che COMUNQUE lo ripeto NON E’ VERO che fanno solo bene

mai detto

la fitoterapia

la fitoterapia è scienza, moderna, attuale e studiata, altro che tradizione

Oltretutto se alcune pratiche antiche potessero essere riconosciute come “coadiuvanti o complementari” ed applicate SOLO sotto stretto controllo del medico almeno un po’ di ciarlatani terminerebbero la loro carriera!!

L'omeopatia è praticata solo da medici e non mi pare che ci siano pochi omeopati in giro, purtroppo.
«primi precedenti   commenti 1 – 200 di 240   ultimi successivi»
Posta un commento
Nel blog non sono ammessi commenti anonimi, quindi per commentare è necessario utilizzare un profilo Blogger oppure OpenID.
La piattaforma Blogger permette all'autore di un commento di cancellare il proprio messaggio ma non di modificare il suo contenuto.
Come regola generale qui è gradita l'educazione, si chiede di mantenere un atteggiamento civile e costruttivo, nonché di impegnarsi ad agire con totale rispetto ed onestà sia verso l'amministratore del blog che verso gli altri utenti, pubblicando messaggi che contengano informazioni corrette e veritiere.
Le regole specifiche di questo blog sono elencate qui: prima di inviare un commento gli utenti sono invitati a leggerle e quindi a rispettarle, pena la cancellazione dei messaggi e nei casi più gravi il ban definitivo dal blog. Buona lettura e grazie della visita.
 
Powered By Blogger